La sardina Jasmine Cristallo: Italiani il popolo più ignorante ...Feltri torna in tv dopo le offese ai meridionali e attacca Conte e la ...Mi manca tanto papà Le parole della piccola figlia di George FloydTutti positivi al Coronavirus : Famiglia italiana rientra a Roma ...Matteo Salvini in Campania il 5 giugno sul luogo dov'è morto Pasquale ...Uccise il figlio di un anno : 20 anni a Niccolò PatriarchiEpidemiologo contro Italia e Spagna: Altro che Cina, il contagio è ...Ecco come avere una cucina professionale a casaKONAMI E UKUZA LANCIANO IL PLATFORM 2D SKELATTACKIl latte d'avena è senza glutine?Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...Alberto Zangrillo : Il coronavirus non esiste piùA Striscia la notizia Eleonora sei normale di Igor NogarottoLa piccola Evelyn scomparsa durante una passeggiata : Salvata dal ...Zinco: proprietà e benefici per la salute
di

Omicidio Melania Rea: Il marito Salvatore Parolisi fuori dal carcere

Omicidio

Il caso di Melania Rea fu una delle pagine più buie della cronaca italiana. La donna è stata brutalmente pugnalata dal marito Salvatore Parolisi, ex capo dell'esercito, il 18 aprile 2011, nel Bosco delle Casermette di Ripe a Civitella del Tronto, in provincia di Teramo.

La giovane donna era nel parco con sua figlia Vittoria, che era in macchina, ed è stata pugnalata alla schiena. È il 19 luglio 2011, quando il maggiore dell'esercito viene arrestato. L'inchiesta passa a Teramo per giurisdizione territoriale. Un mese dopo, il 2 agosto, il giudice confermerà l'arresto di Parolisi, sospettato di aver ucciso sua moglie. Il processo inizia il 27 febbraio 2012, terminando con l'ergastolo di Salvatore Parolisi il 26 ottobre 2012. Il caporale continuerà a dire che è innocente. Quindi la sentenza finale di 20 anni di carcere.

La paralisi, secondo quanto rivelato dall'indagine, dopo che il crimine ha tentato di deviare l'indagine ed è stata infuriata con il corpo maltrattato e ora senza vita di sua moglie colpendo una siringa sul petto e segnandola con segni di svastica. L'uomo aveva riferito della scomparsa di sua moglie durante un viaggio nella foresta, ma le indagini hanno portato alla scoperta che aveva un amante.Una relazione extraconiugale che i giudici hanno giudicato il motivo dell'omicidio di sua moglie

Salvatore Parolisi avrà ora l'opportunità di uscire di prigione. La famiglia Rea non sa nulla perché, come ha spiegato l'avvocato Mauro Gionni, "quando c'è una sentenza definitiva, le richieste del prigioniero non vengono comunicate alla vittima, se è ancora in vita, né ai suoi familiari". "Spero che il magistrato tenga conto del fatto che ha perso l'autorità dei genitori", ha dichiarato l'avvocato della famiglia della donna.

L'ex soldato condannato per l'omicidio di sua moglie ha scontato quasi 9 anni di prigione dei 20 ai quali è stato condannato e, per questo motivo, ha potuto godere dei benefici concessi ai detenuti che hanno partecipato ai lavori di riabilitazione e hanno avuto un buon comportamento. Come scrive Il Messaggero, la notizia è in circolazione da alcuni giorni, ma non è ancora chiaro se Parolisi abbia già presentato domanda o chiederà presto un'autorizzazione.

zazoom