Bandai Namco annuncia MY HERO ULTRA RUMBLESWORD ART ONLINE Alicization Lycoris - Nintendo Switch Announcement Hisense cattura il suono con la nuova Soundbar HS218505 GAMES SARÀ PRESENTE A GAMESCOM 2022Sparatoria Copenaghen : 3 morti e feritiMafia e traffico droga a Bari : 25 arresti20 dispersi sulla Marmolada : riprese le ricercheUomini e Donne, Alessio Lo Passo attacca alcuni giornalisti: Basta ...Fare Digital PR con il social media marketingDettagli sul nuovo evento di GTA+ dal 30 giugno al 18 luglioE' NATA BANDAI NAMCO ACES - PER RAFFORZARE LO SVILUPPOKONAMI annuncia una partership con FC Internazionale MilanoIndependence Day 2022 in GTA OnlineF1 22 VIENE LANCIATO OGGI IN TUTTO IL MONDOChiusi i reparti covid : al San Giovanni pannoloni ai pazienti per ...Mascherine FFP2 obbligatorie : bisognerà tornare a utilizzarleGeForce NOW arriva sui nuovi televisori SamsungAtlanta ospiterà le semifinali di League of LegendsRivisita la terra di Northrend nella serie Costruire AzerothThe Sims 4 Vita da LicealiPrimo sguardo allo skateBenvenuti a Redfall! – Nuovo trailerL'Evento Estivo arriva a Sunrise VillageAssetto Corsa Competizione è il nuovo videogioco ufficiale di FIA ...GIANTS SOFTWARE A GAMESCOM
di Mario Ferrazzuolo di lunedì 18 aprile 2022

Consigli sulla prevenzione della dermatite da contatto

Consigli

La dermatite da contatto è una particolare reazione della pelle, che va incontro ad arrossamenti e infiammazione. Questo accade per alcune sostanze, che possono essere sia semplicemente irritanti sia allergeniche: infatti nel primo caso si parla di dermatite irritativa, nel secondo di dermatite allergica.

Si usa l’espressione dermatite da contatto proprio perché la cute entra in contatto con l’elemento scatenante, ed è soggetta ai suddetti sintomi. Bruciore, rossore, gonfiore, calore localizzato. La dermatite allergica può provocare anche vescicole e desquamazioni, e nel complesso è più facile da riconoscere.

Le cause della dermatite da contatto

Il nostro obiettivo, nelle prossime righe, è fornirti una serie di consigli per prevenire la dermatite da contatto. Tuttavia, prima ti spieghiamo quali sono i materiali e gli oggetti che possono determinare questa problematica.

Devi sapere che la dermatite da contatto è abbastanza frequente tra coloro che sono allergici al nichel: un metallo contenuto, per esempio, in alcuni gioielli come gli orecchini e i braccialetti. Di conseguenza, si irrita la pelle delle orecchie, del collo e dei polsi. Lo stesso accade se si indossa un orologio che comprende nichel, o anche solo se si maneggia un accendino ricavato dal metallo in oggetto.

In altre situazioni, la dermatite può derivare dell’atto di toccare certi alimenti, tra cui frutti come le pesche e i kiwi e verdure come il sedano e il cetriolo.

Ci sono le dermatiti da contatto causate dal lattice, quello dei guanti monouso. Non dimentichiamo il contributo di creme e cosmetici aggressivi, che possono indurre reazioni allergiche sulla cute.

Per il resto, la dermatite irritativa può avere origine anche da altri fattori, come le polveri, i profumi, le piante ecc. Questi agenti non sono allergeni, ma sono comunque irritanti per la pelle: ed ecco che nasce la dermatite.

L’idratazione della pelle

Per la prevenzione della dermatite da contatto è necessario, innanzitutto, mantenere la superficie cutanea ben idratata. A tale scopo ti suggeriamo una crema di qualità, con effetto emolliente e lenitivo, come quelle che si usano per la cura della pelle delle persone anziane.

Prodotti di questo tipo, delicati anche per la terza età, si trovano sullo shop online di AMioAgio. Il sito include un magazine ricco di informazioni interessanti su vari argomenti, compreso il benessere della cute e disturbi come la dermatite. Dai un’occhiata a questi contenuti per provvedere al meglio alla salute tua e di coloro che ti sono cari.

È chiaro, quindi, che per limitare il pericolo di dermatite è essenziale idratare la pelle con un cosmetico ad hoc. Bisogna scegliere con attenzione anche il detergente, studiato per proteggere la cute e per rispettare il suo naturale pH.

Gli impacchi

Gli impacchi sono utili sia per scongiurare il rischio di dermatite irritativa, sia per far diminuire il prurito quando si manifesta la problematica. I migliori impacchi sono quelli freddi, un vero e proprio sollievo contro il prurito e il rossore.

Ci sono soluzioni apposite per realizzare gli impacchi, che devono essere prescritte da uno specialista. Possono andare bene, però, anche i classici rimedi della nonna, come gli impacchi al bicarbonato di sodio, all’aceto di mele e all’avena colloidale. Questi ingredienti sono facili da reperire e ci aiutano molto contro le infiammazioni della pelle.

Attenzione alla scelta dei cosmetici

È importante selezionare i cosmetici con la massima cura, per due motivi di base: questi prodotti possono essere irritanti per la cute del viso, e possono anche includere una percentuale di nichel.

Il make-up sbagliato può essere all’origine della dermatite irritativa e di quella allergica. Prima di acquistare un cosmetico, dedica qualche secondo alla lettura dell’etichetta e verifica che non ci siano ingredienti potenzialmente pericolosi per la tua pelle.

Qualche ultima raccomandazione

Chi è soggetto a dermatite da contatto non deve assolutamente grattarsi: la tentazione è forte, certo, ma si farebbe solo peggio e le condizioni della cute diventerebbero più gravi. Per non cadere in questo impulso, sono utili gli impacchi che già abbiamo nominato.

In più, poiché la pelle secca è più sensibile alla dermatite, è indispensabile idratare l’organismo con almeno 2 litri di acqua al giorno.

Per concludere, non bisogna esporsi alle sostanze irritanti – come alcune polveri che aleggiano nell’aria. Il discorso si applica in particolare ad alcune categorie di lavoratori.

Altre News per: consiglisullaprevenzionedelladermatitecontatto