di Zazoom di giovedì 28 luglio 2022

Pallanuoto : Italia vince la World League per la prima volta

pallanuoto italia

Dopo l'oro sfumato, ai rigori dei Mondiali, nella finale di Budapest contro la Spagna di poche settimane fa, l'Italia di Sandro Campagna si conferma ai vertici mondiali della Pallanuoto. Il successo finale dell'edizione 2022 della World League, infatti, va a Settebello. Campagna L'Italia spezza l'incantesimo a Strasburgo e vince contro gli Stati Uniti per 13 a 9, vincendo di fatto l'unico titolo che mancava alla storica bacheca della gloriosa Pallanuoto Italiana.

Una partita con la doppietta nel primo tempo di Giacomo Cannella mantiene la partita in equilibrio sul 2-2. La cannella poi guida gli Azzurri per 4-3. L'allungo Italiano arriva però nel terzo quarto con il break di Damonte, Di Somma, Renzuto e ancora Cannella in versione bomber (17 gol per lui in torneo). Il vantaggio arriva così anche a +6 (12-6) e l'Italia riesce a gestire una finale quasi accademica. Infatti quando gli americani tornano sotto, arrivando a -3, c'è troppo poco e Nicholas Presciuti poi mette il sigillo sul trionfo: 13-9. Un risultato emblematico perché era lo stesso che Settebello aveva subito dagli USA in questo torneo in fase ad eliminazione. 

Una vendetta immediata, insomma, e consumata quando contava di più. Così gli Azzurri di Campagna, freschi di argento mondiale, sfatano il tabù ed entrano anche nell'albo d'oro di questa competizione. Un successo pesante perché arrivato anche senza giocatori come Di Fulvio ed Echenique. Settebello si impone dunque e si avvicina al meglio in vista degli Europei di Spalato, in programma a settembre. Argento agli Stati Uniti, bronzo alla Spagna, campione del mondo che ha battuto in finale la Francia. 

Questa la lista dei protagonisti azzurri: Jacopo Alesiani, Edoardo Di Somma, Vincenzo Dolce e Vincenzo Renzuto (Brescia), Francesco Cassia, Francesco Condemi, Filippo Ferrero (Ortigia), Andrea Fondelli, Lorenzo Bruni e Matteo Iocchi Gratta (Savona), Luca Damonte (Ferencvaros), Giacomo Cannella e Marco Del Lungo (Pro Recco), Nicholas Presciutti (Esercito/Pro Recco), Luca Marziale e Gianmarco Nicosia (Telimar Palermo).