Guilty Gear Strive arriverà a giugnoI Qualifier italiani del Red Bull Campus Clutch iniziano il 9 marzoDOOM 3 VR Edition su PlayStation VR a marzoDalla Cina con furore: tutto quello che devi sapere per risparmiare ...Tiscali Mail Dà Problemi al LoginDiodato stecca al festival di Sanremo social scatenatiCrash Bandicoot: On the Run arriva su iOS e Android il 25 marzoGUADAGNI DOPPI NELLA VERSIONE ESTREMA DI CACCIA ALL’UOMONoemi Sanremo: Abiti Dieta e MaritoFiglia Di Testo Completo Cazone Loredana Bertè Sanremo 2021Uomini e Donne: Cataldo Coccoli chi è il nuovo corteggiatore di GemmaSanremo: Orietta Berti chi è e perchè è stata inseguita dalla ...Serena Cappello chi è la moglie di Mario DraghiDpcm Draghi, tutto quello che c è da sapereSanremo: Irama non canta stasera. Sostituito da Noemi causa covidApex Legends arriva su Nintendo Switch il 9 marzoCold Iron ha annunciato Aliens: Fireteam505 Games annuncia Open Country per PCCos’è il diritto d’autore?Ashes of Creation: nuovo videoBethesda News: Il video “DEATHLOOP: una spiegazione”Pomelli o Maniglie: una guida per aiutarvi nella sceltaChi è il Gen. Figliuolo, nuovo Commissario per l'Emergenza CovidCoronavirus: la Commissione europea presenterà il suo progetto di ...Vaccini Covid: a Napoli gli effetti collaterali svuotano le scuole
di

Miglior smartphone, come scegliere

Miglior smartphone, come scegliere

Qual è il miglior smartphone al momento? Quando è il momento di scegliere sappiamo quanto possa essere difficile navigare tra tutti i modelli di smartphone disponibili. Per questo abbiamo raggruppato alcuni consigli per scegliere il migliore!

Quali sono i migliori smartphone per fascia di prezzo?

Performance sempre meno marcate

È normale aspettarsi prestazioni migliori da uno smartphone da 1000 euro rispetto a un modello da 100 euro. Una volta che i prodotti sono in mano, vediamo che la logica è ben rispettata. I prodotti più costosi sono più fluidi e più reattivi. Tuttavia, i modelli più convenienti sono tutt'altro che lenti. I giorni in cui "a buon mercato" faceva rima con "lento" sembrano essere finiti. Un'ottima cosa resa possibile dalla continua ottimizzazione di iOS e Android, e dall'aumento della potenza dei chip integrati nei nostri telefoni.

Allora perché scegliere un modello più costoso? La differenza si farà sentire in alcuni usi specifici come la registrazione di video in 4K, o nei giochi 3D più impegnativi sul Play Store. I telefoni più costosi si distinguono anche per la frequenza di aggiornamento del loro schermo (90 o 120 Hz contro 60 Hz per gli altri modelli), che rafforza questa impressione della fluidità complessiva del telefono.

Il grande divario tra i sensori fotografici

D'altra parte, se c'è un'area in cui le differenze di prezzo si fanno sentire molto di più, è quella della qualità dei sensori fotografici. Se il numero di sensori di cui è dotato lo smartphone è garanzia di versatilità, non è in alcun modo garanzia di qualità. Quindi non lasciarti ingannare dai 4 o 5 sensori fotografici di un modello da 200 €, senza dare un'occhiata più da vicino.

In termini concreti, i cellulari più costosi hanno sensori fotografici migliori e un'elaborazione software molto più avanzata rispetto ai modelli entry-level. La qualità delle foto notturne è l'ultimo baluardo dei cellulari di fascia alta che la usano come argomento per giustificare (tra le altre qualità) la loro differenza di prezzo. Se vuoi il massimo in fatto di sensori fotografici mobili, dovrai dunque spendere tanto.

