Sandra Milo disperata in Tv: Soffro tantissimo!Turrican Flashback RecensioneWonder Boy - Asha in Monster World New TrailerINVINCIBLE DI ROBERT KIRKMAN IN ARRIVO IL 26 MARZO SU AMAZON PRIME ...Tsh basso in gravidanza: come comportarsiCaso Tik Tok: le norme non servono ai bambini senza genitori educatoriGlutei Tonici con dieta, esercizi ed elettrostimolazioneMaltempo : Allerta Meteo arancione in 6 regioniTerremoto magnitudo 6.9 Antartide, allerta tsunami in CileCastel Volturno, incendio in casa: muore ghaneseMARIO ERMITO (GFVIP) : SONO ETERO... CON DAYANE ? HO VOGLIA DI ...Perdere peso, quale dieta scegliere?Sanremo 2021: Se l’Ariston apre al pubblico, scendiamo in piazza!RAINBOW SIX SIEGE PG NATIONALS: FINALISSIMA DEL WINTER SPLIT IL 24 ...LG RICEVE UN NUMERO RECORD DI PREMI DURANTE IL CES 2021GTA Online: vi presentiamo il Vapid Slamtruck, il sogno di ogni ...RESIDENT EVIL VILLAGE IN ARRIVO A MAGGIOCAPO PLAZA - THE GAME DA OGGI DISPONIBILECome scegliere una stampante economica per uso domesticoLA SERIE “BLOOD OF ZEUS” DI NETFLIX ARRIVA SU IMMORTALS FENYX RISINGApex Legends Stagione 8 – Caos – trailer di lancioMONSTER ENERGY SUPERCROSS – THE OFFICIAL VIDEOGAME 4: APERTI I ...Toppo arriva in DRAGON BALL XENOVERSE 2505 Games annuncia Puzzle Quest 3 Free to Play!Disgaea 6: Defiance of Destiny | trailer sui personaggi
di

Covid e riduzione oraria: nessun recupero dovuto

Covid e riduzione oraria: nessun recupero dovuto

La pandemia da Covid-19 ha rappresentato l?ultimo flagello che si ? abbattuto sulla scuola pubblica statale. Dal marzo scorso, l?attivit? didattica di tutte le scuole d?Italia ha subito trasformazioni radicali con conseguenze sempre pi? negative tanto sull?organizzazione del lavoro del personale scolastico, quanto sui processi di crescita e formazione degli studenti.

Dopo poco pi? di un mese dalla loro riapertura, le scuole oggi sono costrette a richiudere. Fatta eccezione per l?infanzia, la primaria e, a seconda della Regione, i primi anni della secondaria di secondo grado, la Didattica a Distanza torna a essere lo strumento col quale tentare di far rimanere in vita la relazione tra la scuola e gli studenti. Purtroppo ? una storia che abbiamo gi? visto e ha una conclusione fallimentare.

Da pi? parti ci arrivano comunicazioni di Dirigenti Scolastici che intenderebbero far recuperare il tempo scuola per cos? dire perduto a causa della riduzione oraria delle lezioni in unit? di 50 minuti. La nuova organizzazione dell?attivit? didattica imposta dai DPCM, infatti, rende necessari precisi tempi di riposo per studenti e docenti, costretti a lunghe esposizioni al videoterminale, in postazioni spesso inadeguate ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza. Inoltre, va rilevato come la didattica a distanza comporti tempi di attenzione e assimilazione del lavoro radicalmente differenti rispetto a quelli della didattica in presenza. Una pausa di dieci minuti tra una lezione e l?altra ? pertanto del tutto funzionale al lavoro svolto. Anche nel caso della didattica in presenza devono essere previsti tempi pi? lunghi per la pulizia, l?igienizzazione, la sanificazione periodica a carico dei collaboratori scolastici, oltre che programmare i tempi necessari all?igienizzazione delle postazioni dei docenti. Tutte queste incombenze, ? bene ricordarlo, non sono previste da alcun contratto, tanto meno dal CCNI sulla Didattica Digitale Integrata che ad oggi rimane semplicemente una bozza firmata da sole due delle organizzazioni rappresentative del comparto.

A noi sembra del tutto evidente come la nuova organizzazione del lavoro didattico non sia una libera e autonoma scelta del Collegio docenti, ma un?imposizione dettata da una causa di forza maggiore: la pandemia.?Non ? legittimo chiedere ai lavoratori il recupero dei minuti perduti. Lo affermano l?art. 28 comma 8 del?CCNL 29.11.2007 e la circolare 243/79:?la riduzione oraria delle lezioni per cause di forza maggiore determinate da motivi estranei alla didattica non configura alcun obbligo per i docenti. A meno che i dirigenti scolastici non vogliano sostenere che una pandemia non sia una causa di forza maggiore, ci sembra che il quadro sia inequivocabile e, per questo, abbiamo preparato una diffida da utilizzare in tutti quegli Istituti in cui l?arbitrio dirigenziale ha preso il posto del diritto sancito dalle norme.

Invitiamo a contattarci alla mail?scuola@usb.it?in caso di imposizione del recupero per intervenire e porre fine ad abusi e illegittimit? nelle nostre scuole.

Vedi anche : covidriduzioneorarianessunrecuperodovuto

zazoom