Everdream Valley RecensioneMioDottore: classifica degli alimenti antistressPlay di Modena - successo di pubblicoAspettando First PlayableSmartphone&Acqua: i consigli per l'estate di CertiDealBlitz in aula: l'aggressione con arma finta e la paura nell'istituto ...Tragica giornata di sangue sulle strade: sette morti e un feritoSvolta nell'omicidio di Yirelis Pena Santana: Fermato un sospettato ...L'esercito ucraino abbatte 52 droni iraniani durante attacchi russi a ...Tragedia sul Lago Maggiore: Violento Maltempo Provoca Incidente ...VeeamON Tour per il 2023Stampante 3D Artillery X2: L'eccellenza della stampa 3D è in offerta!Roland Garros: Camila Giorgi parte bene e vince contro la francese ...70mai Dash Cam Omni X200 RecensioneIl chirurgo estetico dei vip Antonio Franco a Novella 2000: Tutti ...2 Giugno: La Festa Nazionale Italiana che celebra i simboli e gli ...L'omicidio di Giusy Potenza: Giovanni Potenza chiede perdono dopo ...Incidente mortale a Sassari: motociclista di 35 anni deceduto, ...The Lord of the Rings Gollum Recensione ASUS ROG Strix e Dual AMD Radeon RX 7600BATTLEFIELD 2042 STAGIONE 5: NUOVA ALBA, DAL 7 GIUGNO5 consigli per mettere in affitto una casaLA PRIMA STAGIONE COMPETITIVA DI BLOOD BOWL 3 ARRIVA IL 22 GIUGNOIntel alla IEEE Conference | Roma 29 - 30 maggioNordic Game Awards 2023: una celebrazione dei fantastici giochi ...
di Zazoom di venerdì 21 gennaio 2022

Disastro ecologico in Perù : greggio in mare

Disastro

Cresce l'allarme inquinamento in Perù per la dispersione in mare, non lontano da Lima, di circa 6.000 barili di greggio durante un trasferimento da una nave alle infrastrutture della raffineria La Pampilla, operata dalla compagnia spagnola Repsol. L'incidente, riferiscono i media peruviani, è avvenuto il 15 gennaio durante l'agitazione dell'Oceano Pacifico dopo l'esplosione vulcanica nell'isola di Tonga ma all'inizio i responsabili di Repsol hanno negato qualsiasi dispersione in mare di greggio.

Lo tsunami nato con l'esplosione del vulcano di Tonga ha presto raggiunto e colpito le coste del paese andino, spesso inoltrandosi fino a cento metri nell'entroterra. Sul terminale della raffineria era attraccata in quel momento una nave italiana, la mare Doricum. Si sono tranciati i tubi di scarico e almeno 6 mila barili di greggio sono finiti in mare.

La petroliera è della società Fratelli d'Amico Armatori S.p.A, che ha dichiarato a Shipping Italy che a "seguito della rottura improvvisa dell'oleodotto sottomarino del terminal, è stata notata una macchia di olio in prossimità della nave. Verso le 17:25 ora locale, il personale di guardia di bordo ha prontamente informato il Primo Ufficiale, il quale ha immediatamente interrotto le operazioni di discarica e ha assicurato che le valvole dei collettori fossero chiuse".

Altre News per: disastroecologicoperùgreggiomare

Advertising