Zazoom di 19 mag 2024

Bari: Giuseppe Cacciapaglia muore a 17 anni colpito da un fulmine

bari giuseppe

Nel pomeriggio di sabato 18 maggio, una tragica vicenda ha colpito la comunità di Santeramo in Colle, in provincia di Bari. Giuseppe Cacciapaglia, un ragazzo di soli 17 anni, è deceduto a seguito di un fulmine che lo ha colpito mentre si trovava nelle campagne della zona, impegnato in attività di pascolo insieme al padre. Un improvviso e violento temporale ha portato alla fatale scarica elettrica, facendo cadere a terra il giovane. Nonostante sia riuscito a rialzarsi, Giuseppe è morto poco dopo per arresto cardiocircolatorio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale del 118, che ha confermato il decesso.

Il Cordoglio della Comunità

La scomparsa di Giuseppe ha scosso profondamente la comunità locale. Il sindaco di Altamura, Antonio Petronella, ha espresso il suo dolore e quello della città attraverso un messaggio di cordoglio pubblicato sulla sua pagina Facebook. Ha ricordato Giuseppe come un giovane studente dell'Istituto tecnico e tecnologico «Nervi-Galilei» di Altamura, noto per il suo sorriso, la determinazione e la dedizione al lavoro. Il sindaco, che fino all'anno scorso ricopriva il ruolo di dirigente dell'istituto frequentato da Giuseppe, ha inviato un forte abbraccio alla famiglia e agli amici del ragazzo.

Disagi Causati dal Maltempo

La stessa giornata ha visto una forte ondata di maltempo abbattersi su Bari e dintorni, causando notevoli disagi alla circolazione stradale e allagamenti in sottopassi e scantinati. Alcuni sottopassi sono stati temporaneamente chiusi al traffico veicolare, mentre i vigili del fuoco sono intervenuti in diverse aree per rimuovere l'acqua da scantinati e abitazioni.

Altre Notizie: Taxi introvabili a Roma - Nancy Brilli all'ambasciata britannica con l'amico barista; Per i 30 anni del pesto Barilla inaugurato un maxi murale artistico di oltre 800mq; Come nasce il pesto Barilla - basilico 100% da agricoltura sostenibile ingredienti di qualità e il Metodo Delicato;