Fonte : dayitalianews di 25 apr 2024

Chiama l’ambulanza perché il marito sta male Lui aggredisce polizia e soccorritori e li manda all’ospedale

Chiama l’ambulanza

Denial of Responsibility! Tutti i diritti sono riservati a dayitalianews©

Chiama l’ambulanza perché il marito sta male. Lui aggredisce polizia e soccorritori e li manda all’ospedale (Di giovedì 25 aprile 2024) Pubblicato il 25 Aprile, 2024 Sembrava un intervento di routine, uno di quelli che si fanno a decine ogni settimana, ma purtroppo si è trasformato di qualcosa di molto più spiacevole. La disavventura è capitata ieri all’equipaggio di una ambulanza del 118, intervenuto alla periferia di Latina per una Chiamata di emergenza. I soccorsi sono stati allertati da una donna che, al loro arrivo, si trovava in strada, assieme ad alcuni vicini. Ai sanitari dichiarava lo stato di malessere del marito, presente al momento dell’arrivo dei soccorsi assieme alla loro figlia piccola. Decisamente agitato, inveiva contro la donna e non accennava a calmarsi, tanto che sul posto sono arrivati quasi contemporaneamente anche la polizia e l’auto medica. La vista degli uomini in divisa ha ulteriormente esacerbato l’uomo che, durante le operazioni di riconoscimento, si è scagliato contro uno dei poliziotti colpendolo.
Leggi tutta la notizia su dayitalianews
Notizie su altre fonti: chiama l’ambulanza

Shock anafilattico dopo aver mangiato un pezzo di formaggio, i medici la salvano durante un concerto: L'ex insegnante, che si chiama Valdivia Sammarini, ha ricostruito ... utile anche per ringraziare chi l'ha prontamente soccorsa fino ... la tempestività e la gentilezza del personale dell'ambulanza, la ...

Anche da una famiglia sbagliata si possono apprendere le cose giuste: ... chiama in causa alcuni personaggi della storia e non solo: nella ... perché l'onda che ogni tanto si infrange su Marinzaina, ... si alzano per tutti, perché l'azzurro della sirena dell'ambulanza ...

Video di Tendenza
Video Chiama l’ambulanza
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore.