Zazoom di 17 mar 2023

Guerra Ucraina : Xi Jinping in visita in Russia

guerra ucraina

La Cina ha sempre stabilito relazioni economiche e commerciali normali con i Paesi di tutto il mondo, inclusa la Russia, basate sull'uguaglianza e il reciproco vantaggio. La cooperazione tra Cina e Russia è onesta e diretta, finalizzata a beneficiare i popoli dei due Paesi e promuovere lo sviluppo del mondo, libero da interferenze e coercizioni di terze parti. Il portavoce del Ministero degli Esteri, Wang Wenbin, ha risposto così ai rapporti dei media sulle forniture militari e gli articoli a doppio uso della Cina alla Russia. Inoltre, Pechino ha sempre adottato un atteggiamento prudente e responsabile riguardo alle esportazioni militari.

Parlando poi della la visita del presidente Xi Jinping in Russia, ha assicurato che  "è per la pace" in Ucraina. "Mantenere la pace nel mondo e promuovere lo sviluppo comune sono gli scopi della politica estera cinese", ha aggiunto Wang, per il quale "sulla questione ucraina, la Cina si è sempre schierata dalla parte della pace, del dialogo e della correttezza storica". Anche il Cremlino in una nota ha commentato il viaggio di Xi in Russia dal 20 al 22 marzo prossimi. La visita servirà a discutere "la cooperazione strategica" tra i due Paesi, ha sottolineato la nota.

La fase di attesa e di incertezza sta per terminare, poiché Joe Biden ha deciso di sferrare un attacco per sconfiggere l'armata di Putin in Ucraina. Il ministro della Difesa Lloyd Austin ha parlato a nome dell'amministrazione degli Stati Uniti il 15 marzo, subito dopo il vertice online con i colleghi di oltre 50 paesi che forniscono armi a Kiev. Austin è stato categorico: "Non c'è più tempo da perdere. Stiamo mettendo insieme armi e mezzi militari per consentire agli ucraini di riconquistare il territorio perduto". Si dice che la controffensiva dovrebbe avvenire a maggio, tra circa due mesi. Ciò darà il tempo di far arrivare in Ucraina centinaia di carri armati, veicoli blindati e otto mezzi per guadare il fiume Dnipro, la linea di trincea che si è formata nel sud-est del paese.

Solo due settimane fa, il Segretario di Stato Antony Blinken aveva contattato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, a margine del G20 a Nuova Delhi in India. Inoltre, ci sono state manovre diplomatiche per coinvolgere la Cina in una trattativa multipolare. Tuttavia, le parole di Austin e i preparativi in corso superano questa fase. Ora, gli Stati Uniti mirano esplicitamente alla sconfitta militare di Putin e solo dopo si potranno aprire i negoziati di pace. Ma questa iniziativa è piena di insidie e rischi, poiché è difficile prevedere la reazione di Putin, che dispone di un arsenale nucleare micidiale. Washington sta cercando di mantenere "i canali di comunicazione" aperti con la Russia. Austin ha anche contattato il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, per smorzare le tensioni seguite alla "crisi del drone". Il Pentagono ha inviato un messaggio duplice: cercheremo di vincere la Guerra in Ucraina, ma non vogliamo uno scontro diretto con Mosca. La reazione del governo ucraino è entusiasta: il ministro della Difesa, Oleksii Reznikov, ha twittato: "La riunione del gruppo di Ramstein ispira ottimismo... formeremo un pugno corazzato". Tuttavia, resta da vedere come risponderà Putin, nelle trincee dell'Ucraina e nella rete diplomatica internazionale.

Altre Notizie: Putin oggi in Corea del Nord: Grazie a Kim per fermo sostegno guerra Ucraina; Guerra Ucraina : Kiev, esercito contrattacca con 13 raid; Guerra Ucraina, Zelensky : una notte difficile;