Ultime Zoomate di info@ - Tutte 1

info@ ha ricevuto 155 click!

Feed Rss Make up and Beauty Forever

I nuovi trattamenti antirughe di moda

Combattere l’invecchiamento cutaneo e segni del tempo è il sogno di ogni donna. Fin dalla comparsa delle prime linee di espressione è fondamentale prendersi cura del proprio aspetto fisico e contrastare con metodi efficaci il processo di ossidazione. L’avanzare dell’età, lo stile di vita errato, lo stress, la cattiva alimentazione e gli agenti atmosferici comportano un’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo e una netta riduzione della produzione delle due principali proteine: il collagene e l’elastina. Rughe: cosa sono e quali sono le cause? Prima di approfondire i nuovi trattamenti antirughe di grido, è bene analizzare quali sono le cause alla base dell’insorgenza delle rughe. Con il passare dell’età, infatti, la pelle tende a produrre minori quantità di collagene ed elastina, due proteine che costituiscono l’”impalcatura” dei tessuti epiteliali e ne inibisce il cedimento. Con la minore produzione dell’acido ialuronico si verifica anche una minore idratazione della pelle, che provoca una ridotta produzione di sebo. Le principali cause che comportano l’insorgenza delle rughe sono: fattori genetici, stile di vita, età, insonnia, fumo, alcol, agenti atmosferici, stress, esposizione prolungata al sole etc. Vediamo due soluzioni antiage molto in voga in questo momento. Creme al veleno di vipera Molto di moda sono le creme antirughe al veleno di vipera, che hanno il potere di contrastare le rughe. Negli ultimi anni hanno catturato l’attenzione dell’industria cosmetica e di celebrità, che ne hanno fatto un prezioso alleato anti-età. Per approfondire l’argomento leggi quest’articolo su soluzione.online Il veleno di vipera contiene una tossina che ha il potere di paralizzare i muscoli della preda, rendendola incapace di contrattaccare. Per questo l’industria cosmetica utilizza come ingrediente il veleno di vipera per bloccare la contrazione neuromuscolare e attenuare visibilmente le rughe d’espressione. Creme alla Bava di lumaca La bava di lumaca è un prezioso ingrediente naturale che espleta un’azione lenitiva, anti-age, anti-acne e cicatrizzante. Grazie all‘acido glicolico contenuto nella bava di lumaca e al suo potere esfoliante e rigenerante, le creme a base di bava di lumaca risultano molto efficaci per eliminare le cicatrici e per combattere i segni dell’acne. La bava di lumaca aiuta a rinnovare e a rigenerare l’epidermide, oltre a stimolare la sintesi del collagene nativome l’elastina, andando ad agire sul livello di elasticità della pelle e sul grado di secchezza. Inoltre, la bava di lumaca aiuta a minimizzare le smagliature, per questo viene utilizzato come ingrediente per le creme da utilizzare durante la gravidanza. Combattere le rughe: Rimedi naturali antiage Per chi vuole combattere le rughe e le prime linee di espressione è sempre un buon rimedio utilizzare una crema viso antiage a base di acido ialuronico, idratante e efficace per attenuare le rughe visibili. Anche per le pelli più giovani una crema antiage a base di acido ialuronico consente di combattere la secchezza cutanea e la disidratazione. Potente antiage naturale è la rosa di mosqueta da cui è estratto un efficace rimedio naturale contro l’invecchiamento cutaneo. L’olio di rosa mosqueta contiene acidi grassi polinsaturi che tonificano la pelle, migliorano gli scambi cellulari e permettono ai tessuti epiteliali di trattenere meglio l’acqua. Una crema antiage a base di olio di jojoba è un ottimo emolliente in grado di stimolare la produzione di collagene ed eliminare le rughe del viso e del collo.

L'articolo I nuovi trattamenti antirughe di moda proviene da Make up and Beauty.


