World War Z Aftermath Horde Mode XL RecensioneEnergia e bollette: come risparmiare passando al mercato liberoTOTY: EA SPORTS ANNUNCIA IL 12° UOMOMioDottore svela le malattie più cercate dagli italiani nel 2022DEAD SPACE ORA DISPONIBILEGTA Online: nuovo Weeny Issi Rally per un periodo limitatoYahoo, Instagram e Microsoft sono tra i preferiti dai criminali ...BE COMICS 2023 TORNA A PADOVA GeForce NOW - Il DLSS 3 potenzia ultimi titoliRIOT GAMES - enti No-Profit vincitori campagna beneficenza Twitch - nuovi strumenti di monetizzazione per i creatorTragedia sulla Nomentana : Morti Valerio, Alessio, Leonardo, Simone, ...DEEBOT X1e Omni : L'ultimo robot aspirapolvere e lavapavimenti di ...Nuovo trailer di gioco di WILD HEARTS COD MODERN WARFAREII E WARZONE 2.0 - AGGIORNAMENTOTower of Fantasy presenta Alyss, l'ultimo simulacro in arrivoMeta Quest - Allenamento VR della settimanaGRID LEGENDS SCALDA I MOTORI CON UN'ESPANSIONE A TEMA INVERNOGli otto club protagonisti dell’eFootball Championship Pro 2023NOSTROMO PUNTA SUL DIGITALE GRAZIE A SHOPFULLYHi-Fi RUSH disponibile oraThe Elder Scrolls Online - nuova avventura, classe e storiaGarden In! DisponibileMILKMAN crea capi firmati VALORANTKingdom Rush è ora disponibile per Xbox
di Zazoom di venerdì 11 novembre 2022

Paul Haggis condannato per violenza sessuale

Il regista canadese premio Oscar Paul Haggis, sottoposto lo scorso 19 giugno all'arresto ad Ostuni (Brindisi) con l'accusa di violenza sessuale e lesioni personali aggravate nei confronti di una giovane donna straniera che si sarebbe detta costretta ad avere rapporti sessuali per due giorni a Ostuni sul in occasione dell'evento "Then Fest", è stato condannato da un tribunale civile di New York per lo stupro di un pubblicista nel 2013: dovrà risarcire con il pagamento di 7,5 milioni di dollari. Il regista di "Crash" ("Collision") e sceneggiatore di "Million Dollar Baby" e "Casino Royale", 69 anni, è stato processato da una giuria civile della Corte Suprema di New York dopo un processo di responsabilità civile iniziato il 19 ottobre.

È stato accusato nel dicembre 2017 da Haleigh Breest, che lavora nell'industria cinematografica, di averla violentata nel gennaio 2013, quando aveva 26 anni. Dopo l'accusa, arrivata nel mezzo dell'ondata di libertà di parola #MeToo sulla violenza sessuale e sessismo contro le donne, il regista è stato preso di mira dalle accuse di aggressione sessuale da parte di altre tre donne. Ma è comparso davanti al tribunale di New York solo per i fatti riportati da Haleigh Breest, che il regista ha sempre smentito. Più recentemente, a giugno, Paul Haggis è stato arrestato in Puglia, sempre con l'accusa di aver aggredito sessualmente una giovane donna, cosa che ha nuovamente negato. Nel corso del processo civile, gli avvocati del direttore hanno suggerito mercoledì davanti alla giuria del New York City People's Court che la denuncia di Haleigh Breest era stata guidata a distanza dalla Chiesa di Scientology, con la quale Paul Haggis ha rotto e da allora ha criticato.

Nella sua denuncia, Breest ha affermato che la sera del 31 gennaio 2013, dopo la proiezione di un film a Manhattan, il regista aveva insistito affinché andasse a bere qualcosa a casa sua, anche se lei aveva detto che preferiva uscire in un bar . Una volta nel suo appartamento, secondo la sua donna, Haggis ha fatto numerose avances prima di costringerla a fargli sesso orale e poi violentarla di nuovo. "Sono grato di aver avuto l'opportunità di andare in tribunale per chiedere giustizia e stabilire la responsabilità, e che la giuria ha deciso di seguire i fatti e credermi", ha detto Breest in una nota. Conosciuto per essere uno dei creatori della serie "Walker Texas Ranger", Paul Haggis ha vinto l'Oscar nel 2006 per il miglior film e la migliore sceneggiatura originale per "Crash".

È stato anche sceneggiatore di Million Dollar Baby di Clint Eastwood, Memorie dei nostri padri e Lettere di Iwo Jima, nonché di episodi della saga di James Bond Casino Royale e Quantum of Solace.

Haggis è stato trattenuto agli arresti domiciliari dal 19 giugno al 4 luglio. Dopo un lungo incidente probatorio, i giudici del Riesame hanno respinto il ricorso dei pubblici ministeri, ritenendo "svanita la portata del compendio probatorio" e "notevolmente ridotta alla luce della dichiarazioni della persona offesa, non pacificamente attendibili”. In altre parole, vi erano "numerose incongruenze tali da sollevare dubbi sulla veridicità delle affermazioni del denunciante".

Nel provvedimento sono stati trascritti alcuni colloqui tra la presunta vittima e Haggis, il cui contenuto “rivela chiaramente un corteggiamento che la donna rivolge al regista per incontrarlo e trascorrere qualche giorno in sua compagnia, probabilmente per stabilire un rapporto personale relazione, più che professionale, tanto da decidere di condividere la stessa stanza e, quindi, lo stesso letto». Una donna, la presunta vittima, di cui i giudici sottolineano "la personalità volitiva e determinata", riportando anche stralci di conversazioni con un amico ("I due parlano della ricerca di partner economicamente 'forti' in modo da garantire loro un benessere adeguato che sarebbe ricompensato dalla disponibilità sessuale")," che non si concilia con la descrizione del vittima come donna debole e soggiogata dalla personalità dell'indagato».

Altre News per: paulhaggiscondannatoviolenzasessuale