Presta attenzione alla capacità di archiviazione

I marchi che offrono smartphone economici devono risparmiare denaro su diversi punti. La capacità di archiviazione è una di queste. Se i modelli venduti con 16 GB di storage stanno diventando sempre più rari, ce ne sono ancora alcuni. I modelli da 32 GB sono più comuni all'entry level, ma si riempiono anche molto velocemente, soprattutto con lo spazio già occupato dall'OS. Fortunatamente, questi modelli hanno quasi sempre uno slot per una scheda microSD, che dovrà essere acquistata separatamente.

A partire da 64 GB di spazio di archiviazione, iniziamo già a sentirci più a nostro agio, soprattutto se scegliamo servizi di archiviazione cloud come Dropbox, One Drive o Google One. Come sempre, i tuoi usi determinano le tue esigenze. Se giochi molto sul tuo cellulare e acquisisci video in 4K, ti consigliamo uno smartphone con almeno 128 GB di spazio di archiviazione.

Autonomia inversamente proporzionale
Più paghi per il tuo smartphone, più ti aspetti che spinga i confini in tutte le aree. Purtroppo non è così in termini di autonomia. Certo, ci sono modelli di fascia alta con un'ottima autonomia, ma i modelli meno costosi generalmente fanno meglio in questo senso.

La spiegazione è in realtà abbastanza logica. Gli smartphone più economici sono dotati di processori meno potenti e quindi consumano meno energia. La loro definizione dello schermo potrebbe anche essere meno importante di quella dei modelli di fascia alta. Tuttavia, la capacità della batteria è spesso uguale o superiore a quella dei modelli più costosi. Il calcolo è quindi veloce, i cellulari entry e mid range hanno, nel complesso, una maggiore autonomia rispetto ai modelli di fascia alta.

In questo caso pova a confrontare il rapporto tra Xiaomi Mi 9T Pro, (Ottime prestazioni e resistente) Samsung Galaxy S20 Ultra: (Schermo gigante con mini bordi, reattività di 120 Hz e durata della batteria sorprendentemente solida) e Xiaomi Redmi Note 9 Pro (Design di successo, autonomia di almeno 2 giorni e modulo fotografico di qualità standard)

Quali sono i migliori smartphone per marca?

Leader o sfidante?

Abbiamo tutti le nostre piccole abitudini, anche quando si tratta di scegliere la marca di smartphone. Che si tratti dello stesso produttore del modello che avevamo in precedenza o della fiducia che riponiamo in un marchio noto, i criteri sono più o meno soggettivi. Scegliere brand affermati e conosciuti al grande pubblico può ovviamente essere rassicurante, a differenza di un brand giovane appena arrivato sul mercato.

Ma fidarsi di un costruttore meno conosciuto ha anche i suoi vantaggi. Questi marchi offrono spesso prodotti meno costosi e sono più dinamici in termini di innovazione, proprio perché cercano di distinguersi dalla concorrenza. Sono quelli che scuotono l'ordine stabilito di fronte ai leader che a volte si riposano sugli allori. L'erba non è sempre più verde altrove, ma fidarsi di nuovi marchi può portare buone sorprese.

L'importanza del servizio e degli aggiornamenti

Acquistare un buon smartphone va bene, acquistare un buon smartphone regolarmente aggiornato è meglio! Anche in questo caso è in gioco la reputazione del marchio: non c'è niente di più frustrante che pagare diverse centinaia di euro per un telefono solo per rendersi conto un anno dopo che non riceverà più gli ultimi aggiornamenti. Apple e iOS sono chiaramente un passo avanti su questo punto, sebbene Android stia migliorando di anno in anno. In generale, i modelli di fascia alta beneficiano di un supporto di aggiornamento più lungo, ma ogni marchio dovrebbe essere considerato caso per caso.

Anche la questione del servizio post-vendita è importante. Se il tuo telefono ha un problema hardware, sappi che puoi usufruire della garanzia legale di conformità fino a due anni dopo l'acquisto. Il fatto che il produttore abbia negozi fisici può anche rassicurarti se preferisci incontrare i venditori del marchio direttamente, anzichè procedere solo via Internet.

L'interfaccia, una storia di gusto

L'interfaccia di Apple sfrutta l'intero ecosistema del marchio. Il tuo iPhone sarà così perfettamente sincronizzato con un MacBook, un iPad o un Apple Watch. Un punto di forza innegabile. Se preferisci Android, dovrai scegliere tra le diverse interfacce del produttore. Tutti portano la loro parte di caratteristiche e personalizzazioni interessanti. Il resto sarà una questione di gusti in relazione al design di ciascuna di queste interfacce.

Uno dei grandi punti di forza di Android è che è possibile cambiare questa interfaccia molto facilmente installando dei “launcher alternativi” che troverai molto facilmente sul Play Store. Anche marchi famosi lo offrono, come Microsoft ad esempio. Hanno tutti più di un numero sufficiente di versioni gratuite e versioni a pagamento se desideri migliorare ulteriormente la personalizzazione.

Prezzi diversi per la stessa marca

Potresti avere la tua marca preferita, ma ciò non significa che tutti i suoi smartphone di questo produttore siano della stessa qualità. Ad eccezione di pochi marchi, tutti offrono modelli entry, mid e top di gamma, a prezzi che vanno dai 150 fino a volte oltre i 1.000 euro. Sebbene l'interfaccia sia identica, un produttore che è bravo a progettare cellulari di fascia alta potrebbe non essere molto competitivo su modelli più convenienti. Nessun produttore è in grado di superare i suoi concorrenti in tutte le fasce di prezzo. Per questo motivo, ti consigliamo di pensare alla fascia di prezzo piuttosto che ai marchi quando arriva il momento di scegliere il tuo telefono

Fai un raffronto tra: Huawei P40 Pro (Uno smartphone molto, molto bellocon sensore di impronte digitali, reattivo e ben posizionato e qualità fotografica ottima, su tutti i sensori), Apple iPhone 11 Pro Max (Qualità dello schermo OLED, qualità foto e video
FaceID ulteriormente migliorato e Asus Rog 2 (Schermo da 120 Hz, classificatosi come lo smartphone Android più veloce e duraturo del 2019).

Qual è il miglior smartphone in base all'uso?

Qual è il tuo modo di vivere?

Una questione di buon senso che è tuttavia necessario ricordare. Troppo spesso ci lasciamo trasportare dal “clamore” del marketing e delle novità, per finire per acquistare uno smartphone che non risponde proprio alle nostre esigenze quotidiane. Se lavori in un ufficio, probabilmente non avrai bisogno dello stesso telefono di una guida alpina. Porsi la domanda sulle proprie reali esigenze è quindi il primo passo verso una scelta ragionata di un cellulare che corrisponda alle proprie reali esigenze.

Se lavori nei cantieri, uno smartphone robusto in grado di resistere a cadute e temperature estreme è sicuramente una scelta intelligente. Potrebbe non essere il modello più elegante, ma puoi usarlo serenamente senza aver paura di romperlo al minimo shock. Anche se sei un appassionato di sport estremi. Un modello che è anche in grado di fare buoni video può essere una buona idea se vuoi filmare i tuoi successi.

Che viaggiatore sei?

Se viaggi regolarmente, è probabile che vorrai portare con te delle bellissime foto ricordo. Si dice spesso che la fotocamera migliore sia quella che hai con te. Su questo punto, gli smartphone hanno chiaramente vinto la battaglia contro le fotocamere convenzionali. Se preferisci viaggiare leggero, è probabile che lascerai la tua DSLR a casa a favore del tuo telefono. Tuttavia è necessario che assicuri in foto per immortalare il tuo giro del mondo.