Tag : Salute
Sat, 19 Oct 2019 09:50:48

Sposarsi a Settembre

Ogni donna, anche la più scettica e anticonformista, fin da quando era bambina sogna il giorno del suo matrimonio. Sfilare lungo la navata della chiesa con un abito che la faccia sentire una vera principessa, camminando sottobraccio al suo papà mentre l’accompagna all’altare, sentirsi per un solo giorno la vera protagonista della sua favola. Negli ultimi anni sta prendendo sempre di più piede la scelta di alcuni sposi di scegliere Settembre come mese per convolare a nozze, con notevoli benefici. Perché sposarsi a Settembre? In effetti decidere di sposarsi a Settembre porta sicuramente dei vantaggi sia economici che pratici. Innanzitutto le sale per il ricevimento saranno molto meno affollate e di conseguenza sarà possibile scegliere un giorno molto più facilmente e ad un prezzo molto più basso rispetto alla stagione estiva, per non parlare del clima, infatti a Settembre le giornate sono ancora abbastanza lunghe e le temperature sicuramente più piacevoli rispetto all’afa di agosto. Un ulteriore vantaggio nello sposarsi a Settembre, che non va assolutamente trascurato, è il viaggio di nozze, difatti scegliere di andare in luna di miele in questo mese permette di raggiungere la meta tanto desiderata ad un costo assolutamente più accessibile rispetto all’alta stagione, senza considerare il fatto che si potrà trovare meno affollamento e di conseguenza godersi quei giorni in totale relax e spensieratezza. Certo questi sono tutti elementi molto importanti in un matrimonio, ma l’unico grande pensiero di una donna dal momento esatto in cui riceve la fatidica proposta è la scelta del suo abito da sposa, quello con cui fin da piccola ha fantasticato su questo giorno, un abito che la faccia sentire davvero la più bella del reame. Ma quali sono le ultime tendenze in fatto di abiti da sposa per questo 2019? 1- PIZZO: A quanto pare le possibilità sono davvero numerose in grado di soddisfare ogni tipo di sposa, dalla più romantica alla più moderna, restando sempre se stessa. Ampiamente confermato per questa stagione 2019 è il PIZZO, sia che si tratti di un abito da sposa da principessa o un abito a sirena, inserti in pizzo non possono assolutamente mancare, conferendo all’abito un tocco classico e raffinato che resiste al passare del tempo. 2- VOLUME: Per questo 2019 la parola d’ordine sembra essere a tutto volume, con abiti da sposa dai volumi esagerati, dove balze e volant la fanno da padrona, con gonne di tulle anche a più strati, per far sentire ogni sposa una vera principessa. 3- MANTELLA: Per questa stagione però oltre ai grandi classici è stato introdotta una new entry, si tratta della MANTELLINA, un vero e proprio trend per questa stagione 2019. Gli stilisti hanno proposto tantissime soluzioni per coprire le spalle con un’elegantissima mantellina, che sia essa di pizzo o di un romantico voile, risulta essere perfetta soprattutto per una sposa di Settembre. 4- CHARLESTON-STYLE: Se siete delle amanti dello stile anni 20′ sarete felici di sapere che quest’anno è tornato di moda il CHARLESTON-STYLE, quindi spazio a paillettes, frange, piume e lustrini, applicati su abiti lunghi e scivolati perfetti per una sposa che desidera sentirsi una vera diva. 5- EFFETTO NUDE: C’è un’altra tendenza che da qualche anno ha preso piede sulle passerelle di tutto il mondo e a quanto pare anche quest’anno predominano la scena, si tratta dello stile NUDE-TATTOO, abiti da sposa lunghi con tagli scivolati o molto aderenti, con inserti importanti o ricami di pizzo, creando un sofisticato e seducente effetto tattoo sulla pelle, per una sposa che anche il giorno del suo matrimonio non vuole rinunciare a sentirsi sexy. 6- MANICHE: Se state davvero pensando di sposarvi a settembre non potete fare a meno di prendere in considerazione un abito da sposa con le MANICHE, infatti per questa stagione sono davvero perfette, che si tratti di maniche lunghe in pizzo, maniche in voile dal volume ampio o aderenti con applicazioni, in pratica c’è solo l’imbarazzo della scelta. 7- FIOCCO: Per le più romantiche, torna prepotentemente il FIOCCO, che sia maxi per chiudere una scollatura, oppure per fasciare il punto vita, ma anche per accompagnare bellissimi e lunghissimi strascichi. Per quanto riguardo lo scollo, sono intramontabili lo scollo a V, per una sposa classica e raffinata, e lo scollo a cuore, per un abito romantico e principesco, ma quest’anno un altro tipo di scollo si è fatto largo tra le tendenze del 2019, ovvero lo scollo Bardot, soprattutto dopo il Royal Wedding l’abito a trapezio con scollo dritto e spalle scoperte è diventato un vero e proprio tormentone. Comunque sia, qualsiasi sposa decidiate di essere, romantica o sexy, contemporanea o classica, la cosa più importante di quel giorno sarà che finalmente riuscirete a coronare il vostro sogno d’amore, con la presenza delle persone più importanti della vostra vita, ma soprattutto con a fianco la persona che amate e con la quale vi sentite in grado di affrontare questa grande giostra che è la vita.

L'articolo Sposarsi a Settembre proviene da Make up and Beauty.


Tag : Moda
Tue, 24 Sep 2019 08:13:11

Miglior Epilatore Laser domestico

