God of War Ragnarök verrà lanciato l'11.09.2022.Nintendo Switch – Modello OLED edizione speciale Splatoon 3Italian Video Game Awards 2022: ecco i vincitori Hisense presenta la nuova gamma TV 2022Cellularline lancia il sistema di ricarica 3 in 1 per dispositivi ...Destroy All Humans! 2 - Reprobed - Co-Op TrailerKingston rilascia la chiavetta USB IronKey Locker+ 50Presentato ‘Xiaomi Planet’, il mondo virtuale dedicato alla formazioneMichael Jordan è l’atleta di copertina di NBA 2K23Stampante 3D FLSUN Super Racer (SR)A Roma Baby gang massacra di botte due ragazzini disabili per 5 euroApple iPad Grigio siderale (9ª generazione) Sconto e OffertaWilly Monteiro Duarte : i fratelli Bianchi condannati all’ergastoloJohnny Depp : Amber Heard vuole annullare il processoAntonella Mosetti tutta nuda fa impazzireMosca : il Kursk è sotto attacco di Kiev, in Mar Nero missili pronti ...Usa, spari festa per l'Indipendenza : morti e feriti, arrestato il ...Guerra Ucraina : Missili russi su Sumy, 6 feritiLavorazioni di rettifica sui metalliBandai Namco annuncia MY HERO ULTRA RUMBLESWORD ART ONLINE Alicization Lycoris - Nintendo Switch Announcement Hisense cattura il suono con la nuova Soundbar HS218505 GAMES SARÀ PRESENTE A GAMESCOM 2022Sparatoria Copenaghen : 3 morti e feritiMafia e traffico droga a Bari : 25 arresti
di Zazoom di giovedì 19 maggio 2022

Fammi morire! L'appello di Fabio Ridolfi che da 18 anni muove solo gli occhi

Fammi

E' l'appello di Fabio Ridolfi, 46 anni, di Fermignano, in provincia di Pesaro e Urbino, immobilizzato a letto da 18 anni per una tetraparesi basica. Fabio riesce solo a muovere gli occhi, e grazie a un occhio lettore cerca di comunicare tutta la sua disperazione in un messaggio che decide di rendere pubblico. Può farlo solo dalla stanza in cui vive, costretto a letto 24 ore su 24, nutrito artificialmente e accudito dai suoi genitori. Circondato da bandiere e sciarpe della Roma, guarda il monitor e sbattendo le palpebre, lettera dopo lettera, dà forma al pensiero di lui. 

Un atto di coraggio catturato in un video e pubblicato dall'associazione Luca Coscioni che assiste il 46enne nella battaglia per il diritto a porre fine alla sua sofferenza. «Caro Stato italiano, sono ridotto a questo da 18 anni. Ogni giorno la mia condizione diventa sempre più insostenibile. Aiutami a morire» scrive Fabio, che ha perso tutto nel 2004, 5 giorni prima di compiere 28 anni. 

È a casa dei genitori quando ha un malore improvviso che gli fa scoprire l'impensabile: gli ha causato un'emorragia di un'arteria cerebrale lui una tetraparesi irreversibile. Da allora un calvario da cui Ridolfi vuole sfuggire. Quando, dopo la pronuncia della Corte Costituzionale sul caso DJ Fabo, scopre che è diventato possibile ottenere assistenza medica per morte volontaria, si rivolge al fratello per avviare il procedimento. L'Asur Marche attiva quindi i controlli previsti dalla sentenza del Consiglio e sottopone agli esami Fabio. Ma dal 15 marzo, quando il referto medico è stato inviato al Comitato Etico, non è ancora pervenuto alcun parere per procedere al suicidio medicalmente assistito. «Fabio chiede di porre fine alle sue sofferenze in modo indolore, con i modi più rapidi e rispettosi della sua dignità. È suo diritto, in base alla sentenza della Corte Costituzionale nella causa Cappato/Antoniani", spiegano Filomena Gallo e Marco Cappato, segretario nazionale e tesoriere dell'associazione Coscioni.

Altre News per: fammimorireappellofabioridolfiannimuove