Ma viaggiare comporta anche dei rischi per il tuo cellulare. È qui che ci troviamo di fronte a un dilemma: gli smartphone più intelligenti sono ben lungi dall'essere i più resilienti e viceversa. Rimane la possibilità di custodie protettive, anche se queste ultime non offrono mai lo stesso grado di sicurezza dei migliori telefoni antiurto. Ancora una volta, il tipo di viaggi che ti piace fare determinerà il telefono più adatto.

Troppa scelta può essere un problema

A tutti noi piace fare una scelta. Questa sensazione di essere liberi di confrontare e di prendere tempo per scegliere ciò di cui abbiamo bisogno. Ma troppa scelta può anche paralizzarci. Se ti vengono presentati due modelli di smartphone, deciderai rapidamente quale desideri. Sfortunatamente, i riferimenti ora sono migliaia.

Il consiglio è quindi: non rimpiangere mai le tue scelte. Che tu impieghi alcuni minuti o diverse settimane per prendere una decisione, smetti di fare confronti una volta presa la tua decisione. Il mercato degli smartphone sta andando molto veloce e ogni giorno escono nuovi modelli. L'importante è che tu sia soddisfatto del tuo nuovo cellulare e che faccia esattamente quello che gli chiedi.

Giorno o notte?

In condizioni di luce favorevoli, tutti i nostri smartphone oggi sono in grado di scattare foto eccellenti. Ma se c'è un punto su cui spiccano i modelli top di gamma sugli altri, è quello della foto notturna. In questo piccolo gioco, i cellulari che definiamo "ultra premium" si distinguono chiaramente dalla concorrenza. Un uso specifico tutt'altro che raro. Siamo finiti tutti la sera con foto mediocri, perché l'illuminazione non era ottimale e il nostro telefono ha toppato.

I migliori cellulari per scattare foto notturne ora possono essere contati sulle dita di una mano. Di solito sono modelli da 700 euro o più. Beneficiano di una modalità notturna che utilizza diversi sensori, un tempo di esposizione più lungo e un'ottimizzazione del software molto avanzata. Tant'è che alcuni smartphone sono in grado di catturare scatti più luminosi di quanto l'occhio umano possa percepire. Se la fotografia notturna è importante per te, ora sai cosa aspettarti.

Guarda e confronta: Crosscall Trekker-X4 (Indistruttibile, buona leggibilità dello schermo e interfaccia fluida), Google Pixel 4 (Ottimo comparto fotografico, giorno e notte, bellissimo display OLED da 90 Hz e ricarica senza fili) e Xiaomi Note 10 (Immagini in 108 megapixel, una batteria con ricarica al 100% in 1 ora).

Quale formato di smartphone scegliere?

Una o due mani?

Alcuni potrebbero ricordare Steve Jobs che ha elogiato gli schermi dell'iPhone che puoi sfogliare da una pagina all'altra con una mano. Acqua che scorre sotto i ponti, e tutti gli smartphone, Android o iOS, oggi mostrano diagonali generose, spesso superiori ai 6 pollici. Le cornici dello schermo potrebbero essersi rimpicciolite, ma ciò non li rende meno difficili da usare con una mano. Alcuni modelli "compatti" sotto i 6 pollici lo fanno ancora, a condizione che non si abbiate le mani molto piccole.

C'è una linea sottile tra i modelli che possono essere utilizzati con una mano e quelli che non lo sono. Oltre alla diagonale stessa, entrano in gioco molti criteri, come la levigatezza dei bordi, il formato dello schermo o l'interfaccia. Il modo migliore per scoprirlo è provarli. Il consiglio è quindi di prendere in mano il telefono che desideri acquistare, ad esempio in alcuni grandi magazzini o negozi di operatori di telefonia mobile.

Più grande = batteria più grande?

Sì, nella stragrande maggioranza dei casi. Se possiamo mettere in dubbio le dimensioni sempre più impressionanti dei nostri smartphone, questo ha il vantaggio di lasciare più spazio per integrare batterie di grande capacità. Ciò si traduce in una maggiore durata complessiva della batteria, sebbene la potenza dei processori integrati o la frequenza di aggiornamento dello schermo possano minare questo guadagno.

