Tragedia a Martinsicuro, 18enne morto nel sonno: trovato da sua madreCodogno, il pronto soccorso riapre e arriva il primo paziente ...GIORGIA MELONI : IL DL RILANCIO NON RILANCIA NULLAGeorge Floyd: omicidio volontario, cosa rischia ChauvinLa sardina Jasmine Cristallo: Italiani il popolo più ignorante ...Feltri torna in tv dopo le offese ai meridionali e attacca Conte e la ...Mi manca tanto papà Le parole della piccola figlia di George FloydTutti positivi al Coronavirus : Famiglia italiana rientra a Roma ...Matteo Salvini in Campania il 5 giugno sul luogo dov'è morto Pasquale ...Uccise il figlio di un anno : 20 anni a Niccolò PatriarchiEpidemiologo contro Italia e Spagna: Altro che Cina, il contagio è ...Ecco come avere una cucina professionale a casaKONAMI E UKUZA LANCIANO IL PLATFORM 2D SKELATTACKIl latte d'avena è senza glutine?Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...
di

Oggi alle 12 in tutta Italia: bandiere mezz’asta e un minuto di silenzio per vittime del coronavirus

Oggi

Lutto per l'Italia, l'intero territorio unito per commemorare le vittime del coronavirus. A mezzogiorno tutti i sindaci mostreranno la bandiera a mezz'asta sulla facciata del Comune e osserveranno un minuto di silenzio. "Martedì 31 alle 12 noi sindaci di tutta Italia mostreremo la bandiera a mezz'asta sulla facciata del Comune e osserveremo un minuto di silenzio. Sarà il nostro modo di ricordare le vittime del coronavirus, onorare il sacrificio e l'impegno di operatori sanitari, per abbracciare idealmente tutti noi, per sostenerci a vicenda, come facciamo noi sindaci." Lo ha affermato Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'ANCI, che ha aderito all'iniziativa lanciata dal presidente della Provincia di Bergamo, Gafforelli per i sindaci del suo territorio, e l'ha estesa a tutto il paese.

«I sindaci, da destinatari e custodi delle preoccupazioni delle comunità che amministrano, sopportano una forte pressione e si fanno carico di una grande responsabilità davanti ai cittadini - aggiunge -. Nonostante la situazione di grave emergenza che viviamo, non vogliamo far prevalere lo sconforto, ma stare uniti sia nel gravissimo lutto che colpisce più duramente alcune aree del Paese, sia nella solidarietà che deve tenerci tutti insieme».

zazoom