di Giuseppe Saieva di mercoledì 11 ottobre 2023

Opera - nuovi strumenti innovativi per Aria

opera nuovi


Grazie all'intelligenza artificiale, Opera One ora consente di fare molto di più in meno tempo, con meno competenze tecniche e meno sforzo. Aria, l'intelligenza artificiale implementata nativamente nel browser Opera, è dotata di una serie di strumenti che permettono di perfezionare facilmente le tue richieste, creare contenuti con una serie di istruzioni predefinite e persino addestrare il sistema a scrivere come te.

 

Essere in grado di interagire in modo efficace con l’intelligenza artificiale sta rapidamente diventando un’abilità essenziale nella vita. Con questo aggiornamento di Opera One, Aria, l'intelligenza artificiale implementata nativamente nel browser, consente alle persone di raggiungere più facilmente e rapidamente i risultati che stanno cercando: che si tratti di un contenuto creativo o di una richiesta per cui hanno bisogno di aiuto.

 

“Quest’anno abbiamo riprogettato il nostro browser per migliorare l’interazione degli utenti di Opera con l’intelligenza artificiale. Con questa versione, stiamo migliorando la loro esperienza negli ambiti in cui conta di più: richieste e creazione di contenuti", ha affermato Joanna Czajka, product director di Opera. “Le persone desiderano creare i contenuti di cui hanno bisogno o ottenere i migliori risultati possibili alle loro richieste nel modo più rapido, accurato e con il minimo sforzo possibile. Grazie a questo aggiornamento, stiamo realizzando questo obiettivo”.

 

Che si abbia bisogno di confrontare vari produttori di figurine di Star Wars o di avviare un blog di viaggio per viaggiatori vegani con cani, Aria può far risparmiare molto tempo e fatica poiché è migliorata molto nel perfezionare le domande e nel generare risultati creativi.

 

Perfeziona l'output dell'intelligenza artificiale del browser senza dover fornire il contesto
Il nuovo strumento "Refiner" (perfezionamento) in Aria ha due funzionalità principali: "Reuse"  (Riutilizza) e "Rephrase" (Rifrasa). Spieghiamo innanzitutto la funzione “Reuse”.

Per perfezionare le risposte che gli utenti riceverebbero da un tradizionale chatbot AI, spesso è necessario ridigitare l'intero contesto di ogni query. Ma cosa accadrebbe se l’intelligenza artificiale potesse creare la risposta perfetta sulla base di elementi selezionati da molte delle risposte già fornite in precedenza? La funzione "Reuse" consente di fare proprio questo. Basterà selezionare le parti delle risposte precedenti che si desidera riutilizzare e cliccare "Reuse" per aggiungerle al campo di input in Aria. Una volta raccolti tutti gli elementi di cui hai bisogno, puoi digitare un nuovo prompt che utilizzerà gli elementi selezionati per generare una nuova risposta.

 

Per fare un esempio: supponiamo che un utente stia utilizzando Aria per raccogliere idee per una vacanza nel Regno del Bhutan. Ora sarà possibile selezionare un paio di proposte interessanti tra le risposte fornite da Aria e chiedere di combinarle per creare un programma di viaggio per due.
Chiedi all’intelligenza artificiale di riformulare una parte specifica della sua risposta
Poniamo ad esempio che un utente sia soddisfatto del post sul blog generato dall'intelligenza artificiale, ma vorrebbe solo cambiare piccoli aspetti. Con la maggior parte delle soluzioni, l’unica cosa che si può fare è chiedere al tool di rigenerare il tutto. Aria invece consente di riformulare un frammento selezionato del suo output: sarà sufficiente selezionare la parte che si desidera modificare e fare clic su "Rephrase". La nuova risposta manterrà la maggior parte dei precedenti feedback e rielaborerà solo l'elemento scelto.

 

Ed in caso si voglia di tornare su una parte delle risposte di Aria in un secondo momento, sarà possibile evidenziare gli elementi che servono, proprio come si farebbe con gli evidenziatori in un libro o in un blocco note; ci penserà la nuova funzionalità “Highlighter” (evidenziatore).

 

Comporre con facilità

 

L'intelligenza artificiale generativa è qui anche per aiutarci a comporre nuovi contenuti creativi. Con questo aggiornamento di Opera One sarà possibile diventare creativi più rapidamente che mai. Basterà cliccare sull'icona della penna magica accanto al campo di input per entrare nella funzione Aria Compose. Che si tratti di un post sul blog personale, un post sui social, un'e-mail importante, una presentazione o un discorso, tutto ciò che sarà necessario fare è:

 

  1. Selezionare il tipo di contenuto che si desidera scrivere dalla sezione TASK.
  2. Fornire un argomento e poco più contesto nel campo DESCRIPTION.
  3. Scegli la lunghezza e il tone of voice: formale, informale, neutro, accademico, professionale o divertente.


Il testo sarà pronto in pochissimo tempo!

 

Addestrare Aria a scrivere come te

È possibile personalizzare ulteriormente Aria con la funzione "My Style” che consente di addestrare l'intelligenza artificiale del browser a scrivere con lo stesso stile dell’utente che la utilizza. Scrivere testi lunghi non è mai stato così facile, che si tratti di recensioni approfondite e-mail eloquenti, il tutto nel tuo stile di scrittura unico.

 

 

Per fare in modo che Aria scriva con lo stile unico dell’utente sarà necessario fornire alcuni esempi di scrittura da cui possa imparare. Basterà cliccare sull'icona della penna magica accanto al campo di input AI, quindi andare su  “Define my style” (Definisci il mio stile). Verrà quindi chiesto di fornire esempi di scrittura in un tono formale, neutro e informale. Dopodiché sarà tutto pronto e Aria sarà in grado di generare messaggi nello stile dell’utente.

 

Le innovazioni di Opera nell’AI includono i comandi abbreviati sulla tastiera

Opera One è stato il primo browser a essere dotato di un browser AI integrato. Da giugno 2023, gli utenti di Opera possono anche utilizzare i comandi abbreviati (Ctrl+/ o cmd+/) per interagire con Aria. Ogni volta che viene in mente una domanda, sarà possibile comporre il comando abbreviato per porre una domanda ad Aria e interagire immediatamente con la risposta nella barra laterale.

 

 

L'intelligenza artificiale del browser offre accesso gratuito a una soluzione leader basata su GPT insieme a informazioni aggiornate dal web.

 

Dall'inizio del 2023, Opera ha aggiunto funzionalità AI a tutti i suoi browser di punta su Windows, MacOS, Linux, Android e iOS. Aria si basa sull'architettura Composer di Opera, che consente di attingere a vari modelli linguistici – come i modelli GPT di OpenAI – e di raccogliere informazioni in tempo reale dal web. Ciò rende i risultati più aggiornati e accurati. Per utilizzare Aria, basta accedere al proprio account Opera o crearne uno gratuitamente. L'intelligenza artificiale del browser Opera è una funzionalità che richiede il consenso dell’utente prima dell’attivazione.

 

Aria e le sue funzionalità sono disponibili anche in Opera GX

Aria il browser AI di Opera è disponibile anche in Opera GX, il browser estremamente popolare pensato per i gamer. Per abilitarlo è necessario attivare la funzione “Early Bird” nelle impostazioni del browser.
Ultime Notizie