di simone di venerdì 30 settembre 2022

F1: Sospetti Red Bull, clamoroso violato il budget cap?

Da mesi nel paddock gira la voce che ci fossero squadre che hanno superato il tetto di spesa nel 2021, primo anno di applicazione. Questo venerdì 'La Gazzetta' ha pubblicato che la Red Bull è tra le squadre che avrebbero superato tale tetto. Il fatto è grave, perché è la squadra che con Verstappen ha vinto il Campionato del Mondo Piloti.

Sarebbe un'infrazione minore, meno del 5% del budget, che potrebbero incorrere in sanzioni economiche o sportive. Il problema è che non si conoscono le conseguenze di un'infrazione di questo tipo, il budget cap esiste dall'anno scorso e i vantaggi del superamento delle normative per ora sembrano vaghi. E tutto arriva quando la Red Bull domina la stagione 2022 con un Max imbattibile, sulla strada per il suo secondo titolo consecutivo.

“L'infrazione non riguarda solo il 2021, riguarda il 2022 e il 2023, ci sono milioni di dollari che possono fare la differenza tra vincere e perdere. Siamo molto preoccupati, mi fido della FIA e del lavoro dei regolatori. Cosa accadrà? Se uno supera il limite e viene applicata una multa, comincerò a farlo anche io ”, è scivolato in televisione Toto Wolff. La Mercedes viveva con le polemiche già alla fine della scorsa stagione per quella safety car che ha regalato a Verstappen il campionato del Mondo e l'ha tolta ad Hamilton, e che è costata il posto a Masi.

Intanto nelle prime prove libere per il GP di Singapore, Hamilton ha battuto il tempo di Verstappen negli ultimi minuti della sessione. In ogni caso la pista migliora molto man mano che va avanti e le impressioni fanno pensare che la Red Bull fosse in vantaggio, con Max secondo a soli 84 millesimi dalla Mercedes. Leclerc ha stabilito il quarto tempo e Sainz è sesto con uno spavento nel suo miglior giro.

sospetti bull