Dead Space RecensioneWorld War Z Aftermath Horde Mode XL RecensioneEnergia e bollette: come risparmiare passando al mercato liberoTOTY: EA SPORTS ANNUNCIA IL 12° UOMOMioDottore svela le malattie più cercate dagli italiani nel 2022DEAD SPACE ORA DISPONIBILEGTA Online: nuovo Weeny Issi Rally per un periodo limitatoYahoo, Instagram e Microsoft sono tra i preferiti dai criminali ...BE COMICS 2023 TORNA A PADOVA GeForce NOW - Il DLSS 3 potenzia ultimi titoliRIOT GAMES - enti No-Profit vincitori campagna beneficenza Twitch - nuovi strumenti di monetizzazione per i creatorTragedia sulla Nomentana : Morti Valerio, Alessio, Leonardo, Simone, ...DEEBOT X1e Omni : L'ultimo robot aspirapolvere e lavapavimenti di ...Nuovo trailer di gioco di WILD HEARTS COD MODERN WARFAREII E WARZONE 2.0 - AGGIORNAMENTOTower of Fantasy presenta Alyss, l'ultimo simulacro in arrivoMeta Quest - Allenamento VR della settimanaGRID LEGENDS SCALDA I MOTORI CON UN'ESPANSIONE A TEMA INVERNOGli otto club protagonisti dell’eFootball Championship Pro 2023NOSTROMO PUNTA SUL DIGITALE GRAZIE A SHOPFULLYHi-Fi RUSH disponibile oraThe Elder Scrolls Online - nuova avventura, classe e storiaGarden In! DisponibileMILKMAN crea capi firmati VALORANT
di Francesco Oliva di giovedì 18 novembre 2021

Veneto, Luca Zaia : lockdown non vaccinati sarebbe un errore

Veneto

“Imporre un confinamento ai non vaccinati sarebbe un errore, ha dei limiti costituzionali oggettivi. Dovremmo investire di più nel dialogo convincendo i tifosi a vaccinarsi. In ogni caso, prenderemo tutte le decisioni insieme, tra governatori”. Lo ha detto in un'intervista al Corriere della Sera Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, che ha aggiunto sull'ipotesi della vaccinazione obbligatoria: “Qualcuno può pensare che in questo Paese i cittadini possano essere obbligati a vaccinarsi?

Anche il suo libro, in uscita oggi per Marsilio, parla di pandemia, il titolo è 'Pensiamoci', un riferimento allo slogan di Maurizio Crozza. “Ognuno ha i suoi strati intermedi e io, con Crozza, ho capito che “ pensiamoci ”è mio. È un'italianizzazione della "rasonghe sora" veneziana. L'ho scelto in parte per prendermi in giro, in parte per il marketing, e poi mi piace Crozza: fa satira informata. In una pandemia, metterei prima il mio punto stampa e poi la parodia. Sono stati mesi duri. Il sottotitolo infatti è "dalla pandemia all'autonomia", nasce da riflessioni sul Covid e le sue ripercussioni: "Zaia nega che sia un manifesto politico per il salto nazionale". Non saltare. È scritto chiaramente sul retro. cover that this not è un manifesto politico. Volevo fare un "punto di partenza" in questo big bang della storia. La parte biografica c'è perché, nei momenti drammatici, gli esseri umani pensano a chi sono, da dove vengono. Gli amministratori vengono identificati come persone fredde. Non è così".

Quando gli viene chiesto se ha mai pianto durante una pandemia, risponde: “Certo. All'inizio è stato tragico perché avevamo tutti paura di morire. Nessuno aveva le istruzioni per l'uso. Quel 21 febbraio 2020, quando mi hanno raccontato del primo caso di Covid a Vò Euganeo, mi è sembrato di andare in guerra”.

Con Salvini, sottolinea Zaia: "Ho un ottimo rapporto. Ha preso una partita al tre per cento e l'ha alzata, oggi a 18. Ha raggiunto punte più alte, ma la politica è andata su e giù". Il libro non è ancora stato pubblicato e qualcuno ha già scritto che "traccia la terza via tra il draghiano europeo Giancarlo Giorgetti e il sovranista non draghiano Matteo Salvini". «Vorrebbe puntare meno sul dito e più sulla luna - dice il governatore del Veneto - L'esperienza da amministratore nella pandemia mi dice che non abbiamo metabolizzato nessuna riflessione di quei mesi: l'emergenza che resterà è la sociale, di cui parliamo, con nuovi conflitti e parte della comunità intollerante ad ogni regola”.

Altre News per: venetolucazaialockdownvaccinatisarebbeerrore