FIFA 23 viene lanciato oggi in tutto il mondoWRC GENERATIONS: APERTI I PREORDINIF1: Sospetti Red Bull, clamoroso violato il budget cap? PAW Patrol: Gran premio è ora disponibile per console e PCGTA Online: i Salti col paracadute Junk EnergyGTA Online: per gli abbonati a GTA+ vantaggi da brividoSWORD ART ONLINE ALICIZATION LYCORIS DISPONIBILE PER NINTENDO SWITCHThe Elder Scrolls Online - Evento Eredità dei bretoni e Firesong DLCTrust GXT 391 Thian RecensioneIlary Blasi sexy su Instagram ... reggiseno e mascherinaPathfinder: Wrath of the Righteous disponibile su ConsoleThe Callisto Protocol: Black Iron Prison TrailerWorld of Warcraft Dragonflight arriverà il 29 novembreDiablo Immortal - primo aggiornamento maggiore disponibileGOAT SIMULATOR 3 OUTFIT ARRIVA SU FORTNITEPGA TOUR 2K23 - rivelati gli aggiornamenti del “Course Designer”L’Update Primal Ravage di Kingdom Rush Vengeance è ora disponibileEvento Paura del Buio di Apex LegendsLogitech G CLOUD con supporto GeForce NOWMEDION ERAZER: il mondo del gaming ha un nuovo playerAdobe annuncia Photoshop Elements e Premiere Elements 2023Hisense Italia compie 10 anni e celebra con grandi novitàAcer e MediaWorld annunciano la Predator League 2022SD GUNDAM BATTLE ALLIANCE - DLC 2 “Knights of the Moon and Light”Ferrari Velas Esports Series
di Paola Cammarota di giovedì 11 agosto 2022

Cappe da cucina: tipologie, caratteristiche e modelli a confronto

Cappe

Avere una buona cappa da cucina garantisce il massimo del comfort mentre si preparano i vari pasti. Questo elettrodomestico è spesso sottovalutato, ma è invece indispensabile, specialmente se la cucina si trova in un ambiente unico come un open space.

Individuare il prodotto più adatto alle specifiche esigenze può non risultare semplice, per questo vedremo nel dettaglio le tipologie, le caratteristiche e i vari modelli a confronto.

Le cappe da cucina

Le cappe da cucina hanno l’importante funzione di aspirare tutti i fumi e i vapori prodotti durante la preparazione dei cibi. Sanificano l’aria, eliminano gli odori e impediscono loro di diffondersi e impregnare i tessuti di tende, cuscini e vestiti. Inoltre, se di qualità, sono anche dotate di filtri anti-grasso che catturano le particelle di cibo e grasso prodotte quando si frigge o si cucina. Non a caso, esiste una legge che ne rende obbligatoria l’installazione in tutte le abitazioni e gli esercizi commerciali al cui interno siano presenti dei piani di cottura a gas o elettrici.

Le cappe da cucina con canna fumaria

Secondo quanto stabilisce la normativa vigente è obbligatorio installare in tutte le cucine una cappa aspirante con canna fumaria, capace di espellere all’esterno fumi e vapori.

Le cappe aspiranti con canna sono dotate di un sistema che dopo aver estratto tutti i fumi e i vapori presenti in cucina, li convoglia verso l’esterno attraverso la canna fumaria. In particolare, questa tipologia è consigliata per le cucine di grandi dimensioni e per quelle in cui si cucina spesso.

Le cappe da cucina a ricircolo

Se non fosse possibile installare una canna fumaria, per motivi di spazio o per la particolare morfologia dell’edificio, è possibile installare una cappa a ricircolo. Conosciute anche come cappe filtranti, queste, invece di espellere all’esterno l’aria aspirata, la purificano grazie alla presenza di particolari filtri anti-grasso e anti-odori per poi rimetterla in circolo nell’ambiente.

Le caratteristiche delle cappe da cucina

Le cappe da cucina si compongono di tre elementi principali:

  • la scocca, ovvero la struttura esterna, in acciaio o in altri materiali, che protegge e contiene il motore e l’impianto di filtraggio;
  • I filtri anti-grasso, lastre in metallo o fibre naturali, che hanno il compito di filtrare fumi e vapori provenienti dal piano cottura;
  • Il gruppo di aspirazione che estrae e espelle i fumi.

Cappa da cucina: quale scegliere?

Quando si deve acquistare una cappa da cucina, che sia aspirante o a ricircolo, occorre valutare con attenzione diversi fattori, tra cui:

  • lo spazio lineare e verticale a disposizione.
  • La tipologia a cui appartiene la cucina. Quindi, se è lineare, angolare, con isola, a penisola.
  • Le abitudini di chi vive la casa, come per esempio, quanto spesso si cucina fritto e per quante persone.
  • I fattori estetici.

Le dimensioni di una cappa

Le cappe da cucina hanno delle misure standard e partono da un minimo di 60 centimetri fino a un massimo di 120. La profondità di una cappa da cucina può variare da un minimo di 35 centimetri fino a un massimo di 55.

In generale, è necessario che la cappa sia uguale o più larga del piano cottura, mai più piccola. Invece, le cappe a isola è necessario siano grandi addirittura il doppio. Di conseguenza, per poter scegliere la cappa da cucina giusta, è bene conoscere le misure del piano cottura presente nella propria abitazione.

Oltre al piano cottura, per stabilire le dimensioni ideali di questo elettrodomestico, occorre considerare anche con che frequenza viene utilizzata la cucina: se la si utilizza con frequenza quotidiana, il consiglio è quello di optare per un modello più grande e potente, come le referenze più performanti di cappe Elica, disponibili in ampio catalogo sul sito di Leroy Merlin.

Invece, per quanto riguarda l’altezza complessiva della cappa con canna fumaria, questa dipende dalla lunghezza del condotto di aspirazione dei fumi presente in cucina.

Caratteristiche tecniche, potenza di aspirazione e velocità

Prima di acquistare questo elettrodomestico è importante analizzare tutte le specifiche tecniche. Come prima cosa è bene stabilire se quella che meglio soddisfa le proprie esigenze è la cappa ad aspirazione o quella a ricircolo. La scelta dell’una o dell’altra in ogni caso dipende anche dalla presenza di una canna fumaria e/o dalla possibilità di installarla. La funzione svolta, infatti, è la stessa per entrambe, ma ciò che le differenzia in maniera sostanziale è il modo in cui vengono smaltiti i fumi e i vapori. Nel caso dei modelli ad aspirazione, per esempio, la canna fumaria è un elemento indispensabile.

Altre News per: cappecucinatipologiecaratteristichemodelliconfronto