God of War Ragnarök verrà lanciato l'11.09.2022.Nintendo Switch – Modello OLED edizione speciale Splatoon 3Italian Video Game Awards 2022: ecco i vincitori Hisense presenta la nuova gamma TV 2022Cellularline lancia il sistema di ricarica 3 in 1 per dispositivi ...Destroy All Humans! 2 - Reprobed - Co-Op TrailerKingston rilascia la chiavetta USB IronKey Locker+ 50Presentato ‘Xiaomi Planet’, il mondo virtuale dedicato alla formazioneMichael Jordan è l’atleta di copertina di NBA 2K23Stampante 3D FLSUN Super Racer (SR)A Roma Baby gang massacra di botte due ragazzini disabili per 5 euroApple iPad Grigio siderale (9ª generazione) Sconto e OffertaWilly Monteiro Duarte : i fratelli Bianchi condannati all’ergastoloJohnny Depp : Amber Heard vuole annullare il processoAntonella Mosetti tutta nuda fa impazzireMosca : il Kursk è sotto attacco di Kiev, in Mar Nero missili pronti ...Usa, spari festa per l'Indipendenza : morti e feriti, arrestato il ...Guerra Ucraina : Missili russi su Sumy, 6 feritiLavorazioni di rettifica sui metalliBandai Namco annuncia MY HERO ULTRA RUMBLESWORD ART ONLINE Alicization Lycoris - Nintendo Switch Announcement Hisense cattura il suono con la nuova Soundbar HS218505 GAMES SARÀ PRESENTE A GAMESCOM 2022Sparatoria Copenaghen : 3 morti e feritiMafia e traffico droga a Bari : 25 arresti
di Zazoom di giovedì 6 maggio 2021

Denise Pipitone : scoperto un pozzo segreto durante l’ispezione

Denise

Nuovo colpo di scena nel caso di Denise Pipitone, la bambina di Mazara del Vallo scomparsa il 1 settembre 2004 e mai più ritrovata. I Carabinieri della Polizia Scientifica sono stati inviati dalla Procura di Trapani nell'abitazione di via Pirandello utilizzata da Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi, padre biologico di Denise.

I magistrati hanno recentemente riaperto gli accertamenti ed è stato predisposto il sopralluogo "per verificare lo stato dei luoghi e se sono stati eseguiti i lavori di costruzione". Anna Corona è la madre di Jessica Pulizzi, la sorellastra della sorellina, finita sotto processo per concorso in sequestro di persona e prosciolta nei tre gradi di giudizio.

Un altro team Saf, il gruppo provinciale Speleo Alpino Fluviale, è arrivato sul posto con bombole di ossigeno, torce e scale per ispezionare un pozzo, profondo 10 metri, posto sotto una botola nel garage della casa. Per svuotarlo, i vigili del fuoco hanno montato una pompa di disidratazione, che però non è stata attivata. L'ispezione è terminata alle 20: dopo l'uscita di polizia e vigili del fuoco, il garage è stato chiuso. Nei giorni scorsi la Procura ha ascoltato alcune persone - tra cui l'ex Procuratore del caso, Maria Angioni, ora giudice a Sassari - e punta a verificare un verbale arrivato in magistratura che, come riporta Repubblica, parla di un "botola" e alcuni "strani" lavori di ristrutturazione.

Secondo una fonte anonima, infatti, i lavori sarebbero stati eseguiti dopo la scomparsa della bambina. Gli investigatori, riferisce l'Ansa, stanno cercando una stanza segreta dove Denise potrebbe essere stata nascosta. Mappe catastali alla mano, i carabinieri pattugliano l'appartamento per vedere se ci sono segni di intonaci più recenti su un muro o tracce di una stanza murata dove qualcuno è riuscito a tenere nascosto il bambino. Tuttavia, fonti investigative negano che siano in corso perquisizioni sul suo corpo. L'indiscrezione era emersa durante la trasmissione di Rai2 "Ore 14" alla quale erano presenti anche la madre di Denise, Piera Maggio, e il suo avvocato Giacomo Frazzitta.

È stato proprio quest'ultimo, durante il programma, ad annunciare di aver ricevuto un link con la pubblicazione dell'indiscrezione che, però, non ha trovato alcuna conferma ufficiale da parte della Procura. L'avvocato ha stigmatizzato la fuga di notizie, mentre Maggio, visibilmente provato, ha chiesto di abbandonare la trasmissione. "Ognuna delle case che sono state costruite in questa zona è dotata di un pozzo, perché quando abbiamo costruito le case la zona non era servita dall'acquedotto di acqua potabile", racconta un'anziana signora che abita davanti al palazzo dove abitava. Anna Corona. “Conoscevo la donna, perché ha vissuto qui per 20 anni, ma non ci siamo mai scambiati confidenze. Quando i carabinieri hanno fatto il primo sopralluogo, nel 2004, ero a casa. Sono rimasto sbalordito da quei soldati che sono entrati all'interno, ma non ho mai saputo perché ”.

Altre News per: denisepipitonescopertopozzosegretodurantel’ispezione