IL TRAILER DI DESTINY 2: L'ECLISSI E I NUOVI OGGETTI ESOTICIBOOMSTER special edition di Teufel firmato Fabio WibmerCyberpunk 2077 più veloce che mai grazie al DLSS 3Con eFootball i fan possono rappresentare la propria squadra del cuoreSan Valentino: la tua storia d'amore è da cinema con XGIMIMEDION - nuovi NOTEBOOK GAMING con GPU RTX 4000Incendio Pescara : fiamme e paura in via TrentoUcraina : Francia e Australia forniranno proiettili d’artiglieriaCondannati a 10 anni perché ballavano in piazza in Iran Natasha Johnston muore a 28 anni sbranata da otto caniSparatoria Frosinone : morto un 18enne davanti un barCaso ginnastica: procura deferisce Maccarani, ora processo, cosa ...Controller Wireless per Xbox – Deep Pink disponibile domani Fabio Mancini, volto iconico della moda, all'incontro con gli ...7 Wonders Edifice - nuova espansioneRiot Games - novità per il Circuito TormentaZelina Vega sale sul ring in Street Fighter 6TP-Link sensori smart Tapo disponibili in Italia Cicaboom Elastikorps Masters of the UniverseDead Space RecensioneWorld War Z Aftermath Horde Mode XL RecensioneEnergia e bollette: come risparmiare passando al mercato liberoTOTY: EA SPORTS ANNUNCIA IL 12° UOMOMioDottore svela le malattie più cercate dagli italiani nel 2022DEAD SPACE ORA DISPONIBILE
di Giuseppe Saieva di giovedì 10 novembre 2022

Guida alle Isole dei Draghi: le terre riscoperte di World of Warcraft

World of Warcraft

Il 29 novembre, Blizzard Entertainment lancerà World of Warcraft: Dragonflight, che darà ai giocatori di WoW la possibilità di rivivere o esplorare ex novo questa amatissima espansione della storia del franchise.

Le Isole dei Draghi sono il nuovo continente che i giocatori potranno esplorare nell'espansione Dragonflight. Si tratta di un luogo primordiale, pieno di magia e delle energie vitali di Azeroth, ma anche di un luogo ricco di storia, in quanto un tempo era la covata dei dragonieri, durante la fase giovanile di Azeroth.

Essendo rimasta nascosta per oltre 10.000 anni, questa terra riscoperta porta con sé anche vecchie faide e minacce sopite da tempo. Mentre le Isole dei Draghi finalmente si risvegliano, ecco la guida per esplorare - e soprattutto sopravvivere - alle nuove zone che le compongono.

  1. Scoprire nuovi dungeon

Ruby Life Pools è uno dei nuovi dungeon dell'espansione, situato nelle Walking Shores, la prima zona dell'esperienza dove livellare. È un dungeon molto più breve di altri che si possono trovare durante il viaggio e segue un percorso per lo più lineare.

Ma non lasciatevi ingannare: attraverso Ruby Life Pools affronterete combattimenti rischiosi, oltre a scontrarvi con orde di Primalisti, una setta di proto-draghi e i loro alleati che disprezzano gli Aspetti Draconici.

  1. Combattere un drago

Durante le quest nelle pianure di Ohn'ahran, i giocatori possono partecipare a un'esilarante caccia contro un proto-drago fiammeggiante. Per poter combattere i draghi è necessario innanzitutto creare un legame con i centauri. Chi cerca di aiutare i centauri può guadagnarsi la loro fiducia, ma durante il viaggio deve rimanere vigile, perché le pozze d'acqua sono una preda per i famelici sputafuoco che riempiono i cieli.

  1. Conoscere i tuskarr

Immergetevi nella cultura nomade dei tuskarr, che fanno il loro ritorno nell'espansione Dragonflight. Situata nell'Azure Span, patria del volo del drago blu, questa zona è una delle più grandi create in WoW fino ad oggi e consente un'ottima esplorazione grazie alla cavalcata dei draghi. I villaggi dei tuskarr sono un ottimo luogo per fare conoscenza con la gente del posto: ricordate che si tratta di un popolo pacifico, ma che mostrerà poca pietà a chiunque consideri un nemico.

  1. Scoprire le origini della civiltà dei draghi

Per tutto coloro che sono interessati alla lore dei draghi, Thaldraszus è la zona perfetta da visitare. Questa regione è ricca di storia. Nella città di Valdrakken, si trova la biblioteca pubblica del Drago Blu e si può conoscere la storia nascosta della civiltà dei draghi. Durante le vostre avventure attraverso Thaldraszus potrete scoprire segreti millenari lasciati da Tyr.

  1. Esplorare le rovine di un campo di addestramento segreto
The Forbidden Reach non è adatto ai deboli di cuore: un tempo, infatti, l'isola era un campo di addestramento segreto per il Volo del Drago Nero e per gli ultimi soldati di Neltharion, i Dracthyr. Il Reach è ora un paesaggio distrutto e abbandonato, ma l'affascinante storia rende questa zona ancora più emozionante da esplorare. Per coloro che si avventurano su queste sponde, fate attenzione perché i fulmini possono colpire all’improvviso.

Altre News per: guidaalleisoledraghiterreriscoperteworld