di Zazoom di sabato 11 giugno 2022

Elicottero scomparso Appennino Tosco-Emiliano : trovati tutti i 7 cadaveri

elicottero scomparso
Non ci sono sopravvissuti all'incidente in elicottero scomparso giovedì mattina sull'Appennino Tosco-Emiliano. Dopo due giorni di perquisizioni, i soccorritori hanno trovato i corpi di tutti i passeggeri a bordo dell'aereo, individuando prima un gruppo di cinque e poi altri due, come confermato dalla procura di Modena. L'elicottero sarebbe precipitato sul monte Cusna presso il greto del torrente Lama, al passo Scaloni, a 1.922 metri sul livello del mare, a circa due chilometri dal rifugio Segheria. 

Giovedì 9 giugno un elicottero Augusta Koala con a bordo 7 persone (il pilota italiano Corrado Lavorin, 4 manager turchi e 2 imprenditori libanesi) è scomparso mentre sorvolava l'Appennino modenese e lucchese. L'elicottero avrebbe dovuto raggiungere la provincia di Treviso. A bordo del congegno color amaranto della compagnia Avio Helicopters Srl di Thiene (Vicenza) c'erano quattro turchi, Kenar Serhat, Cez Arif, Ilker Ucak, Erbilaltug Bulent, e due libanesi, Chadi Kreidy e Tarek El Tayak. Era stata noleggiata da Elettric80, azienda produttrice di Viano (Reggio Emilia) per portare i propri clienti dalla fiera It's Tissue di Lucca al Roto Cart di Castelminio di Resana, nel trevigiano. 

È decollato alle 9.30 dall'aeroporto di Tassignano. Gli ambasciatori di Turchia e Libano sono stati ricevuti dal prefetto di Modena, Alessandra Camporota, che coordina le operazioni. Avio è anche "contatto in tempo reale con le forze dell'ordine", come riportato dalla società proprietaria dell'elicottero. «Un nostro uomo - si spiega - è in quelle località, nell'area dove si sta concentrando la ricerca, siamo anche in contatto diretto con lui». 

Il pilota Levorin è definito dalla società un esperto e nei giorni scorsi aveva percorso in altre occasioni la rotta tra Toscana e Veneto. Il Corriere della Sera scrive oggi che l'elicottero non ha inviato un segnale automatico di emergenza prima di scomparire dai radar. E questo potrebbe significare che in qualche modo è riuscito ad atterrare. L'unico indizio chiaro resta il segnale trasmesso dallo smartphone del guidatore. Che stava sorvolando il Col d'Arciana, a pochi chilometri da Castiglione di Garfagnana, tra Toscana ed Emilia-Romagna. 

«E' davvero una sfida, non era mai successo prima - racconta al giornale uno dei soccorritori -. In questa vasta area dell'Appennino la vegetazione è molto fitta, soprattutto in questa stagione. Se qualcosa cade tra gli alberi si apre e si chiude, nascondendo tutto. In inverno sarebbe stato più facile». 

Ci sarebbe un video di una ventina di secondi inviato via chat da uno dei sei passeggeri al figlio, che documenterebbe il volo in elicottero nel mezzo di un violento temporale. Lo riporta la Gazzetta di Modena, precisando che per il momento il destinatario del video - il figlio di uno dei due dirigenti libanesi a bordo - non lo avrebbe diffuso a causa delle indagini in corso.

Altre Notizie: Alpinisti intrappolati, il salvataggio con elicottero a 2300 metri - Video; Altoatesini morti in Canada: elicottero precipitato sulle montagne Skeena; Elicottero sparito Appennino tosco-emiliano : proseguono ricerche;