Ogni donna si ritrova a combattere contro i peli superflui e spesso accade, tra le altre cose, che varie tipologie di depilazione diventino addirittura una seccatura piuttosto che una soluzione. Rasoi e creme o metodi naturali per la depilazione contribuiscono solo ad eliminare la parte visibile del pelo e tendono anche a rinforzarlo a tal punto da ottenere sulla pelle il terribile effetto “zerbino”. Soluzione più comune è la ceretta che, comunque – per le più fortunate – va fatta almeno una volta al mese e rende i peli protagonisti di ricrescita già dopo due settimane. Eppure c’è un metodo per dire “basta” ai nemici delle donne ed è l’uso dell’epilatore laser domestico. Un’epilazione efficace e definitiva è una grande conquista e questo strumento sarà la vostra fortuna! Scoloriamo insieme perché! Come funziona l’epilazione laser L’azione dell’epilazione laser è certamente efficace e diretta al follicolo pilifero, sul quale viene proiettato un fascio laser che agisce in profondità, alla radice. Questa tipologia di epilazione è consigliata nel periodo autunnale o invernale, in quanto è necessario che la pelle non sia abbronzata e che, comunque, non venga esposta al sole. Chiaramente, ad ogni pelo il suo tempo: questo significa che il numero di sedute necessarie, varia da persona a persona. Il laser agisce perfettamente sui peli più scuri e resistenti, mentre non ha la stessa efficacia sulla peluria o sui peli chiari. La pratica è totalmente indolore o quasi: infatti, solo chi ha la pelle particolarmente sensibile potrebbe avvertire una sensazione di bruciore oppure un “pizzicorio” ma sempre e comunque sopportabili. L’epilazione laser è basata sulla fototermolisi selettiva e ciò è già una garanzia che esclude rischi particolari ma va comunque sottolineato che è sempre bene e necessario adottare tutte le precauzioni possibili al fine di contenere qualsiasi rischio che si possano verificare controindicazioni e di ottimizzare i risultati sulla pelle. Differenza tra epilatori laser e a luce pulsata Tanti, prima di affidarsi all’epilatore laser, preferiscono provare il trattamento con la luce pulsata che, per quanto efficace, non ha assolutamente la stessa riuscita. Prima di ogni cosa, effettuare l’epilazione con il laser è certamente più sicuro anche nella fase successiva di eventuale esposizione al sole. Infatti, una precisazione è d’obbligo: la luce pulsata agisce tramite una lampada allo xeno su porzioni ampie di pelle e quindi, anche a diverse profondità. Al contrario,l’epilatore laser – con il quale si realizza un’operazione più mirata e precisa–agisce in modo più deciso e determinante su piccole porzioni di pelle e risulta ottimale sui peli più “difficili” e la sua azione è certamente più concentrata. Tra le altre cose, mentre il trattamento della luce pulsata viene consigliato per tutti i tipi di cute, quello laser potremmo dire che “seleziona” i suoi pazienti in base a precise caratteristiche: niente pelle troppo chiara perché risulterebbe inefficace, niente pelle troppo scura perché si rischia la depigmentazione. Caratteristiche dell’epilatore laser perfetto: luce, superficie di trattamento, alimentazione Come scegliere un epilatore laser domestico che sia veramente adatto alle nostre esigenze? Bella domanda! Bisogna valutare le sue caratteristiche. Luce e intensità Infatti, sarà preferibile optare per uno strumento che preveda l’impostazione dell’intensità di luce emessa che consentirà a chi si sottopone al trattamento di selezionare in modo preventivo e mirato il proprio fototipo, così da non sbagliare. Per quanto riguarda la luce, è chiaro che maggiore è la sua intensità, migliori saranno i risultati: ricordiamo anche che l’azione del laser si concentra su zone millimetriche di pelle e questo consente davvero di ottenere un’epilazione praticamente perfetta. Segnali acustici Un buon epilatore laser sarà dotato anche di segnali acustici che, una volta emessi, permetteranno di capire che lo strumento sta svolgendo il suo lavoro. Le nuove tecnologie laser hanno una serie di sensori che rendono l’apparecchio “intelligente” e garantiscono che le emissioni di calore siano programmate per il tipo di pelle che si sottopone al trattamento. Spegnimento automatico Sarebbe bene che l’epilatore fosse dotato della funzione di spegnimento automatico, in modo che – dopo che non viene utilizzato per un dato periodo di tempo – si disconnetta in autonomia garantendo un eccezionale risparmio energetico, pur rimanendo attaccato alla presa. Generalmente, il laser copre una porzione di 10 mm di pelle e da questo si capisce la sua vera efficacia. Alimentazione Quando sarete in fase di acquisto tenete in considerazione la tipologia di alimentazione, alcuni sono dotati di batteria a lunga durata e altri invece necessita di essere collegati alla rete elettrica tramite il classico filo di alimentazione. Scegliete quello più pratico per voi, anche in base al costo. Come utilizzare l’epilatore laser domestico La prima cosa da fare è uno scrub che vi sarà utile per eliminare le cellule morte. Poi, dovrete passare alla depilazione (preferibilmente con la lametta) e non appena i peli ricresceranno ci si potrà sottoporre al laser.Sarà necessario spalmare preventivamente un apposito gel sulla pelle e poi far aderire il beccuccio dell’apparecchio sulla zona da trattare. Avviate il laser ed il gioco è fatto. Il laser funziona davvero? La costanza nell’uso del laser premia davvero e sarà opportuno che, per l’eliminazione definitiva dei peli, vi sottoponiate al trattamento una volta alla settimana, nella fase iniziale, per poi diminuire la frequenza in base alle esigenze. E vedrete che i peli saranno un vecchio, brutto ma lontano ricordo. EPILATORI LASER IMETEC EPILATORI LASER PHILIPS

L'articolo Miglior Epilatore Laser domestico proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi
Tue, 17 Sep 2019 14:52:19

Scrubs casalingo: viso e corpo

Ecco come con alcuni ingredienti  da cucina, potrai ottenere una pelle morbida comodamente da casa tua, e con un costo decisamente piccolo. Come già saprete gliscrubal sale e allo zucchero sono tra i trattamenti casalinghi semplici e più usati, che offrono davvero ottimi risultati. Non solo lo zucchero e l’olio sparsi su tutto il corpo sono particolarmente piacevoli, ma il fattore esfoliante che lascia la pelle fresca, vibrante e morbida come il culetto di un bambino, e di motivo di grande soddisfazione. Dati i costi esorbitanti degli scrub corpo e viso che si trovano in commercio, siamo andati alla ricerca di prodotti naturali e facili da preparare col fai da te in casa. Acquistando con poco ciò che serve, come sale o zucchero, oli essenziali, si possono ottenere non solo gli stessi risultati e lo stesso effetto dei prodotti commerciali, ma di sicuro si ottiene una maggiore quantità di prodotto, con poco più di un quarto del costo del prodotto confezionato che potresti acquistare. Come preparare scrub naturali fai da te Ecco detto questo ora vediamo alcuni tra gli scrub corpo più facili ed efficaci per il fai da te: Scrub corpo allo zucchero e banana Quando le banane iniziano a dorarsi , prendi quelle bellezze e usale. Questo scrub si basa esclusivamente sul beneficio della banana e dello zucchero che è delicatamente abrasivo. Per la preparazione di questo scrub ti occorre: 1 banana matura 3 cucchiai di zucchero semolato ¼ di cucchiaino di estratto di vaniglia puro o del tuo olio essenziale preferito (opzionale) Schiaccia e mischia gli ingredienti insieme con una forchetta in un grosso recipiente. Non schiacciare troppo o diventerà troppo sottile. Se vuoi uno scrub alla banana per il viso, riserva un po ‘di banana e schiacciala separatamente senza zucchero. Sotto la doccia, tampona la miscela di zucchero e massaggia delicatamente il corpo. Per il tuo viso, massaggia delicatamente la banana, evitando la zona degli occhi. Risciacquare con acqua tiepida. Scrub al sale al limone e rosmarino Mescolare erbe con limone e sale è un vero piacere per la pelle. Il rosmarino è particolarmente corroborante, ma questo Scrub al limone e timo è davvero splendido. Per la preparazione di questo scrub ti occorre: mezzo limone 3-4 cucchiai di sale ( aggiungere se risulta troppo liquido) Un cucchiaio di timo Miscelare insieme gli ingredienti e massaggiare la pelle con movimenti circolari delicatamente. Per il viso non è particolarmente indicato. Scrub allo zucchero facile Facile e veloce, da fare in qualsiasi momento, questo scrub impiega solo l’uso di zucchero miscelato ad un olio essenziale. Adatto a tutte le parti del corpo per la sua delicatezza. Scrub allo zucchero al pomodoro Un altro incredibile scrub, che impiega una fetta di pomodoro come cuscinetto, insieme a tutti i suoi nutrienti ricoperta di zucchero, quello che dona la parte esfoliante ma delicata. Infatti questo scrub è particolarmente indicato per il viso e per le zone più sensibili del corpo. Scrub allo zucchero di canna e cocco marrone L’olio di cocco è leggermente profumato e leggermente miracoloso. Questo è un super idratante e con l’aggiunta di zucchero di canna diventa un super esfoliante. Per la preparazione di questo scrub ti occorre: 1/2 tazza di olio di cocco 1/2 tazza di zucchero di canna 1/2 cucchiaino di vaniglia Mescolare gli ingredienti insieme. Strofina sulla pelle mentre fai la doccia, massaggia e risciacqua. Scrub labbra alla menta zuccherato Per le labbra morbide, questo trattamento rapido è ottimo per rendere le tue labbra morbide e lisce. Per effettuare questo scrub, basta miscelare un po ‘di jojoba o olio d’oliva con zucchero semolato, e un tocco di menta piperita o estratto di vaniglia. Metti un po ‘di pasta sulle labbra, massaggia per qualche minuto e risciacqua . Scrub al sale marino e lavanda Lavanda e sale,  insieme, niente di più bello, le proprietà benefiche della lavanda che si fondono al potere esfoliante del sale marino. Per la preparazione di questo scrub ti occorre: 1/2 tazza di sale marino 1/4 di 1/3 di tazza di olio di mandorle dolci, a seconda delle preferenze 4 gocce di olio di lavanda una spolverata di fiori di lavanda Mescola e massaggia per bene lascia agire gli oli per qualche minuto dopodiché risciacqua con acqua tiepida. Scrub di sale o zucchero agli agrumi Questoscrub vitaminico ti sveglia col suo profumo di agrumi, ottimo infatti per la doccia mattutina o dopo lo sport. Per la preparazione di questo scrub ti occorre: 1/2 tazza di sale marino 1/2 tazza di olio a scelta (jojoba, mandorle, olive, qualunque cosa) 1 cucchiaino di scorza di agrumi (limone, lime, arancia, pompelmo o un mix) Mescolare gli ingredienti insieme. Strofina sulla pelle mentre fai la doccia anche sul viso, ma delicatamente (evitando gli occhi) e risciacqua poi con acqua tiepida.  

L'articolo Scrubs casalingo: viso e corpo proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi Naturale
Thu, 12 Sep 2019 06:25:39

Il fastidioso problema della forfora

La forfora è una delle patologie anti-estetiche che più disturba la popolazione mondiale soprattutto nei rapporti con gli altri. Non si tratta di un sintomo di scarsa igiene ma di un problema che riguarda la produzione di sebo, che causa quelle odiose scaglie bianche che appaiono tra i capelli e di cui ne soffre il 40% della popolazione maggiorenne. Oltre a causare prurito la forfora danneggia anche la chioma, è la causa alla base di capelli spenti e sottili con punte rovinate oppure pesanti e grassi che si sporcano subito. Questa patologia può essere cronica oppure acutizzarsi in particolari momenti di stress o addirittura coincidere coi cambi di stagione. Cos’è la forfora Le cause all’origine della forfora permettono di differenziarla in due tipologie: forfora secca e forfora grassa. Per entrambe le tipologie del problema esistono prodotti in grado di curarla e prevenirla. La forfora secca La forfora secca è dovuta all’utilizzo di prodotti troppo aggressivi utilizzati per l’igiene quotidiana dei capelli. Shampoo, spray e lacche possono contenere infatti delle sostanze chimiche che possono irritare il cuoio capelluto causando disidratazione e irritazione, ecco perché il vostro corpo reagisce proteggendosi con la forfora. I moderni studi hanno permesso di creare prodotti molto validi per la cura di questo tipo di forfora che is presenta secca, non unta e cade come neve sulle spalle. Innanzitutto può essere molto utile massaggiare mattina e sera qualche goccia di olio essenziale di timo suol cuoio capelluto. Questa sostanza ha infatti un’azione anti-micotica e disinfettante. Per risolvere ed eliminare il problema della forfora grassa bisogna poi cambiare la propria hair care: lo shampoo deve contenere ingredienti idratanti e lenitivi oltre che anti-batterici. Gli oli favoriscono l’idratazione ed il nutrimento de cuoio capelluto mentre le cere lo proteggono dalle aggressioni. Per completare maschere e fiale che potenziano i risultati raggiunti. La forfora grassa La causa della forfora grassa è la dermatite seborroica, una patologia che provoca uno squilibrio nella produzione di sebo che accelera il meccanismo di rigenerazione cellulare, le squame che si staccano dalla pelle appaiono visibili e unte. Questa condizione solitamente è tipica dell’età adolescenziale si accompagna infatti ad una pelle del viso a tendenza acneica, nello specifico vicino alle sopracciglia si può notare il medesimo problema del cuoio capelluto. Il sebo infatti prodotto in eccesso diventa irritante ed il cuoio capelluto si desquama. La cura si può trovare nelle numerose soluzioni cosmetiche proposte in commercio. Tra gli ingredienti che meglio agiscono sul problema ci sono il piroctone olamine, lo zolfo ed altre sostanze anti-batteriche e anti.micotiche. La detersione deve essere frequente ma non aggressiva, volta a riequilibrare la produzione di sebo da parte del cuoio capelluto. L’importante è evitare quei prodotti aggressivi che potrebbero peggiorare le condizioni accentuando la produzione di sebo. L’alimentazione e la forfora Alla base di entrambi i tipi di forfora vi può essere anche una scorretta alimentazione, ecco perché per prevenirla è bene seguire un regime alimentare vario ed equilibrato ricco di frutta e verdura ma anche di sostanze che contengono grassi polinsaturi come gli Omega 3: pesce azzurro, frutta secca (noci, mandorle, nocciole), pesche, tutti alimenti che contengono le ceramidi, sostanze alla base della struttura del capello. La forfora può essere causata anche da una cattiva digestione in questo caso può essere molto utile assumere per almeno un mese ogni mattina dei fermenti lattici vivi o un integratore specifico per capelli che aiuta a risolvere il problema. Ove invece fosse causata dallo stress l’assunzione di cereali o un integratore a base di miglio aiuta a risolvere il problema in modo veloce, sostanze come la biotina, il ferro e la vitamina A sono fondamentali per promuovere una crescita sana e forte del capello, così da ristrutturarlo e favorirne la rigenerazione. Consigli per eliminare la forfora A volte la forfora è causata anche dalle modalità troppo aggressive con cui si lavano i capelli. Per applicare nel modo corretto lo shampoo è essenziale massaggiare il cuoio capelluto con delicatezza utilizzando i polpastrelli, in questo modo lo shampoo porterà via il sebo in eccesso senza aggredire lo strato sottocutaneo. Bisogna evitare anche di asciugare i capelli con il phon caldo, è consigliabile infatti tenerlo ad una distanza di 15 cm almeno dal cuoio capelluto puntando sempre verso il basso e mai in direzione dello stesso. Indossare cappelli o foulard per nascondere la forfora a lungo andare si dimostra controproducente perché impedisce la respirazione cellulare e accentua il problema. Infine, per purificare il cuoio capelluto si può applicare tutti i giorni una lozione naturale fatta in casa con rosmarino e aceto, due sostanze che fortificano il fusto del capello e hanno un’azione purificante sul cuoio capelluto, la chioma apparirà forte e lucida.

L'articolo Il fastidioso problema della forfora proviene da Make up and Beauty.


Tag : Capelli
Wed, 11 Sep 2019 20:39:04

Olio per cuticole: serve davvero?

L’olio per cuticole è un prodotto idratante per unghie e cuticole. È più comunemente composto da oli vegetali e talvolta contiene vitamine e acido citrico. Le cuticole, chiamate comunemente “pellicine”, se esposte a eccessivo freddo, sole, cloro o acqua salata o insaponata possono diventare screpolate e secche. Inoltre se non curate possono generare piccole ferite e quindi anche infezioni. Anche le unghie sono molto delicate e vanno curate per evitare malattie come le unghie rigate. Una corretta manicure è quindi fondamentale. In questo articolo ti spiegherò l’utilità dell’olio per cuticole e pellicine e come eliminarle senza fare danni. In questi casi di estrema secchezza e danni, l’olio per cuticole può aiutare a idratare la cuticola e l’unghia, ripristinando la loro salute. L’applicazione di olio per cuticole può aumentare la circolazione intorno alle unghie, stimolando la loro crescita. Può anche aiutare a proteggere da traumi. L’olio può anche aiutare a migliorare la salute e l’aspetto dell’unghia. Se utilizzi smalti colorati, l’olio per cuticole può anche proteggere lo smalto e aiutarti ad avere una lucentezza duratura. Quando si usa l’olio per cuticole? Che si tratti di unghie fresche, vecchie, unghie sulle quali avete fatto una manicure fai-da-te e soprattutto unghie nude l’olio per cuticole è sempre ben accetto. Se vuoi scoprire i segreti di una manicure perfette, puoi continuare la lettura e scoprire la come funziona la ricostruzione per le unghie. Se stai facendo una pausa da acrilici o gel, ti consigliamo di usare l’olio per cuticole con abbondanza, magari applicando una generosa quantità ogni sera, per dare loro un buon supporto durante la crescita, e permettere di svegliarti ogni giorno con unghie morbide e nutrite. Idealmente, dovresti usare questo prodotto ogni volta che ti lavi le mani, per evitare che si secchino, beh se questo ti sembra un po’ troppo, trova almeno il tempo di applicarlo due volte al giorno, noterai dei bei cambiamenti. Come usare l’olio per cuticole? Ti serviranno solo poche gocce, perché la maggior parte degli oli funziona meglio in piccole quantità. A seconda del prodotto che stai utilizzando, puoi tamponare le cuticole con un batuffolo di cotone o spazzolare e stendere l’olio. Applicare alcune gocce su ciascuna cuticola e massaggiare per alcuni minuti ed ecco fatto, davvero semplice! Quando dovrei usare l’olio per cuticole? Puoi usare questo prodotto quando vuoi! Tuttavia, si consiglia l’uso quotidiano. Tieni a portata di mano l’olio per cuticole nella tua borsa oppure puoi utilizzare kit e penne per agevolare le operazioni. Penne per cuticole Esistono alcune comode soluzioni in commercio come dei pennini a base di olio, che ti permetteranno di utilizzare l’olio ovunque. In commercio esistono diversi KIT per cuticole e pellicine che agevoleranno il tuo lavoro e permettono di recuperare molto tempo garantendo un risultato perfetto anche con una manicure fai da te. Vediamo come funziona la penna per cuticole e pellicine. L’uso di queste penne o pennini è molto semplice, basta ruotare ed esercitare una leggera pressione fino al clic sulla penna, fai poi scorrere alcune gocce e massaggia sulla pelle per migliorare il flusso sanguigno. Ed ecco fatto, ti sei regalata un po ‘di lusso quotidiano. Diciamo che la coerenza è la chiave di tutto, e quindi essere coerenti utilizzando l’olio per cuticole regolarmente ti aiuterà a nutrire le unghie, e renderle cosi visibilmente in salute. Come togliere le cuticole Prima di cominciare qualsiasi tipo di cura delle mani è buona norma privare le mani di smalto e pulirle. L’ideale è immergere le mani in acqua calda per 10-15 minuti. Per potenziare l’azione depurativa aggiungete all’acqua del sapone neutro e acido citrico(succo di limone). A seconda dello stato di salute delle vostre mani e delle unghie potete decidere di intensificare l’azione con uno scrub per le mani, specifico per le unghie. A questo punto siete pronte per rimuovere le cuticole utilizzando un kit professionale o un cucchiaio spingi cuticole. Le cuticole vanno ovviamente spinte verso la mano. Dopo aver eliminato tutto il necessario utilizzate l’olio per rigenerare e proteggere il tessuto. Olio per cuticole: di cosa è composto? I migliori oli per cuticole vengono assorbiti rapidamente dalla pelle. Sono anche piuttosto sottili, perché gli olii densi spesso non vengono assorbiti bene dalla pelle o semplicemente  impiegano una quantità maggiore di tempo. La maggior parte di questi prodotti contiene una combinazione di oli diversi, come ad esempio: Olio di jojoba Olio di semi di lino Olio di cartamo Puoi anche acquistarne uno con vitamine o altri ingredienti inclusi, come gli antiossidanti. La crema per cuticole al burro e limone ad esempio, include sia vitamina E che antiossidanti. L’Olio per il rinforzamento di unghie e delle cuticole contiene anche vitamina E, e spesso si può trovare con l’applicazione a pennello. Questo anche se non necessario, può essere un ottimo trattamento se le unghie e le cuticole si presentano particolarmente secche e screpolate. Ricapitolando Quindi riassumendo in breve quello che abbiamo detto su, questo prodotto anche se non per tutti è diventato per alcune persone indispensabile, ed è per questo che lo consigliamo come valore aggiunto per la cura, la salute e la bellezza delle vostre unghie, che senza cure regolari e costanti potrebbero finire danneggiate.

