Il Pokémon Ghirlanda Comfey è ora disponibile in Pokémon UNITEMAX VERSTAPPEN FIRMA CON EA SPORTSMARCELL JACOBS IN GARA SABATO 4 FEBBRAIO IN DIRETTA RAI!Yu-Gi-Oh! World Championship - annunciata l’edizione 2023GTA Online: bonus sulle missioni di vendita e rifornimento ...SpongeBob SquarePants The Cosmic Shake RecensionePUMA X Need For Speed Unbound: iconica collezione di crossover Lo Jokerit fa il suo ritorno in-game in EA SPORTS NHLASHIKA ISLAND - NUOVA MAPPA DELLA STAGIONE 2 DI COD WARZONE 2GeForce NOW - nuovi giochi e moltissime novitàGUNDAM EVOLUTION STAGIONE 3 E NUOVI CONTENUTIThe Sims 4 annuncia l’espansione Crescendo Insieme10 falsi miti pericolosi sulla cybersecurity svelati da Panda SecuritySan Valentino: con iotty PLUS in coppia ci si illumina di piùMonster Hunter Rise: Sunbreak Aggiornamento gratuito dal 7 febbraioSamsung Galaxy Unpacked 2023 Galaxy Book3Samsung Galaxy Unpacked serie Galaxy S23Nuova in-game Capsule annunciata per il VCT LOCK//INLegends of Runeterra: programma 2023 e novitàNuovo gameplay trailer di Hogwarts LegacySan Valentino: Regali tech & green, consigliati da CertiDealWWE 2K23: Your Time is NowNVIDIA STUDIO DIGEST - tutto sugli annunci Annunciato lo Stealth Adventure STEEL SEEDMario Kart 8 Deluxe Seasonal Circuit Italy: ultima tappa 5 febbraio
di Zazoom di martedì 21 settembre 2021

Canada: I Liberali Di Trudeau Verso la Vittoria

Il primo ministro sembra essersi assicurato un terzo mandato dopo una campagna elettorale molto difficile, secondo le proiezioni dei media locali. Tuttavia, il suo prossimo governo sarà di minoranza.

I liberali di Justin Trudeau stanno per vincere le elezioni legislative canadesi, mezza vittoria però per il premier uscente che non è riuscito a riconquistare la maggioranza dopo una campagna elettorale difficile.

Secondo le proiezioni dei media canadesi di lunedì sera, i risultati preliminari confermano che il partito liberale otterrebbe circa 155 seggi, al di sotto della soglia di 170 seggi che consente di ottenere la maggioranza. Ma era proprio per uscire da questa situazione che Trudeau aveva indetto a metà agosto le elezioni anticipate per cercare di riconquistare la maggioranza persa due anni prima.

Dopo un inizio piuttosto favorevole e sondaggi incoraggianti, Justin Trudeau ha avuto una campagna eletttorale particolarmente complicata, l'erosione del potere si è fatta sentire e la "Trudeaumanie" del 2015 sembrava lontana... e a terra. Ad ogni spostamento Trudeau ha dovuto affrontare una folla di manifestanti arrabbiati per le misure sanitarie. Uno di loro gli ha persino lanciato della ghiaia. E fino alla fine, l'esito del ballottaggio sembrava incerto: le intenzioni di voto davano ancora poche ore prima del ballottaggio i due maggiori partiti testa a testa, circa il 31% delle intenzioni di voto.

Trudeau si dice "sereno"


Tuttavia Justin Trudeau si è detto "sereno" all'uscita del suo seggio elettorale a Montreal. "Abbiamo lavorato molto duramente durante questa campagna e i canadesi stanno facendo una scelta importante ", ha detto all'AFP circondato dai suoi figli e da sua moglie Sophie Grégoire. Negli ultimi giorni di campagna ha chiesto un voto strategico, spiegando che il ritorno dei conservatori sarebbe stato sinonimo di fare marcia indietro, in particolare sulla questione climatica.

Davanti ad alcuni seggi elettorali bisognava pazientare, soprattutto nelle grandi città come Toronto o Montreal. «In generale è andata bene», ha però detto a fine giornata all'Afp Natasha Gauthier, portavoce di Elections Canada, l'organismo responsabile dell'organizzazione dei sondaggi, complicati dalla pandemia di Covid 19 e dall'aumento dei casi nel Paese.

Governo di minoranza

Come nel 2019, il Paese è fortemente diviso e nessun partito sembra in grado di assicurarsi la maggioranza. Circa 27 milioni di canadesi sono stati chiamati ad eleggere i 338 membri della Camera dei Comuni. Se nessuno dei due maggiori partiti che si sono alternati al potere dal 1867 riuscisse ad ottenere la maggioranza dei seggi in Parlamento, il vincitore dovrà comporre un governo di minoranza.

E per questo, dovrà fare i conti con i partiti più piccoli per governare a Ottawa. Come il New Democratic Party (NPD, a sinistra), di Jagmeet Singh, accreditato del 20% delle intenzioni di voto. O il Bloc Québécois, formazione indipendentista guidata da Yves-François Blanchet, che sembra riprendere vigore alla fine della campagna. Ultimo grande partito in lizza, i Verdi di Annamie Paul hanno lottato per far arrivare il loro messaggio di emergenza climatica, lottando per la propria sopravvivenza a causa di problemi di unità e di immagine.

Altre News per: canadaliberalitrudeauversovittoria