Fonte : sbircialanotizia di 30 mag 2024
L’emergenza sanitaria provocata dalla pandemia di Covid-19 ha lasciato un segno profondo tra i giovani italiani, generando un aumento significativo dei casi di ansia e depressioneSecondo il rapporto “Generazione Post Pandemia: bisogni e aspettative dei giovani italiani nel post Covid-19”, elaborato in collaborazione con Censis, Consiglio Nazionale dei Giovani e Agenzia Nazionale per i.

Ansia e depressione affliggono la metà dei giovani italiani

Ansia e depressione affliggono la metà dei giovani italiani (Di giovedì 30 maggio 2024) L’emergenza sanitaria provocata dalla pandemia di Covid-19 ha lasciato un segno profondo tra i giovani italiani, generando un aumento significativo dei casi di Ansia e depressione. Secondo il rapporto “Generazione Post Pandemia: bisogni e aspettative dei giovani italiani nel post Covid-19”, elaborato in collaborazione con Censis, Consiglio Nazionale dei giovani e Agenzia Nazionale per i .
Leggi tutta la notizia su sbircialanotizia
Notizie su altre fonti
  • Ansia o depressione per metà dei giovani, progetto ‘Mi Vedete?’ intercetta il disagio - . Per la stessa ragione, il 62,1% ha cambiato la propria visione del futuro. Visualizza tutte le notizie di Webmagazine24 su Google News Nessun post correlato. (Adnkronos) – Il 49,4% dei giovani italiani tra i 18 e i 25 anni ha affermato di avere sofferto di ansia e depressione a causa dell'emergenza sanitaria. ve dei […] L'articolo Ansia o. webmagazine24
  • Ansia o depressione per metà dei giovani, progetto 'Mi Vedete?' intercetta il disagio - Roma, 28 mag. (Adnkronos Salute) - Il 49,4% dei giovani italiani tra i 18 e i 25 anni ha affermato di avere sofferto di ansia e depressione a causa dell'emergenza sanitaria. Per la stessa ragione, il 62,1% ha cambiato la propria visione del futuro. Sono solo alcuni dei dati emersi dal rapporto 'Gene . ilgiornaleditalia
  • Ansia o depressione per metà dei giovani, progetto ‘Mi Vedete?’ intercetta il disagio - Ci sono due elementi che hanno contribuito in misura particolare a questo spaesamento: innanzitutto la vulnerabilità di base dell’adolescente, che vive un passaggio esistenziale delicato in cui si costruiscono identità e idea di futuro, e poi la costrizione a vivere senza il supporto del gruppo dei pari, rimanendo isolati”. “Durante la pandemia tutti gli italiani hanno dichiarato di avere avuto problemi psicologici, ma sui giovani l’impatto è stato maggiore: i nostri dati mostrano che negli adulti dai 37 ai 64 anni e negli anziani i numeri di chi ha sofferto di disturbi psicologici sono molto più bassi, in media poco più di 1 su 5, mentre per i ragazzi si sale al 44,6% degli under 37 e addirittura al 49,4% dei giovani tra i 18 e i 25 anni – commenta Ketty Vaccaro, responsabile Salute e Welfare Censis – E’ un aspetto importante che segnala un’altra epidemia di cui hanno sofferto i più giovani. calcioweb.eu
  • Ritiro sociale, ansia e depressione: in Emilia-Romagna il picco tra i 15 e i 16 anni - In Emilia-Romagna, tra il 2021 e il 2022, la popolazione minorenne a carico dei Servizi sociali è aumentata dell’11,6%, mentre si è registrato un calo del ... piacenzasera

  • BLOG | Sextortion, casi in aumento. Ecco a cosa fare attenzione - Il sextortion può avere gravi conseguenze emotive e psicologiche sulle vittime, portandole ad affrontare problemi come ansia, depressione e isolamento sociale. Considerando che quasi ognuno di noi ha ... arezzonotizie

  • Serravalle Scrivia, martedì in Biblioteca si presenta “L’anima nei sassi” - SERRAVALLE SCRIVIA - Serravalle Scrivia, martedì in Biblioteca si presenta “L’anima nei sassi”, romanzo di Patrizia Ferrando. telecitynews24

Video di Tendenza
Video Ansia depressione
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore.