Come perdere peso velocemente: 3 semplici passaggiIl farro rispetto al grano comune è gluten free?Subito i test degli anticorpi per permette di distinguere i ...Cura Italia, quando ne usciremo? Coronavirus e quarantena, parla il ...Tutti morti : Coronavirus, aereo con a bordo medici e un paziente ...Tom Hanks e Rita Wilson sono guariti dal Coronavirus e sono tornati a ...L'avvocato Luca Di Carlo annuncia lo sciopero contro il Governo ConteCoronavirus, l’Italia supera i 10 mila morti e i 92 mila contagiatiPolemiche su Barbara d'Urso ... attaccata dai veterinariCoronavirus, Roby Facchinetti : A Bergamo è peggio di come la ...Xiaomi annuncia Mi 10, Mi 10 Pro e Mi 10 Lite 5GGrande Fratello Vip 2020 : Fernanda Lessa minaccia Antonella EliaCoronavirus, Naomi Campbell sui social posta il video di Vincenzo De ...Matrimonio rimandato, Enzo Miccio rassicura: Nulla andrà perduto. Si ...Non è mai troppo tardi : A 70 anni Corinne Clery è di nuovo innamorata
di

Blitz alla Ndrangheta in Aspromonte: arrestato il latitante Domenico Romeo

Blitz alla Ndrangheta in Aspromonte: arrestato il latitante Domenico Romeo

Blitz alla Ndrangheta in Aspromonte: arrestato il latitante Domenico Romeo

Domenico Romeo

Domenico Romeo, un fuggitivo di 40 anni sfuggito alla cattura lo scorso luglio durante l'operazione "Buon vento genovese" condotta dalla Guardia di Finanza di Genova e dalla Direzione distrettuale antimafia della città ligure, è stato arrestato dai carabinieri e dal fiamme gialle. L'uomo, accusato di traffico internazionale di stupefacenti aggravato da scopi mafiosi, è ritenuto dagli investigatori il commercialista della "ndrina degli Alvaro di Sinopoli che ha gestito il traffico. Domenico Romeo fu bloccato Sant'Eufemia d'Aspromonte. Romeo è stato catturato durante un'operazione congiunta delle forze dell'ordine.

Dopo aver circondato l'intera area, carabinieri e finanzieri entrarono in azione sorprendendo Romeo nella casa dove fu trovato insieme a sua moglie, al figlio minorenne e ad altri membri della famiglia. L'uomonon ha fatto resistenza. Romeo, noto da tempo agli investigatori, era stato al centro di un enorme traffico internazionale di cocaina soggetto alle indagini di Genova, eseguite dalla Guardia di finanza del capoluogo ligure,avviate nella primavera del 2019.

Durante l'inchiesta sono stati sequestrati 368 chili di cocaina, che avrebbero prodotto circa 100 milioni di euro sul mercato italiano. Il direttore del traffico, secondo l'accusa, era Antonio Alvaro, l'ultimo dei cinque fratelli che tutti credevano appartenessero alla banda di Alvaro. L'uomo, grazie alla collaborazione con la Dea, era stato trovato a Bogotà (Colombia) mentre contraeva l'acquisto di una grande quantità di farmaci da inviare in Italia, forse a Genova.

zazoom