10 falsi miti pericolosi sulla cybersecurity svelati da Panda SecuritySan Valentino: con iotty PLUS in coppia ci si illumina di piùMonster Hunter Rise: Sunbreak Aggiornamento gratuito dal 7 febbraioSamsung Galaxy Unpacked 2023 Galaxy Book3Samsung Galaxy Unpacked serie Galaxy S23Nuova in-game Capsule annunciata per il VCT LOCK//INLegends of Runeterra: programma 2023 e novitàNuovo gameplay trailer di Hogwarts LegacySan Valentino: Regali tech & green, consigliati da CertiDealWWE 2K23: Your Time is NowNVIDIA STUDIO DIGEST - tutto sugli annunci Annunciato lo Stealth Adventure STEEL SEEDMario Kart 8 Deluxe Seasonal Circuit Italy: ultima tappa 5 febbraioDixit, nuovo classico gioco da tavolo, incontra l’Universo DisneyNEL REGNO QUANTICO CON I FUNKO POP! DI ANT-MANWorld Of Warcraft: Dragonflight - L'Emporio è ora disponibile!Red Dead Online: Ricompense e bonus di San Valentino Fractured Sanity - survivor horror in VR in arrivo su Steam e Oculus ...devolo | Change Your Password DayLogitech G FITS - auricolari da gaming disponibili in EuropaInsegnante investito e ucciso in bici: mille persone in corteo per ...Age of Empires II: Definitive Edition disponibile su XboxBehind The Sims - notizie nello sviluppo del giocoGhostbusters Spirits Unleashed - oggi il primo DLC gratuitoIL TRAILER DI DESTINY 2: L'ECLISSI E I NUOVI OGGETTI ESOTICI
di Giuseppe Saieva di martedì 10 agosto 2021

Hades Recensione PS4

Hades

Il roguelike definitivo!

Oggi vi parlo di un pluripremiato titolo uscito lo scorso settembre su PC e Switch che sta per arrivare su Playstation e Xbox; il suo nome è Hades ed è sviluppato da Supergiant Games. Questo team americano, negli anni, è riuscito a farsi apprezzare grazie allo sviluppo di titoli di qualità e dalla narrazione sopra le righe. Hades non è da meno.

Il gioco, fin dalla sua uscita, è stato costantemente aggiornato ed ora è pronto per il suo debutto sulle console di Sony e Microsoft il 13 Agosto 2021. Dopo averlo provato per svariati giorni, ne parlo in questa recensione per PS4 Pro.

Storia

Zagreus, figlio di Ade, è prigioniero nel regno degli inferi da sempre. Quando scopre che sua madre non è Nyx, decide di fuggire nel mondo dei mortali. Per raggiungere la superficie, il nostro eroe dovrà affrontare un'orda di nemici potentissimi inviati da Ade in persona per cercare di fermarlo. Nel suo percorso Zagreus non sarà solo; infatti, gli Dei dell'Olimpo lo supporteranno donandogli svariati poteri che lo aiuteranno ad avere la meglio sui nemici. Mentre altri personaggi che incontrerà nell'avventura, come Achille, Orfeo, Dusa ecc, gli offriranno consigli e informazioni.

Hades



Gameplay

Il gioco è un roguelike quindi un titolo intuitivo e frenetico. La giocabilità è molto reattiva e precisa. Per prendere confidenza col sistema di combattimento serve qualche ora. I controlli dei tasti si possono configurare in attacco basilare, attacco speciale, attacco da lontano e scatto. Le armi si sbloccano strada facendo e sono sei in totale: l'arco Coronacht colpisce a distanza, lo scudo Aegis molto potente, la spada da mischia Stygius, la lancia Varatha ecc.

Queste armi possono sembrare già abbastanza per affrontare i nemici, ma in realtà non è finita. Infatti, sulle mappe si possono trovare molti altri doni lasciati dalle Divinità per potenziare il personaggio e le sue armi. Ad esempio quelli del Dio Dioniso infliggono danni nel tempo, quelli di Poseidone respingono i nemici colpiti, quelli di Atena incrementano le difese ecc. Quando Zagreus viene colpito dai nemici perde doni e potenziamenti ma non la valuta che serve per comprare bonus permanenti, accessori, vari aiuti ecc.

Hades


Per quanto riguarda il mondo di gioco, ogni mappa è suddivisa in aree interconnesse e, per avanzare da una all'altra, si dovranno per forza abbattere i nemici. Il giocatore dovrà spesso valutare quale potere raccogliere tra i vari lasciati degli Dei; scelte che se fatte bene potranno facilitare o meno le meccaniche di approccio di ogni livello. Queste scelte non faranno mai apparire Hades frustrante, anzi terranno sempre il giocatore sulle spine cercando di inventare e combinare tattiche e abilità differenti per venire a capo nelle situazioni complicate.

Hades è un gioco difficile e la longevità dipende molto dal modo in cui lo si gioca. Ad esempio, i novellini possono attivare la modalità Dio e completare il gioco senza troppi sbattimenti. Oppure giocarlo normalmente e per finirlo serviaranno moltissime ore. Se invece si vuole vedere tutto, ma proprio tutto, di ore ne serviranno molte di più (50 +).

Hades



Realizzazione Tecnica

Iniziamo a dire subito che Hades non è un titolo sviluppato per spremere l'hardware di questa o quella console. Gli sviluppatori si sono concentrati per dare al titolo un'impronta artistica, creando sfondi colorati ricchi di particolari e un'azione frenetica ricca di atmosfera.

Ogni mappa è unica nel suo genere, si va dagli infuocati Prati d'Asfodelo ai pacifici Campi Elisi passando dai meandri del Tartaro ecc. Personaggi, nemici, combattimenti ecc, tutto si muove in modo fluido e preciso. Ottima anche la varietà di effetti grafici e delle animazioni. Del resto, Hades non è un titolo pesante ed è progettato per girare alla meglio su qualsiasi Hardware. Tutto è bellissimo e la versione PlayStation 4 di Hades non è da meno; infatti, ha una risoluzione di 1080p a 60fps fissi.

La versione PlayStation 4, sia fisica che digitale, include l'aggiornamento gratuito alla versione PlayStation 5. Inoltre, il DualSense permette il controllo avanzato della vibrazione e dell'illuminazione.

Hades



Conclusioni

Supergiant Games ha sfornato un titolo eccezionale che terrà incollati allo schermo i giocatori per ore ed ore. Lo stile grafico, la narrazione, i combattimenti ecc, sono realizzati a regola d'arte. Per poter scoprire tutto si dovrà rigiocare più volte. Posso tranquillamente definire Hades un roguelike fenomenale e uno dei migliori in circolazione. Consigliato l'acquisto!

Voto: 9/10


Altre News per: hadesrecensione