GeForce NOW - nuovi giochi e moltissime novitàGUNDAM EVOLUTION STAGIONE 3 E NUOVI CONTENUTIThe Sims 4 annuncia l’espansione Crescendo Insieme10 falsi miti pericolosi sulla cybersecurity svelati da Panda SecuritySan Valentino: con iotty PLUS in coppia ci si illumina di piùMonster Hunter Rise: Sunbreak Aggiornamento gratuito dal 7 febbraioSamsung Galaxy Unpacked 2023 Galaxy Book3Samsung Galaxy Unpacked serie Galaxy S23Nuova in-game Capsule annunciata per il VCT LOCK//INLegends of Runeterra: programma 2023 e novitàNuovo gameplay trailer di Hogwarts LegacySan Valentino: Regali tech & green, consigliati da CertiDealWWE 2K23: Your Time is NowNVIDIA STUDIO DIGEST - tutto sugli annunci Annunciato lo Stealth Adventure STEEL SEEDMario Kart 8 Deluxe Seasonal Circuit Italy: ultima tappa 5 febbraioDixit, nuovo classico gioco da tavolo, incontra l’Universo DisneyNEL REGNO QUANTICO CON I FUNKO POP! DI ANT-MANWorld Of Warcraft: Dragonflight - L'Emporio è ora disponibile!Red Dead Online: Ricompense e bonus di San Valentino Fractured Sanity - survivor horror in VR in arrivo su Steam e Oculus ...devolo | Change Your Password DayLogitech G FITS - auricolari da gaming disponibili in EuropaInsegnante investito e ucciso in bici: mille persone in corteo per ...Age of Empires II: Definitive Edition disponibile su Xbox
di Zazoom di giovedì 8 settembre 2022

Prezzo gas : Putin minaccia stop alle forniture

Prezzo gas

La guerra del gas tra Russia ed Europa sta per fare i conti. La Commissione Ue, ha annunciato la presidente Ursula von der Leyen alla vigilia del Consiglio straordinario dell'energia di domani, ha deciso di proporre un price cap sul gas russo per "tagliare i proventi che Vladimir Putin utilizza per finanziare la sua terribile guerra in Ucraina". Una "mossa assolutamente stupida", ha replicato il presidente russo, avvertendo che Mosca rispetterà i contratti in essere ma "non fornirà altro" se non quelli "niente gas, niente petrolio, niente carbone". La Russia potrebbe quindi chiudere i rubinetti agli europei e deviare le forniture alla Cina ea quei paesi, soprattutto asiatici, che rimarranno ottimi clienti. E, ad esempio, Putin ha affermato che sono già stati raggiunti accordi con la Mongolia per far passare un secondo gasdotto per Pechino, il Siberian Force 2, che attraversi il suo territorio. Il presidente russo ha scelto il Forum Economico dell'Est, a Vladivostok, per lanciare il suo monito e annunciare una nuova era nelle relazioni con l'Asia.

"Il mercato europeo delle risorse energetiche - ha detto Putin - una volta era privilegiato, ora non lo è più. La domanda è talmente alta sui mercati mondiali che non abbiamo problemi a venderli". Ma per von der Leyen “non vale più la pena” ascoltare quello che dice Putin, perché la Russia non fa altro che “ricattare l'Ue” usando lo strumento dell'energia. "In questo momento non ci resta che proteggerci, rafforzare la nostra posizione", ha aggiunto il presidente della Commissione, snocciolando una serie di dati per dimostrare che la dipendenza europea dalle fonti russe non è più così forte. All'inizio dell'offensiva di Mosca in Ucraina, ha ricordato, il gas russo via gasdotto rappresentava il 40% delle importazioni totali, oggi è solo il 9%. Mentre i giacimenti sono pieni all'82% grazie alle forniture di GNL (gas naturale liquefatto) o gas tramite gasdotto da Stati Uniti, Norvegia, Algeria, Azerbaigian e altri paesi. La Russia, intanto, ha annunciato di aver imposto sanzioni "ai vertici militari dell'Unione Europea e ai dipendenti di alto rango delle agenzie di sicurezza degli Stati membri" per il supporto militare all'Ucraina.

E Putin ha avvertito che discuterà con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, garante dell'accordo per la partenza del grano ucraino dai porti del Mar Nero, una restrizione delle esportazioni di grano verso l'Europa su questa rotta, lamentando che la quasi totalità delle navi ha raggiunto i paesi ricchi del continente piuttosto che quelli di altre regioni del mondo che soffrono la fame. Ma la Russia, ha risposto da Kiev il consigliere presidenziale Mykhailo Podolyak, "non può obbligare l'Ucraina a dove mandare il suo grano", perché l'accordo non lo prevede.

Nel frattempo, il leader russo ha calcato il difficile inverno che attende gli europei, tra riduzioni del riscaldamento e inflazione alimentata da costose energie. I paesi europei dovrebbero quindi “tornare in sé”, perché questa situazione “può provocare un'esplosione” a livello sociale. Mentre la Russia, ha proseguito Putin, sta andando meglio del previsto nonostante “l'aggressione economica, finanziaria e tecnologica dell'Occidente”. "Isolare la Russia è impossibile", ha avvertito il capo del Cremlino, sottolineando ancora una volta l'importanza della cooperazione con Pechino.

Altre News per: prezzoputinminacciastopalleforniture