Ma questo aumento dell'autonomia nasconde un'osservazione più triste: le tecnologie delle batterie stanno lottando per evolversi sui nostri cellulari. Aumentare la loro capacità per ora sembra la soluzione su larga scala più praticabile secondo i produttori. Nota anche che una batteria più grande significa uno smartphone più pesante, che può essere fastidioso una volta in mano e, naturalmente, in tasca (se hai pantaloni abbastanza larghi).

Presta attenzione al formato dello schermo

Le dimensioni contano, ma attenzione a non trascurare il formato. 16: 9 ha regnato a lungo supremo nel mondo degli smartphone. Ma le nostre mani non sono cresciute così velocemente come gli schermi, i marchi hanno trovato una soluzione per i telefoni per rimanere utilizzabili: passare a un formato di schermo più allungato, più in altezza. Ecco come sono nati i formati 18:9 e 21:9.

L'obiettivo è duplice: estetico e pratico. Pertanto, il formato 18:9 consente di ottimizzare il rapporto schermo-fotogramma riducendo i bordi dello schermo. Il formato allungato è anche più comodo da usare con una mano e sottolinea gli usi multimediali come guardare film o giocare ai videogiochi. Se questi due usi non sono nelle tue abitudini, avrai almeno più spazio per visualizzare le pagine web.

Interfacce più o meno adatte

Aumentare la diagonale dello schermo è una cosa, adattare l'interfaccia di conseguenza è un'altra. In questo gioco, alcuni produttori stanno facendo meglio di altri. Questo è in particolare il caso di Samsung e della sua nuova interfaccia One UI che è succeduta al venerabile TouchWiz. In concreto, ciò si traduce in icone posizionate in basso sullo schermo e scorciatoie accessibili dal bordo dello schermo. Il risultato è un'interfaccia molto user-friendly, anche con una sola mano.

Dai un'occhiata a: Google Pixel 4, Apple iPhone SE 2020 (Lo smartphone più compatto del momento, schermo perfettamente calibrato e prestazioni) e Xiaomi Redmi Note 9 Pro.

Quali sono i migliori smartphone Android?

Aspetta!

I nuovi modelli di smartphone stanno uscendo con una tale velocità che un "vecchio modello" può avere solo pochi mesi. La buona notizia è che questo ti farà fare degli ottimi affari! Come? "O" Cosa? Approfittando del calo di prezzo del vecchio modello (che oggettivamente è ancora molto buono) che porta la sua sostituzione. Ciò è particolarmente interessante sui prodotti di fascia alta rilasciati lo scorso anno, che possono essere acquistati diverse centinaia di dollari in meno e che sono ancora telefoni eccellenti.

Sì, l'ultimo modello è migliore. Ma non avevi detto che era semplicemente fantastico fino a quando non è uscito il nuovo la scorsa settimana? Questa è la prova che acquistiamo in modo completamente irrazionale. Fare un passo indietro prima di fare acquisti ti farà risparmierà sempre denaro.

Impara prima di acquistare

Poiché non è facile orientarsi nella giungla high-tech, informarsi è la prima cosa da fare prima di scegliere il proprio smartphone Android.

Hai pensato all'occasione?

Dopo il riciclo dei tuoi vecchi smartphone, hai pensato di acquistare il tuo nuovo modello sul mercato dell'usato? È un ottimo modo per risparmiare denaro prolungando la vita di un prodotto esistente. Se questo ti spaventa, sappi che oggi esistono siti serissimi specializzati in prodotti di seconda mano, con servizio post vendita e garanzie che vanno dai 6 ai 24 mesi. Vedrai di persona che è possibile risparmiare diverse centinaia di euro su prodotti usciti pochi mesi fa, che sono stati usati pochissimo e che sono ancora in ottime condizioni.

