BANDAI AUMENTA L’INVESTIMENTO IN LIMBIC ENTERTAINMENTRed Bull Indie Forge: scelti i 5 videogame indipendenti finalistiNILOX RINNOVA LA PARTNERSHIP CON L’INTER Call of Duty: Mobile Stagione 9 - Zombies are BackPRESENTATO IL JÖNKÖPING MAJOR DI RAINBOW SIX AL DREAMHACK WINTER Red Bull Factions: sfida aperta tra professionisti e amatoriDRAGON BALL Z KAKAROT arriva a gennaio 2023 su ConsoleDakar Desert Rally RecensionePierpaolo Di Felice trovato morto dal padre in una pozza di sangueChampions stasera ore 21:00: ci sono Chelsea-Milan e ...Imballaggi alimentari, sono rischiosi per la salute dei consumatori?Overwatch 2 è scaricabile gratuitamente su console e PC Joey Wheeler & Mai Valentine arrivano su Yu-Gi-Oh! CROSS DUELHALLOWEEN incombe sulla frontiera di Red Dead OnlineCos'è e come ottimizzare il fleet managementMeta Quest 2 - tutte le novità di ottobreDEAD SPACE - MIGLIORAMENTI E PIU' QUALITÀNZXT - nuovi monitor gaming Canvas FHD 27F e 25FXiaomi - creatività e modern living una nuova gamma di prodotti AIoT Dakar Desert Rally disponibile su Console e PCL’Arabia Saudita ospiterà i Giochi invernali asiatici del 2029Nintendo inaugura la divisione cinemaLA NUOVA GAMMA DI CUFFIE RIG PRO SERIES È DISPONIBILE NEI NEGOZIForge of Empires - Gara di PasticceriaTotal Tank Generals: Disponibile la demo
di Zazoom di domenica 24 luglio 2022

Alessia Pifferi uccide la piccola Diana : Speriamo resti in carcere tutta la vita

Alessia

A seguito dell'interrogatorio in garanzia, il gip ha stabilito che Alessia Pifferi, la donna di 37 anni che ha ucciso la figlia Diana di 16 mesi abbandonandola in casa per sei giorni, deve rimanere in carcere. Accolta, quindi, la richiesta del pm che indaga anche se il gip ha respinto l'aggravante della premeditazione nel reato. Durante l'interrogatorio la Pifferi ha dichiarato di essere consapevole delle conseguenze che avrebbe potuto comportare con l'abbandono della figlia ma di aver scelto di salvare la relazione con la compagna, preferendola così alla piccola Diana

Intanto il quartiere di Ponte Lambro a Milano, dove è avvenuta la tragedia, si è stretto attorno alla bambina che non ce l'ha fatta. Un centinaio di residenti si sono radunati venerdì sera in piazza per realizzare una fiaccolata in memoria della bambina. Tante donne, mamme, emozionate e commosse per quanto accaduto. Tra loro, anche una vicina di casa dei Pifferi che, mentre Fanpage svolgeva il servizio, si sente fuori campo : deve "rimanere in carcere a vita". Un'altra signora, invece, ha detto che quando "non vuoi un figlio, lo lasci in chiesa", non a casa per morire di fame. Proprio sulla causa della morte, ora, i dubbi degli inquirenti sono sempre meno. È stato praticamente del tutto accertato che la causa della morte della piccola Diana furono le difficoltà. È stata lasciata sola a casa giovedì 14 luglio fino al mercoledì successivo e aveva con sé solo un biberon. 

L'autopsia dovrà determinare il giorno della sua morte. Questo dettaglio sarà molto importante perché Alessia Pifferi è tornata brevemente in città dopo la fuga a Leffe dal compagno, ma non è tornata a casa per accertare le condizioni della figlia. Il suo passaggio avvenne tra il lunedì e il martedì della settimana successiva. Che Diana avrebbe potuto essere salvata? tuttavia, Pifferi non ha mai chiesto aiuto per prendersi cura di lei.

Altre News per: alessiapifferiuccidepiccoladianasperiamoresti