di Zazoom di martedì 20 febbraio 2024

Russia: il pilota Maksim Kuzminov disertore ucciso in Spagna

russia pilota

Maksim Kuzminov, il pilota russo che aveva disertato in Ucraina nel 2023, è stato tragicamente ucciso in Spagna. La sua morte, avvenuta in circostanze ancora da chiarire, solleva interrogativi su possibili vendette legate al suo atto di diserzione.

Nell'agosto del 2023, Kuzminov aveva attirato l'attenzione internazionale per la sua spettacolare fuga dall'esercito russo, portando con sé un elicottero Mi-8 e consegnandosi alle autorità ucraine. Questo gesto non solo gli aveva valso l'ammirazione in Ucraina, dove era stato accolto come un eroe, ma anche una taglia sulla sua testa in Russia, dove era considerato un traditore.

La Morte di Maksim Kuzminov

La sua morte è stata confermata il 14 febbraio 2024, dopo il ritrovamento del suo corpo crivellato di colpi in Spagna, dove si era rifugiato. Le autorità spagnole hanno trovato il cadavere sulla rampa di un garage nella zona di La Cala, e un'auto bruciata è stata scoperta poco dopo nella vicina località di El Campello, suggerendo una possibile fuga del o dei sicari.

Le indagini sono ancora in corso, e le autorità stanno esplorando diverse piste, inclusa quella di un regolamento di conti legato a problemi personali di Kuzminov, come suggerito da alcune fonti che parlano di recenti problemi con droga e alcol. Tuttavia, non si può escludere che la sua morte sia legata alla sua diserzione e alle informazioni che aveva fornito sull'esercito russo, compresi dettagli tecnici e documenti riservati.

Kuzminov aveva disertato dichiarando di non voler essere complice dei crimini commessi dall'esercito russo in Ucraina e aveva invitato altri militari russi a seguirne l'esempio. La sua storia aveva ispirato molti, evidenziando la complessità e i pericoli che i disertori affrontano, sia durante la fuga sia nella loro nuova vita all'estero.