YU-GI-OH! MASTER DUEL debutta su mobileVaccino Covid : ciclo completo a 87,27% over 12Montecitorio : iniziato il quarto scrutinio presidente RepubblicaOggi Giorno memoria per le vittime dell'OlocaustoCoree : da Pyongyang nuovo lancio missileXiaomi annuncia la serie Redmi Note 11 IDEE OUT OF THE BOX PER SAN VALENTINOOverwatch - è arrivato il Capodanno Lunare 2022Windows 11: al via gli aggiornamenti della fase finaleLEGO Ideas Sonic The Hedgehog Green Hill Zone RecensioneHUAWEI WATCH GT RUNNER: LA CORSA DIVENTA PROFESSIONALE Come scegliere un servizio di hosting professionaleHUAWEI P50 Pro: LA FOTOGRAFIA ENTRA IN UNA NUOVA ERA Pierpaolo Sileri ai no-vax : Gli renderemo la vita difficile, sono ...New Tales - nasce un nuovo sviluppatore ed editoreSciopero tabaccai : Non controlleremo il Green pass ai clientiUsa : indagini su falsi elettori Donald TrumpAustralian Open : Jannik Sinner perde con Stefanos TsitsipasLite in famiglia a Licata : 4 vittimeThe Sims e Pabllo Vittar creano stili di Colori con Carnevale KitBLOOD BOWL 3: IN ARRIVO LA NUOVA CLOSED BETASony soundbar HT-S400 - audio surround e potente subwoofer wirelessOlliOlli World - arriva il nuovo trailer cinematicoIliad - rivoluzione anche sulla FibraLRNZ firma un'esclusiva dedicata a Leggende Pokémon: Arceus
di Alessia Mogevero di venerdì 5 novembre 2021

Covid-19 : Italiani non fanno la terza dose, 2 su 3 dicono no

Covid-19 : Italiani non fanno la terza dose, 2 su 3 dicono no

Nonostante la campagna mediatica da parte del governo, i dati per il momento parlano da soli: nemmeno il 30% dei cittadini che hanno ricevuto il secondo vaccino hanno deciso  per il richiamo. L'obbligo di certificazione voluto da Draghi e dai suoi ministri non è servito a cambiare l'opinione di chi non ha ancora voluto avviare il ciclo dei farmaci anti-Covid, e infatti il numero delle prime dosi assunte è in costante diminuzione. 

Come notato nelle pagine del Fatto Quotidiano, la terza dose è già stata somministrata solo al 28,9% degli Italiani che hanno ricevuto la seconda. I numeri sono arrivati proprio nel momento in cui l'Aifa, l'agenzia farmaceutica del nostro Paese, ha dato il via libera al richiamo con i cosiddetti vaccini "mRna", quindi Pfizer e Moderna, anche per chi ha ricevuto la monodose da Johnson & Johnson

Cifre che preoccupano il governo, che starebbe pensando a un contrattacco per evitare che il fallimento compaia sulle pagine dei giornali. Secondo Il Fatto, Palazzo Chigi starebbe quindi valutando la possibilità di estendere la raccomandazione della terza dose anche a over 40 anni da dicembre 2021, prima della tempistica inizialmente prevista.

Particolarmente preoccupanti i dati di Sicilia, Calabria, Campania, Friuli Venezia-Giulia, Veneto, provincia di Bolzano e Basilicata. In Sicilia, ad esempio, dei 5 milioni di abitanti, il 20,4% della popolazione non è ancora vaccinato e la terza dose finora è stata un buco nell'acqua. Infine, i dati del personale sanitario e socio-sanitario che dopo l'obbligo nella prima fase della campagna vaccinale, medici e infermieri restano ora liberi di scegliere se effettuare o meno il richiamo. E in tanti hanno finora hanno scelto di no.

Altre News per: coviditalianifannoterzadosedicono