Carnivore diet: definizione, benefici e rischiCoronavirus, ultime notizie Covid-19 : 42,3 milioni di contagiQual’è la differenza tra grano intero e frumento integraleThe Outer Worlds e Peril on Gorgon disponibili su SteamCadence of Hyrule – Crypt of the NecroDancer Featuring The Legend of ...Transformers: Battlegrounds disponibile per console e pcMarta Flavi e Maurizio Costanzo : Il tradimento con la De Filippi? ...GTA Online: ricompense triple nelle sfide del bunker di HalloweenDecreto dignità, per Google multa di 100mila euro da AgcomPumpkin Jack e Amnesia: Rebirth con RTX e DLSS su GeForce NOWR-TYPE FINAL 2 arriverà nel 2021II Premier Conte, la situazione si sta rivelando molto critica : ...LG annuncia l’arrivo in Italia di LG WingMXGP 2020 PRIMO GAMEPLAY TRAILERPES 2021 UPDATE PACK 2.0 È DISPONIBILE
di

Epic Games vs Apple: eliminato l’account da sviluppatori della società

Epic Games vs Apple: eliminato l’account da sviluppatori della società

Apple aveva minacciato Epic Games che se la questione non fosse stata risolta in tempi brevi avrebbe proceduto all’eliminazione dell’account sviluppatori della società, e ha mantenuto la promessa. L’ultimo atto della battaglia Epic Games vs Apple è proprio questa cancellazione che non fa presagire nulla di buono.

Senza l’account da sviluppatori, sfuma la possibilità di rivedere Fortnite sullo store in tempi brevi e anche aggiornamenti per coloro che hanno il gioco installato, intaccando pesantemente i 350 milioni di giocatori attuali.

Tutto è iniziato dalla battaglia contro le percentuali fisse del 30% sugli acquisti in-app. Apple, infatti, non addebita nessun costo per la pubblicazione delle app, ma richiede una tassa per ogni acquisto effettuato dagli utenti. Di conseguenza a prescindere che si tratti di un’app di casinò online, un videogioco o un servizio di streaming, tutti pagano la tariffa fissa.

Questo non andava più a genio ad Epic Games, che con il solo gioco Fortnite si ritrova a dover pagare una cifra che si aggira ai 300 milioni all’anno ad Apple, nonostante disponga anche di un proprio store accessibile da console e computer.

Che cosa succederà tra Epic Games vs Apple?

Tim Cook, amministratore delegato della casa di Cupertino ha dichiarato di essere deluso dall’aver dovuto eliminare l’account di Epic Games da App Store. Negli anni, infatti, le due società hanno collaborato generando dei profitti notevoli.

Inoltre, Apple ha seguito proprio la prima decisione del tribunale, che ha chiesto agli sviluppatori di Fortnite di rispettare i termini e condizioni, che tra l’altro sono stati accettati per quasi un decennio prima di creare questa situazione drammatica, soprattutto per i giocatori.

Gli sviluppatori si sono rifiutati di pagare la tariffa e hanno mantenuto la modifica del codice iniziale che permetteva ai giocatori di bypassare le tasse Apple, provocando eliminazione di gioco e account.

Le dichiarazioni della società della mela morsicata non sono piaciute ai fondatori e dirigenti di Epic, che hanno sottolineato come Apple avrebbe potuto trovare un compromesso senza dover eliminare l’account. L’eliminazione è stata solo una voglia di dimostrare maggiore potere perché proprietari dello store e del sistema operativo.

Epic ha cercato anche di proporre una soluzione che accontentasse tutti prima del lancio della stagione 4 di Fortnite, un sistema di pagamento multiplo in cui il giocatore decide se acquistare tramite App Store o Epic Store. Ovviamente, questa proposta è stata declinata completamente e neanche veramente presa in considerazione, dato che nessun giocatore spenderebbe di più per degli acquisti in-app disponibili a prezzo più basso direttamente con un click.

Da sottolineare che tutte le azioni legali prese contro Epic e Fortnite non hanno effetto sui giochi sviluppati tramite Unreal Engine, il motore di sviluppo giochi offerto da Epic, su cui si basano numerosi altri titoli ancora disponibili su App Store.

Nel frattempo, alcuni iniziano a parlare del futuro di Epic da mobile, affermando che potrebbe essere in cantiere un sistema operativo brevettato e di proprietà con tanto di telefono pensato proprio per giocare, in modo da rubare a iPhone e simili una parte importante di mercato composta dai giocatori da mobile.

Per capire chi la spunterà in questa lotta tra Epic Games vs Apple è necessario ancora attendere, ma non mancheranno di certo effetti speciali e colpi di scena. È probabile, inoltre, che la casa di Cupertino stia ricevendo migliaia di email da parte di giocatori infuriati che non possono accedere al proprio gioco preferito, e forse la volontà dei giocatori semplicemente di potersi divertire con il proprio smartphone potrebbe essere il fulcro per trovare una soluzione che accontenti tutti.

zazoom