Cotton Reboot Recensione PS4Urban Trial Tricky Deluxe Edition Recensione PS4RED SOLSTICE 2: SURVIVORS - DISPONIBILE LA DEMO GRATUITAFarming Simulator 22: i primi video di gameplayBANDAI NAMCO presenta DreamHack BeyondJuventus il punto sul mercato Locatelli rimane il primo obiettivoOlimpiadi Tokyo 2020 : Ecco gli azzurri in gara oggi venerdì 23 ...EA PLAY LIVE 2021: Apex Legends: Ribalta - Dead SpaceEA PLAY LIVE 2021: Lost in Random - Knockout City, Stagione 2EA PLAY LIVE 2021: Battlefield PortalEA PLAY LIVE 2021: GRID Legends I 10 giochi online free-to-play più consigliati nel 2021FELTRINELLI COMICS & GAMES APRE LE PORTE DELL’ESCLUSIVA “AREA GAMING”Orcs Must Die! 3 e Ben 10 nuovi giochi in arrivo su GeForce NOWIl gameplay di Farming Simulator 22 verrà mostrato questa sera in ...Taito G-Darius HD aperti i Pre-ordiniImmigrato ucciso in piazza a Voghera : Andava curatoL' allarme della Nasa : Ci saranno inondazioni recordMassimo Boldi ha inventato Striscia la Notizia : Nulla di meno ...Le potenzialità del 5G e la velocità di connessione internet fissaVPN ovvero come navigare in modo completamente anonimonal von minden GmbH test rapido rileva la variante DeltaBook of Ra Deluxe: perché questa slot ha così tanto successo?RAINBOW SIX SIEGE PG NATIONALS: L’ATTESISSIMA FINALE DEI PLAYOFF C ...KONAMI presenta eFootball Free-to-play
di Zazoom di venerdì 25 giugno 2021

Sequestro Nonna Vincenza : tutelare dipendenti

Sequestro Nonna Vincenza : tutelare dipendenti

In merito al sequestro di beni ai danni del titolare dei negozi “Nonna Vincenza”, riceviamo e pubblichiamo la seguente nota.

“La PAS Srl, e per essa il suo titolare - sig. Paolo Pistone - ormai da alcuni anni sta affrontando una crisi economica originata da diversi fattori: non da ultimo, l’essere la società rimasta vittima di condotte antigiuridiche rispetto alle quali sono già state intraprese tutte le necessarie azioni giudiziarie.

Pur consapevoli della sostanziale correttezza delle notizie pubblicate, tuttavia, risulta doveroso precisare che intento unico del sig. Pistone è sempre stato quello di salvaguardare il buon nome della Società e la credibilità nei confronti di Stato e fornitori. 

Ed invero, sin dal 2018, la PAS S.r.l. ha concordato con l’Amministrazione Finanziaria un piano di rateizzazione del debito, corrispondendo, ad oggi, in favore dell’Erario, una somma superiore al milione di Euro.

D’altra parte, ed a rettifica di quanto riportato sulle notizie di stampa, il Tribunale del Riesame di Catania, appurata l’esistenza di preesistenti pagamenti effettuati dalla PAS S.r.l., ha riformato l’originario provvedimento di sequestro, riducendo l’importo oggetto della misura cautelare.

Gli eventi occorsi in conseguenza della pandemia (blocco delle attività di ristorazione e dei punti vendita aeroportuali, asset principale dell’azienda) hanno, tuttavia, fortemente aggravato la situazione societaria, impedendo di fatto alla stessa di proseguire il proprio percorso di azzeramento del debito.

Ciò nondimeno, a conferma della correttezza e del senso di responsabilità che da sempre ha contraddistinto l’operato degli Amministratori della Società, il sig. Pistone ha già da tempo destinato l’intero suo patrimonio personale a garanzia del risanamento societario.

Il provvedimento di sequestro preventivo interviene, infatti, a valle di una iniziativa già intrapresa dal sig. Pistone e ratificata dall’Autorità Giudiziaria. Va da sé che, pertanto, nessun intento fraudolento può essergli attribuito, giacché - già diversi mesi prima della notifica del provvedimento di sequestro - lo stesso aveva destinato il proprio patrimonio personale ad esclusiva salvaguardia della Società. 

L’obiettivo della PAS S.r.l. è stato sempre quello di tutelare dipendenti, fornitori e creditori tutti da ogni rischio; e ciò, nonostante ad oggi la prosecuzione del percorso di risanamento intrapreso sia stata messa a dura prova dalla grave crisi economica conseguente la pandemia e dai comportamenti illeciti perpetrati in suo danno.

A tale ultimo riguardo, si auspica che l’Autorità Giudiziaria, cui peraltro è stato già indirizzato formale atto querelatorio, possa far luce sulle vicende che hanno contribuito, e non poco, ad aggravare la crisi in cui versa la PAS Srl, facendo luce su condotte che hanno determinato perdite di fatturato per diversi milioni di euro.

Altre News per: sequestrononnavincenzatutelaredipendenti