L'articolo Olio per cuticole: serve davvero? proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi
Wed, 11 Sep 2019 08:51:49

Migliori spazzole esfolianti

Spazzole esfolianti per ridurre le imperfezioni del viso e per garantire un’accurata pulizia del viso.Scopriamo insieme quali sono le migliori, i prezzi, le opinioni e come utilizzarle! In questo articolo scoprirai cosa sono le spazzole esfolianti, come utilizzarle e dove si comprano. Ti racconterò la mia opinione diretta, che altro non è se non il risultato di un utilizzo giornaliero di questo utile accessorio per la cura del corpo e del viso. Continuando a leggere ti descriverò quali sono, secondo la mia esperienza le migliori spazzole per la pulizia del viso. Sei pronta? Si comincia! Cosa sono le spazzole esfolianti Si tratta di piccole spazzole rotanti o vibranti che agiscono come esfolianti per rimuovere le piccole imperfezioni della pelle e le cellule morte superficiali. In pratica si tratta di un valido aiuto per ripulire la pelle dalle impurità, perché spesso lavarsi con solo acqua e sapone non basta! L’utilizzo delle spazzole per la pulizia del viso è ancora più necessario in caso di utilizzo costante di trucchi e cosmetici per il make-up. Noi donne non possiamo fare certo a meno del make-up ma spesso in commercio troviamo prodotti molto aggressivi per la pelle o di bassa qualità che non fanno altro che danneggiare e rovinare la cute. In situazioni come queste le spazzole esfolianti sono la soluzioni più rapida, comoda e veloce presente in commercio! Per le amanti del naturale che non vogliono rinunciare al trucco, consigliamo l’utilizzo di cosmetici naturali, meno aggressivi e altrettanto validi! Con le informazioni contenute in questo articolo eviterete di sprecare soldi, scegliendo delle spazzole NON efficaci. Le informazioni sono il frutto della mia esperienza diretta, perciò prenditi il tempo di leggere l’intero articolo con attenzione. Prima di partire vediamo una carrellata di FOTO di spazzole per la pulizia del viso Cominciamo: vediamo insieme cosa sono e come utilizzare le spazzole esfolianti! Migliori spazzole esfolianti Prima di trovare la spazzola migliore ne ho provate davvero tante e non sapete quanti soldi ho buttato, questo è stato davvero frustrante per me, ma grazie ai miei consigli hai la possibilità di non ripetere i miei errori! Per questo è bene che tu sappia che le migliori spazzole esfolianti costano diverse decine di euro, alcune anche centinaia, ma si sa la qualità si paga ed è sempre meglio spendere bene una sola volta che bruciare soldi acquistando due o tre spazzole di bassa qualità che non garantiscono risultati. Questo non vuol dire che dovrai spendere una fortuna, anche perché online ci sono spesso offerte e sconti davvero convenienti. Ad esempio una piccola spazzola esfoliante della Imetec costa circa 30 euro, oppure il modello base della Beurer costa circa 40 euro. Ti consigliò però di valutare in base alle funzionalità, ai materiali usati e al tipo di movimento(rotazione e/o vibrazione), presenza di più testine,ecc…  Queste caratteristiche le vedremo insieme nel dettaglio!   Caratteristiche della spazzola migliore Velocità Le spazzole viso migliori hanno la possibilità di regolare la velocità in base alla zona (contorno occhi o guance) in questo modo nelle zone più sensibili o per pelli sensibili conviene utilizzare velocità ridotte, per il resto meglio utilizzare una velocità maggiore. Inoltre la velocità di rotazione della testina incide anche sull’efficacia di pulizia Testine Scegliete la vostra spazzola anche in funzione delle testine. L’ideale è avere testine intercambiabili che svolgono anche funzioni diverse, come pulizia viso, ma anche massaggio e drenaggio. La versatilità è fondamentale! Inoltre la possibilità di avere testine intercambiabili permette di sostituirle se danneggiate o usurate nel tempo. In questo modo non sarà necessario comprare una nuova spazzola, ma basterà sostituire le testine. Esistono infine testine per pelli sensibili, ultra sensibili, per pelli normali, testine per pulizia profonda, testine effetto sfoliante, ecc. Funzioni Solo pochi modelli hanno tutte le funzioni per essere considerati dei prodotti eccellenti, quindi attenzione a visionare tutte le caratteristiche per sapere se posseggono le funzioni migliori che sono: funzione timer per spegnimento automatico dopo x secondi; funzione doppia azione: rotazione e vibrazione, funzione Wet&Dry: per pulizia sotto l’acqua. Queste funzioni sono le principali e indispensabile per considerare un prodotto di qualità. Philips SC5265/12 VisaPure Essential Questo tipo di spazzola è una delle migliori scelte, molto versatile e composta da materiali di alta qualità, utilizzabile con diverse tipologie di spazzola con funzioni accessorie, vendute separatamente. È dotato di timer di 1 minuto che avverte l’utilizzatore del tempo trascorso, e si spegne automaticamente dopo un minuto di utilizzo. Può essere utilizzato sotto la doccia. Molto buona la batteria, garantisce un funzionamento di 30 minuti senza fili, ricaricabile attaccando il prodotto alla corrente. Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon Qui di seguito vediamo insieme altri modelli, tra i più venduti, di spazzole per la pulizia viso: Imetec Bellissima Face Cleansing Pro Iniziamo la nostra selezione con questa spazzola da bagno in legno, uno degli articoli più venduti per questa categoria. La caratteristica principale di questa spazzola è la versatilità, il manico si stacca, può essere utilizzata sia con il manico per raggiungere le parti più difficili come gambe e glutei, sia senza manico e come spazzola semplice. Dotate anche di comodo gancio in tessuto per appendarla alla parete dopo l’utilizzo. Il corpo in bambù e le morbide setole sono l’ideale per esfoliazione, cellulite e detox. Dona elasticità alla pelle e purifica dalle impurità. Ne consigliamo l’acquisto. Un vero affare. Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon Remington FC1000 Reveal Spazzola per la Pulizia del Viso Ottimo prodotto per rapporto qualità prezzo. Le testine hanno la doppia azione: rotante e vibrante e in dotazione ci sono 3 testine per la pulizia e il massaggio del viso: 1 testina normale, 1 testina sensitive, 1 testina massaggio viso. L’apparecchio può essere lavato sotto acqua corrente prima e dopo l’uso ma non è possibile immergerlo totalmente. Oltre a queste funzione è dotato anche di un indicatore led per la velocità e di un timer con impulso ogni 20 secondi. Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon Come usare le spazzole Il primo consiglio che mi sento di darti è quello di utilizzarlo in maniera costante ma senza esagerare, io la utilizzo una o due volte a settimana. La spazzola per la pulizia del viso agisce a fondo ed è bene quindi non stressare troppo la pelle. L’utilizzo consigliato è la sera, in modo da rimuovere la pelle morta, i residui del trucco e l’inquinamento ambientale dovuto allo smog e all’inquinamento. Fatte queste premesse vediamo nel dettaglio quali sono i passaggi da seguire: Rimuovi il make-up Prima di adoperare la spazzola assicurati di togliere tutto il trucco con i tamponi struccanti o con le salviettine. Bagna la testina La spazzola non va mai utilizzata a secco, bagna la testina oppure associa un detergente schiumogeno. 15-20 secondi per zona Attiva la spazzola ed effettua dei lenti passaggi nelle zone di interesse(guance e fronte) per circa 15-20 secondi. Risciacqua il viso Risciacqua il viso con acqua corrente e applica una crema viso. Risciacqua la spazzola Al termine del trattamento assicurati di lavare la testina sotto acqua corrente. Una testina sporca o logora può creare irritazione e problemi alla pelle. Altri consiglio che mi sento di darti sono quelli di non condividere la spazzola con altri, perché ogni pelle è diversa e comunque potrebbe diffondere batteri. Evita di utilizzare la spazzola per altri parte del corpo. I massaggi devono essere lenti e circolari e coprire tutta la zona di interessa, ma non esagerare con il tempo. Il totale del trattamento di pulizia viso deve durare circa un minuto. Benefici delle spazzole esfolianti Le spazzole per la pulizia del viso aiutano a ripulire la pelle, levigarla rendendola più liscia, tonica e compatta. Si tratta di una semplice azione meccanica attivata dalla rotazione delle testine. Praticamente si va ad effettuare un vero e proprio scrub nella zona specifica utilizzando le varie testine. Alcuni modelli di spazzole hanno testine intercambiabili con funzioni accessorie come la funziona massaggio rivitalizzante e la funzione per ridurre le occhiaie. Si tratta di funzioni specifiche che riattivano la circolazione sanguigna e linfatica. Benefici delle spazzole esfolianti: ossigenazione dei tessuti eliminazione delle tossine eliminazione delle cellule morte effetto drenante aumento della circolazione effetto tonificante Funzionano davvero? I produttori di spazzole esfolianti garantiscono risultati eccellenti, i claim recitano: 6 volte meglio della pulizia manuale, 10 volte meglio della pulizia tradizionale. Insomma un vero e proprio successo e secondo la mia esperienza diretta possono affermare che è vero! Inoltre basta leggere le recensioni online, su amazon o sui siti dei produttori per capire che queste spazzole sono davvero utili e per il mio caso specifico mi aiutano anche a rilassare il viso dopo una giornata di lavoro 🙂 Ovviamente bisogna anche valutare l’utilizzo in base alla vostra pelle. Ora che sapete proprio tutto sulle spazzole per la pulizia viso, quale conviene scegliere? Ne esistono diverse tipologie che si differenziano per i materiali utilizzati, caratteristiche delle testine e per il prezzo. Una prima differenza la fa il prezzo, ci sono spazzole di fascia economica che possono andare bene per un primo approccio, ma per trattamenti di pulizia costante nel tempo potrebbero non bastare, infatti dovete considerare anche il fattore usura: una spazzola economica durerà molto meno di una professionale, quindi occhio al prezzo ma attenzione anche alla qualità se non volete arrivare a spendere il triplo. Online è possibile trovare anche dei kit con spazzole più detergenti schiumogeni a prezzi speciali. Scopri tutte le Offerte su Amazon.it – CLICCA QUI