OnePlus 8 Pro (Design e finiture esemplari, superbo display a 120 Hz e Massime prestazioni), Samsung Galaxy S20 Ultra e Xiaomi Redmi Note 9 Pro.

Quali sono i migliori smartphone 5G?

Pronto per la rete 5G

Se la rete mobile di quinta generazione è lungi dall'essere una realtà per la maggior parte degli italiani, alcuni produttori sono già pronti e offrono cellulari compatibili con il 5G. Inizialmente riservata ai telefoni di fascia alta, questa compatibilità si estende gradualmente ai prodotti di fascia media e entry-level (come il 4G a suo tempo). Oggi la scelta non manca.

La rete 5G è pubblicizzata come 10 volte più veloce del 4G. Una velocità equivalente a quella della fibra ottica, che offre possibilità fino ad ora senza precedenti da un dispositivo mobile connesso alla rete mobile. Con un tempo di latenza molto basso e una maggiore stabilità nei luoghi pubblici, il 5G risponde al costante aumento di oggetti connessi nella nostra vita quotidiana.

Quali sono i vantaggi concreti del 5G?

Riducendo la latenza, il 5G consentirà le videochiamate senza latenza tra suono e immagine come possiamo ancora vedere oggi. Anche il cloud gaming beneficerà di questa riduzione della latenza e dell'aumento della velocità, per giocare ovunque dal proprio smartphone a titoli precedentemente riservati a macchine molto più potenti. Anche il download di file di grandi dimensioni sarà molto più veloce.

Nel settore industriale e medicale, il 5G consentirà anche il controllo remoto di macchine con una precisione senza precedenti. L'esempio che si fa spesso è quello di un chirurgo che potrà operare un paziente da remoto grazie a bracci robotici estremamente precisi.

Confronta: OnePlus 8 Pro, Samsung Galaxy S20 Ultra e Realme X50 Pro 5G (Prestazioni e
Qualità di costruzione)

Come scegliere il tuo smartphone?

Conclusioni

Quali sono le tue esigenze?

Vogliamo sempre il miglior prodotto possibile. La realtà è che i nostri smartphone oggi fanno quasi tutto ciò che ci si aspetta da loro, compresi i modelli entry-level. Al di là del prezzo, della qualità delle foto o anche del design, non esitare a prendere carta e penna per mettere nero su bianco ciò che ti aspettati da un telefono e classificare i criteri più importanti per te. Questo è il modo migliore per trovare il modello che soddisfi perfettamente le tue aspettative, senza necessariamente spendere una fortuna.

Meglio del precedente ... o no?

Se vuoi cambiare smartphone è perché quello che hai non ti si addice più o non funziona più come vuoi tu. Finché ti confronti sempre con quello che hai ora, un telefono migliore sarà un modello più recente nella stessa fascia di prezzo o un modello in una fascia di prezzo più alta per te. Puoi anche giocare la carta decadimento scegliendo un modello più economico che vada bene come chiedi.

L'interfaccia è importante

In un momento in cui i nostri smartphone sembrano tutti schermi rettangolari giganti, devi guardarli dentro per identificare le differenze reali. Pertanto, oltre al duello iOS e Android, le interfacce dei produttori portano i propri design e il proprio set di funzionalità. Difficile designare un vincitore in questa battaglia perché le proposte sono così varie. Il cosiglio è di testare le interfacce in negozio o sul cellulare di un tuo amico/parente prima di decidere.

Aspettare ... una garanzia di risparmio

I modelli di smartphone si susseguono e generalmente beneficiano di un'evoluzione fluida rispetto ai modelli precedenti. Questi poi calano di prezzo e diventano un ottimo prodotto nel rapporto qualità-prezzo. Non cedere al richiamo delle novità e cerca anche di poter usufruire di sconti nei periodi chiave dell'anno durante i quali le promozioni sono tantissime, come il rientro a scuola, il Black Friday o subito dopo Natale.

Vedi anche : migliorsmartphonecomescegliere

zazoom