di Zazoom di lunedì 17 ottobre 2022

Guerra in Ucraina : ultime notizie, il foreign fighter italiano di 28 anni ucciso in combattimento

guerra ucraina

La Guerra in Ucraina è a un punto di svolta: dopo aver respinto l'invasione russa iniziata il 24 febbraio, l'esercito ucraino è passato alla controffensiva grazie all'arrivo al fronte di truppe equipaggiate con le nuove armi fornite dalla Nato. Dopo l'annessione unilaterale del Donbass, la mobilitazione dei riservisti, il sabotaggio del gasdotto Nord Stream e l'attacco al ponte di Kerch in Crimea, si teme una nuova escalation. I raid russi hanno distrutto un terzo delle infrastrutture energetiche ucraine mentre la NATO conferma l'esercitazione nucleare "Steadfast Noon". 

L'aviazione Ucraina ha dichiarato di aver distrutto dozzine di Shaded-136 di fabbricazione iraniana - noti come droni kamikaze - nell'Ucraina meridionale e orientale nelle prime ore del mattino. “Il 17 ottobre, dalle 3:30 alle 6:50, 15 droni kamikaze sono stati distrutti a sud e tre missili da crociera a est. Sei droni sono stati distrutti nella regione di Odessa e cinque nella regione di Mykolaiv. "Secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, la Russia ha ordinato 2.400 droni kamikaze dall'Iran. Sono in grado di trasportare missili a guida di precisione con un carico utile di circa 50 chilogrammi L'aviazione ha affermato che gli attacchi di droni nell'Ucraina orientale hanno preso di mira infrastrutture cruciali La scorsa settimana, la Russia ha trasportato attacchi alla rete elettrica Ucraina che hanno portato a diffuse interruzioni di corrente.

Un combattente straniero italiano che stava combattendo in Ucraina nelle file delle milizie russe è stato ucciso sabato durante uno scontro nella regione di Donetsk. Aveva 28 anni, perse la vita nella regione di Donetsk. La notizia, diffusa dai media nella notte, è stata confermata lunedì mattina dalla Farnesina. L'uomo, Elia Putzolu, originario della Sardegna, si sarebbe arruolato nelle milizie nell'autoproclamata repubblica nell'est del Paese. Da tempo viveva all'estero. Fin dalle prime indagini, il cittadino italiano ucciso sarebbe stato vicino alla comunità italiana di Fort Rus, che ha abbracciato la politica filorussa nelle sue posizioni più estremiste. Putzolu aveva vissuto a lungo in Russia, nella città di Taganrog, vicino a Rostov. 

Sono una ventina i nostri connazionali impegnati sul fronte russo-ucraino, da entrambe le parti, secondo le ultime stime della nostra stessa intelligence. L'ultimo in ordine di tempo a perdere la vita è stato Benjamin Giorgio Galli, 27 anni: anche lui vittima del conflitto russo-ucraino, ha combattuto a fianco delle forze di Kiev e non con Mosca. A marzo è stato ucciso Edy "Bozambo" Ongaro, 46 anni, miliziano di origine veneta da tempo schierato con le forze separatiste nel Donbass.

Altre Notizie: Ucraina - Orban: Bruxelles vuole la guerra e fa arrabbiare Dio; Distrutti 5mila embrioni in vitro a Gaza City: Il prezzo invisibile della guerra; Ucraina, Zelensky firma legge: migliaia di nuovi soldati in guerra;