Nokia 6310 disponibile in ItaliaHorizon Forbidden West - padroneggia nuove abilitàASUS presenta nuovi router Apex Legends: Escape - Trailer del GameplayAll Service Web di Nicola Sangiorgi : Soluzione completa per la tua ...GTA Trilogy: requisiti PCPadova : marito e moglie no vax in terapia intensivaRoma : Chi percepisce il reddito di cittadinanza lavorerà per pulire ...Trading di azioni e valute per Principianti : cosa devi sapereBici Elettrica GOGOBEST GF600 : Una Fat Bike adatta a tutti i percorsiVerso Inter-Juventus come arrivano le due squadreOpen Arms : Richard Gere testimone al processo contro Matteo SalviniState of Play annunciato a sorpresa da SonyMolasses Flood si unisce a CD PROJEKT GroupLa Startup della Consulenza SEOGTA: The Trilogy The Definitive Edition data di uscita ufficialeLiceale morta dopo il vaccino Pfizer : E' una fake newsRai Radio2, Pierluigi Diaco intervista inedita a Giovanni MalagòCastlevania: Grimoire Of Souls arriva l’Halloween updateLA MIA AMICA PEPPA PIG IL VIDEOGIOCO È ORA DISPONIBILENilox presenta la nuova Action Cam Mini Wi-Fi 3Celly presenta la gamma TRAINER: 4 smartwatch e fitness trackerCelly pensata una Collection - cuffie auricolari e accessori per i ...DANIEL WELLINGTON LANCIA L'ICONIC LINK AUTOMATICVulcan TKL PRO White - la Tastiera Gaming di ROCCAT
di Anna Spiotta di venerdì 13 agosto 2021

Come prendersi cura di un cucciolo di pastore tedesco

Come prendersi cura di un cucciolo di pastore tedesco

Scegliere di accogliere in casa un cagnolino significa aprirsi a un’esperienza che cambia la vita. Il primo punto da considerare riguarda la razza. Se si opta per il pastore tedesco, fondamentale è innanzitutto rivolgersi a un allevamento serio, prendendo informazioni su siti come Dicasafalcone.com.

Ricordiamo infatti che parliamo di una razza meravigliosa ma altrettanto complessa. Ecco perché è fondamentale partire già con la certezza della massima qualità. Premettendo il fatto che le informazioni specifiche vanno prese dall’allevatore, ricordiamo che, se stai cercando dritte su come prenderti cura al meglio di un cucciolo di pastore tedesco, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare alcuni consigli.

Fai attenzione, fin da subito, al tono che utilizzi

Quando si accoglie in casa un cucciolo di pastore tedesco, è bene essere consapevoli del fatto che dalle otto settimane di età in poi il cagnolino è ricettivo per quanto riguarda l’educazione. Alla luce di ciò, è cruciale, fin da subito, porre attenzione al tono che si utilizza. Fondamentale è esprimersi in modo calmo e pacato. Il motivo è molto semplice: anche se, di base, il pastore tedesco non è un cane aggressivo, crescendo con messaggi mandati in maniera violenta e a voce alta può diventarlo.

Non lasciarlo a casa da solo appena arrivato

Per prendersi cura al meglio di un cucciolo di pastore tedesco, è basilare gestire senza lasciare nulla al caso il periodo dell’ingresso in famiglia. Questo significa, per forza di cose, evitare di lasciare il cane da solo a casa appena arrivato. Come mai? Perché abbiamo a che fare con una razza che vive come dei traumi i distacchi dal nucleo familiare. Se questi avvengono poco dopo l’ingresso nel nuovo contesto sociale e sono troppo frequenti, il rischio è quello di compromettere fortemente il carattere del cane adulto.

Attenzione alla dieta

I consigli per gestire nel modo giusto la salute globale di un cucciolo di pastore tedesco comprendono anche la dieta. La prima cosa da sottolineare in merito è che nel lasso di tempo che va tra i 2 e i 12 mesi di età il cane vive la fase dello svezzamento.

Chiarito questo aspetto, è doveroso sottolineare che, nel momento in cui si porta a casa il cucciolo dall’allevamento, se si ha intenzione, previa richiesta di consiglio al veterinario di fiducia, di modificare la sua alimentazione non bisogna farlo in maniera brusca, ma introducendo progressivamente il nuovo cibo (ci si possono mettere dai 10 ai 12 giorni a seconda della situazione).

Una volta che l’amico a 4 zampe sarà entrato nel nuovo regime alimentare, è bene tenere presente che l’alimentazione del cucciolo di pastore tedesco deve avere una gestione molto attenta dei nutrienti. Senza mai dimenticare che i consigli specifici devono arrivare dal veterinario di fiducia, rammentiamo che la maggior parte dell’apporto calorico deve arrivare dai grassi o lipidi.

Entrando nel vivo dei loro benefici, è doveroso citare l’acido linoleico, un nutriente dalle proprietà importanti - sembrerebbe coinvolto nella mediazione della risposta infiammatoria - che si può trovare in fonti come l’olio di colza o in quello di semi di girasole. In seconda posizione, troviamo i carboidrati.

Per quanto riguarda questi ultimi, è doveroso sottolineare che le fonti principali sono i cereali. Un aspetto sul quale vale la pena soffermarsi riguarda l’importanza di sottoporre le fonti di amido a una cottura lunga. In questo modo, si evita di mettere il proprio amico a rischio di avere a che fare con problemi digestivi.

Come non chiamare in causa le proteine? Anch’esse di grande importanza per l’alimentazione del cucciolo di pastore tedesco, devono provenire soprattutto da fonti di origine animale - la carne - e, in seconda istanza, da prodotti lattiero-caseari. Concludiamo ricordando che è essenziale non eccedere: dati alla mano, troppe proteine nella dieta del cucciolo di pastore tedesco possono influire negativamente sullo sviluppo.

Altre News per: comeprendersicuracucciolopastoretedesco