di Giuseppe Saieva di sabato 13 agosto 2022

Way of the Hunter Recensione

hunter recensione
Oggi vi parlo di Way of the Hunter un simulatore di caccia sviluppato da Nine Rock Games e pubblicato da THQ Nordic. Per chi non li conoscesse, THQ Nordic è un editore austriaco di videogiochi con sede a Vienna, mentre Nine Rock Games è un team di sviluppo di giochi con sede a Bratislava. Dopo ore e ore di gioco nei boschi, fiumi e monti, ecco cosa ne penso del nuovo open world di caccia Way of the Hunter.

hunter recensione

GameplayDopo un filmato iniziale il giocatore su un fuoristrada arriva in uno chalet di montagna. Sin da subito avrà a disposizione un fucile con ottica, munizioni illimitate e un binocolo. Un tutorial infarinerà il giocatore sulle misure da prendere per sparare alle prede. Il gioco si basa sull'attesa, sulla ricerca e sulla pazienza; aspetti che danno al titolo un'atmosfera "realistica" e immersiva. Tutto viene ampliato grazie alla modalità denominata istinto del cacciatore, che permette di ascoltare i rumori degli animali al fine d'identificarne la posizione esatta. Il giocatore dovrà mantenersi sotto vento per non essere individuato dagli animali. Quindi, oltre all'istinto del cacciatore ci vorrà tattica, silenzio e un uso frequente del binocolo. Le mappe sono gigantesche, ambientate negli USA e in Romania ed entrambe esplorabili con il fuoristrada. Ci sono moltissime zone di caccia, quando il giocatore ne individua una si deve armare di molta pazienza e cercare le possibili prede.

hunter recensione

Le battute di caccia non sono facili; infatti, ogni animale ha le sue abitudini. Ad esempio alcuni sono solitari mentre altri amano stare in gruppo. Prima di sparare, in base alla distanza, sarà meglio scegliere la giusta regolazione del mirino per centrare la preda. Facendo così il giocatore centrerà i suoi punti vitali, andando a danneggiare in modo serio gli organi interni e abbattendola al primo colpo. Se fallisce, la preda scapperà, e non ci sarà una seconda opportunità perché individuarla nuovamente sarà quasi impossibile. Invece, se la preda verrà ferita in maniera grave fuggirà comunque ma andrà a morire in un luogo più o meno distante dal punto iniziale. Il giocatore in questo caso se vorrà potrà improvvisarsi detective (seguire le macchie di sangue) e mettersi alla ricerca della carcassa. Una volta trovata, potrà decidere se esporla come trofeo nello chalet o rivenderla e fare soldi per comprare nuove armi e accessori. Purtroppo, non è tutto oro quello che luccica; infatti, il titolo ha parecchi bug e imperfezioni, come ad esempio texture non proprio al top, animali che spariscono dopo essere abbattuti, tentativi di teletrasporto finiti in crash, ecc. Tra campagna, modalità libera e cooperativa in Way of the Hunter non ci si annoia un minuto.

hunter recensione

Aspetto TecnicoL’aspetto tecnico del gioco su PS5 è di buona qualità. I paesaggi, se visti da una certa distanza, risultano ben fatti con panorami di foreste, radure, fiumi e montagne veramente bellissimi e molto dettagliati. Tuttavia, quando ci si avvicina i dettagli risultano molto grossolani e meno belli da vedere. Questa poca ottimizzazione sul comparto grafico rende Way of the Hunter un titolo riuscito solo a metà. Comunque sicuramente una patch correggerà questi piccoli problemi. L'illuminazione complessiva è buona come anche tutto il comparto sonoro che, insieme, riescono a donare una buona immersività nel mondo di gioco.

hunter recensione

Conclusioni

Way of the Hunter è un titolo solido che al netto di alcuni bug riesce ad appagare i fan della caccia. Sicuramente necessita di alcuni interventi di rifinizione e miglioramento in generale che, tuttavia, non minano in alcun modo l'esperienza di gioco che risulta essere appagante e coinvolgente. Di sicuro Way of the Hunter è adatto più a un pubblico che ama la caccia e la natura, se siete tra questi è consigliatissimo!

Voto 7.5/10

Altre Notizie: Nuovo trailer di gioco per Way of the Hunter; Way of the Hunter | Steyr Arms Trailer; Way of the Hunter uscirà ad agosto;