Bollettino Coronavirus, Casertano: 79 positivi, chiusa aziendaFallout 76 Nuovo Aggiornamento DisponibileLG TONE FREE TRUE WIRELESS ARRIVANO IN ITALIAUn cret*no! Il leader della Lega Salvini contro Zingaretti del PdPagamenti in contanti: da oggi in arrivo multe salatissimeSchifoso! immigrato uccide un gatto e lo cucina per strada, il VideoLUNA E’ IL NUOVO SINGOLO DI FABEnzo Salvi aggredito brutalmente : Ha tirato sassi al mio pappagallo, ...Review Party “La grazia dei re” di Ken LiuCinema : Perdita di oltre 25 milioni di spettatoriForum Famiglie : No al bonus nonni, non vanno pagati. Famiglie non ...Mariano Catanzaro: Signorini, prendimi al Grande fratello vip!HANNA MOORE MILANO FASHION WEEK EXPERIENCEH.E.R. transgender prima vincitrice Musicultura 2020Matteo Salvini aggredito a Mondragone: Annullato secondo appuntamento
di

Ormai ci provano tutti: anche Cesare Battisti chiede i domiciliari

Ormai ci provano tutti: anche Cesare Battisti chiede i domiciliari


Scarceriamo tutti i pluriomicidi già che ci siamo. Ma ai familiari delle vittime chi ci pensa?


Risulta ormai evidente, che la facilità con cui molti boss mafiosi sono stati scarcerati a causa del contagio da coronavirus, ha fatto ritrovare la speranza di poter riassaporare la libertà a molti detenuti che si erano rassegnati a finire la loro esistenza in carcere. 

L’ultimo caso riguarda l’ex terrorista Cesare Battisti, che ha richiesto di essere sottoposto ai domiciliari in quanto ha paura di essere contagiato dal coronavirus. A confermarlo all’agenzia Ansa è stato il suo legale Davide Steccanella. 

Questi infatti ha spiegato che la richiesta è stata presentata ai giudici in questa settimana.  Steccanella ha poi aggiunto che il suo assistito si ritrova ad essere da un anno e mezzo “ l'unico in isolamento di alta sicurezza ad Oristano e da allora non vede parenti".

L’avvocato ha poi difeso la legittimità della richiesta spiegando come Battisti rientri “nella categoria degli over 65, inoltre ha delle patologie che lo mettono a rischio e la sua situazione carceraria non garantisce la sua salute da questo punto di vista”

Adesso Battisti rimane in attesa della decisione del Tribunale, e al momento, come ha precisato lo stesso Steccanella, non esistono tempi certi su quando questi si pronunceranno. 

Nello specifico il legale ha poi spiegato che la richiesta di scarcerazione del suo assistito consiste nel fargli scontare gli arresti domiciliari a casa di alcuni suoi parenti che risiedono nel Lazio. Infine, nella breve intervista concessa all’Ansa, ha concluso dichiarando che “nel carcere ad alta sicurezza di Oristano, il mio assistito sta scontando un ingiusto isolamento ed è l'unico detenuto con l'alta classificazione di sicurezza '62'

Non spetta a chi scrive stabilire se, come sostiene Steccanella, l’isolamento così come l’alta classificazione di sicurezza siano misure realmente ingiuste ed eccessivamente severe in relazione alla legge. Non bisogna però dimenticare che stiamo parlando di una persona che è stata condannato a due ergastoli per concorso in svariati omicidi e altri delitti particolarmente gravi come banda armata, rapina ed evasione.

Lo Stato ha l’obbligo, sia morale che giuridico, di fare tutto il possibile per proteggere la sua salute e la sua incolumità fisica. 

Ma che questo possa portare una persona condannata a vita per reati così gravi a fargli finire di scontare la sua pena ai domiciliari, pare eccessivamente troppo.

Ma d’altronde, se lo si è concesso a un boss del calibro di Pasquale Zagaria, perché no? Anzi, scarceriamo tutti i pluriomicidi ammalati come se non avessimo strutture ospedaliere apposite per i detenuti. In fondo che male c’è?

zazoom