Nuova in-game Capsule annunciata per il VCT LOCK//INLegends of Runeterra: programma 2023 e novitàNuovo gameplay trailer di Hogwarts LegacySan Valentino: Regali tech & green, consigliati da CertiDealWWE 2K23: Your Time is NowNVIDIA STUDIO DIGEST - tutto sugli annunci Annunciato lo Stealth Adventure STEEL SEEDMario Kart 8 Deluxe Seasonal Circuit Italy: ultima tappa 5 febbraioDixit, nuovo classico gioco da tavolo, incontra l’Universo DisneyNEL REGNO QUANTICO CON I FUNKO POP! DI ANT-MANWorld Of Warcraft: Dragonflight - L'Emporio è ora disponibile!Red Dead Online: Ricompense e bonus di San Valentino Fractured Sanity - survivor horror in VR in arrivo su Steam e Oculus ...devolo | Change Your Password DayLogitech G FITS - auricolari da gaming disponibili in EuropaInsegnante investito e ucciso in bici: mille persone in corteo per ...Age of Empires II: Definitive Edition disponibile su XboxBehind The Sims - notizie nello sviluppo del giocoGhostbusters Spirits Unleashed - oggi il primo DLC gratuitoIL TRAILER DI DESTINY 2: L'ECLISSI E I NUOVI OGGETTI ESOTICIBOOMSTER special edition di Teufel firmato Fabio WibmerCyberpunk 2077 più veloce che mai grazie al DLSS 3Con eFootball i fan possono rappresentare la propria squadra del cuoreSan Valentino: la tua storia d'amore è da cinema con XGIMIMEDION - nuovi NOTEBOOK GAMING con GPU RTX 4000
di Zazoom di lunedì 17 ottobre 2022

Iran : 8 vittime nel carcere di Evin

Iran

Sale a otto il numero delle vittime dell'incendio scoppiato nel carcere di Evin a Teheran. Lo afferma la magistratura Iraniana. Nella rivolta e nell'incendio che si erano sviluppati sabato scorso, 4 detenuti erano morti sul colpo, altri 4 erano stati ricoverati in gravi condizioni ed era proprio quest'ultimo che avrebbe alzato il bilancio delle vittime. Le vittime sono state trattenute per furto.

Dieci dei feriti sono stati ricoverati in ospedale, mentre gli altri 51 nell'ambulatorio del carcere, in un'altra sezione dove sarebbe detenuta l'italiana Alessia Piperno, arrestata lo scorso 28 settembre nell'ambito delle manifestazioni contro il regime di Teheran. La Farnesina, in contatto con l'ambasciata italiana in Iran, però, annuncia che la ragazza sta bene. Secondo l'Irna, durante gli scontri e gli incendi di ieri, alcuni prigionieri hanno cercato di scappare, ma sono stati bloccati.

Nelle stesse celle sono stati trattenuti alcuni attivisti politici, tra cui il regista Jafar Panahi e il riformista Mostafa Tajzadeh, nonché cittadini con doppia cittadinanza come Fariba Adelkhah Iraniano-francese, Siamak Namazi Iraniano-americano e Emad Sharghi Iraniano-americano. dove è scoppiato l'incendio. Namazi e Sharghi hanno informato le loro famiglie di buona salute. Il regista Panahi si sarebbe anche messo in contatto con i familiari per rassicurarli.

Prima che le autorità rilasciassero il bilancio delle vittime dell'incendio, le famiglie di alcuni prigionieri politici si sono rivolte ai social media chiedendo alle autorità di garantire la sicurezza dei prigionieri a Evin, che è stata inserita nella lista nera dal governo degli Stati Uniti nel 2018 per "Gravi violazioni dei diritti umani ". Le autorità Iraniane hanno affermato che un laboratorio carcerario è stato dato alle fiamme "dopo una rissa tra alcuni prigionieri condannati per reati finanziari e furto".

Molti detenuti con accuse di sicurezza sono trattenuti a Evin, compresi Iraniani con doppia nazionalità. Il filmato di Evin, andato in onda sulla televisione di stato poche ore dopo, mostrava i vigili del fuoco che ispezionavano un garage con il tetto danneggiato da un incendio. Mostrava anche i detenuti nei loro reparti apparentemente "dormivano perché era stata ripristinata la calma".

Athena Daemi, attivista per i diritti umani, ha affermato che i parenti delle detenute nella sezione femminile si erano radunati nel carcere per le visite di routine, ma che le autorità avevano loro negato l'accesso, causando una situazione di stallo. Secondo Daemi, ai parenti è stato detto che i prigionieri "stanno bene, ma i telefoni sono rotti". "Quando le famiglie hanno detto che non sarebbero andate via fino a quando non avessero chiamato (i prigionieri), dando loro i telefoni cellulari da chiamare, le guardie di sicurezza si sono confrontate con le famiglie", ha twittato. Ieri lo stesso attivista, che è stato rinchiuso in carcere per sei anni, ha riferito ai detenuti sopravvissuti le parole del direttore del carcere, il colonnello Mahmoudi: "Divertiti, non sei morto!". "Sii felice, non sei morto." Numerose associazioni che si battono per i diritti riferiscono inoltre che molti prigionieri sono stati picchiati nonostante fossero stati feriti e che alcuni di loro sono stati riportati in carcere senza cure. Quattordici sarebbero stati trasferiti in altre strutture penitenziarie.

Altre News per: iranvittimecarcereevin