L'articolo Migliori spazzole esfolianti proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi
Thu, 05 Sep 2019 08:47:43

Migliore epilatore per uomo

I peli superflui, ormai, sono lo spauracchio non solo delle donne ma anche – ed in alcuni casi soprattutto – degli uomini. Ecco perché il più delle volte si va alla ricerca di sistemi che garantiscano una depilazione accurata e, in particolare, di lunga durata. Una prima differenza, però, è quella tra depilazione ed epilazione: la prima riguarda le tecniche che eliminano solo la parte visibile del pelo, la seconda – invece – provvede alla sua rimozione direttamente dalla radice.Chiaramente, si può ricorrere a diversi trattamenti a partire dalla sempre sconsigliata crema o, ancora, al rasoio ma, tutti questi metodi non assicurano una depilazione efficace o che duri nel tempo. Tra gli altri anche il rasoio, ma una tra le soluzioni consigliate per l’uomo che vuole eliminare i peli superflui è quella di affidarsi ad un epilatore elettrico, strumento sul quale ci soffermeremo per capire cos’è e come funziona. Che cos’è un epilatore e come funziona? Un epilatore è un dispositivo elettrico utilizzato per la rimozione dei peli superflui, eliminati direttamente dalla radice. Generalmente, le zone che l’uomo tratta con l’epilazione sono quelle della schiena e dell’addome, senza escludere però gambe e braccia, soprattutto quando si tratta di sportivi. Un epilatore è caratterizzato dalla presenza di pinzette che, sfruttando un meccanismo motorizzato, procedono all’estirpazione del bulbo. Utilizzare un epilatore è veramente molto semplice, oltre che comodo. Prima di procedere all’epilazione, mettete in carica il dispositivo ed – una volta raggiunto il livello completo di batteria – basterà accenderlo e posizionarlo sulla pelle procedendo, nella direzione di crescita dei peli, con movimenti continui e lenti verso sopra e verso sotto. Le pinzette presenti sulla testina faranno il resto e, ruotando,provvederanno all’eliminazione dei peli, estirpandoli dalla radice. Al termine, sarà opportuno pulire l’apparecchio e rimuovere i residui dell’epilazione, utilizzando il suo apposito spazzolino. Buona norma è quella di fare, prima di procedere all’epilazione, uno scrub che elimini la pelle morta e una doccia calda per far aprire i follicoli e consentire una più facile rimozione dei peli. EPILATORI PER UOMO REMINGTON Di seguito abbiamo raccolto per voi un elenco dei migliori epilatori della marca remington. EPILATORI PER UOMO PHILIPS Altra marca molto famosa e affidabile è la philips che è stata anche una delle prime ad entrare in questo mercato, quindi anche in questo caso andate sul sicuro! Elementi da considerare all’acquisto di un epilatore uomo È chiaro che non tutti gli epilatori sono uguali e le proposte dei diversi brand, vanno sempre e comunque valutate e paragonate. Tuttavia, ci sono degli elementi da considerare prima di procedere all’acquisto. Ad esempio, bisognerà soffermarsi sulla grandezza della testina, sugli accessori in dotazione, sulla modalità di alimentazione e, anche, sulla disponibilità del Wet&Dry. Più nello specifico, sarà opportuno valutare l’ampiezza della testina considerando che più grande è, più sarà elevato il numero di pinzette, più potrebbe essere fastidiosa. Al contrario, qualora la testina fosse ridotta, si proverebbe meno fastidio ma si impiegherebbe molto più tempo per terminare l’operazione. Anche gli accessori fanno la loro parte e, infatti, potrebbe essere determinante la scelta di un epilatorie che includa anche il trimmer oppure un’ulteriore testina dotata di rasoio. In generale, il consiglio – per quanto riguarda l’alimentazione – è quello di optare per gli epilatori a rete, in quanto quelli a batteria richiedono di essere ricaricati totalmente prima di essere usati. Se si opta per un epilatore a batteria, sicuramente sarà da considerare anche la presenza del Wet&Dry che permetterà di utilizzare il dispositivo anche sulla pelle inumidita. Caratteristiche per un epilatore perfetto Fermo restando che l’epilatore perfetto è quello che risponde maggiormente alle esigenze e soddisfa i bisogni chi lo usa, esistono tuttavia delle valutazioni che aiutano a scegliere tra i modelli migliori. La testina Certamente, la scelta di buon epilatore dovrà ricadere su un modello che abbia in dotazione sia una testina flessibile dedicata alle zone più sensibili ed ancora luce integrata che permetta di ottimizzare i risultati perché consente una maggiore visibilità della pelle. Anche l’ampiezza della testina sarà determinante per l’epilatore “perfetto”: generalmente, il numero delle pinzette è compreso tra 20 e 40 e più è alto, maggiore sarà la sua qualità e, di conseguenza, anche il suo prezzo. Depilatore per corpo e schiena La cura della persona e passa anche dai depilatori per corpo e schiena. Ovviamente, si tratta di ampie aree e, in questi casi, l’epilazione richiede tempo, oltre che pazienza. Gli uomini sono soliti utilizzare per il corpo e per la schiena, un apposito supporto all’interno del quale si può inserire l’epilatore per raggiungere anche i punti più critici. Il fatto di poter disporre di un inserto del genere permette di procedere all’epilazione anche da soli, senza alcuna difficoltà e ciò rappresenta un grandissimo vantaggio.Leggero e maneggevole, il depilatore corpo e schiena garantisce risultati duraturi ed è facile e veloce da utilizzare.La conclusione quale è, quindi? Ad ogni uomo, il suo epilatore!   Epilatori per uomo per corpo Epilatori per uomo per la schiena      

L'articolo Migliore epilatore per uomo proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi
Tue, 03 Sep 2019 14:51:40

Come rimuovere i peli naturalmente

Depilazione naturale: alcuni tra i più strani rimedi che funzionano davvero! La depilazione naturale potrebbe sembrare una soluzione troppo bella per essere vera, ma oggi vogliamo esaminare con voi tutte le opzioni di rimozione dei peli naturali al 100%. I peli del corpo svolgono una funziona naturale protettiva e sono lì per un motivo ben preciso (calore, salute, igiene,ecc.), ma l’utilizzo di particolari vestiti oltre a moderni standard di bellezza, ci fanno sentire sempre di più la necessità di disfarci dei peli superflui, sopratutto in zone come gambe e ascelle. Il problema da risolvere? Sbarazzarsi per l’appunto dei peli, ed una volta fatto, riuscire a mantenere la pelle liscia e morbida. I metodi di depilazione più usati e conosciuti non sono del tutto naturali e parliamo di depilazione con rasoio, l’uso delle creme depilatorie o l’utilizzo di epilatori laser. L’utilizzo di creme depilatorie ad esempio, a differenza del rasoio, non è una forma di depilazione naturale perché prevede l’utilizzo di sostanze chimiche forti che produrranno un odore sgradevole lasciando probabilmente la pelle secca e troppo asciutta. L’unica soluzione accettabile potrebbe essere la depilazione con la ceretta, che rimuove i peli dalla radice, lasciandoti con risultati impeccabili che durano nel tempo. Ma è arrivato il momento di scopriamo alcuni nuovi rimedi naturali al 100% più consigliati. Rimedi naturali per la depilazione Che ci crediate o no, ci sono alcuni rimedi naturali che possono rallentare la crescita dei peli e non solo anche ridurre la crescita o persino rimuoverli completamente. 1. Depilazione naturale con cera di zucchero La cera di zucchero è stata usata in tutto il mondo per molti anni, ma solo recentemente è diventata popolare. Che cos’è esattamente la cera di zucchero? È una pasta che puoi tranquillamente preparare in casa a costo zero ed ha lo stesso risultato della ceretta. Ecco come prepararla: 200 g di zucchero 60 ml di succo di limone 60 ml di acqua Metodo di applicazione: Aggiungi gli ingredienti in una casseruola sul piano di cottura e mescola per unire. Inizia a riscaldare, portando lentamente a ebollizione la miscela. Una volta che bolle, cuocere a fuoco lento gli ingredienti a una temperatura medio-bassa, mescolando frequentemente. Una volta che il composto ha assunto un colore marrone dorato, è tempo di rimuovere la padella. Versa gli ingredienti in un barattolo e lasciali raffreddare per circa 30 minuti. Versa un po’ di cera tra le mani e arrotolala in una palla. Assicurati che l’area da cui vuoi rimuovere i peli sia pulita e asciutta, spargi la cera su di essa. Lascialo riposare per un minuto, quindi solleva un angolo della cera di zucchero, e strappa la cera nella direzione opposta alla crescita dei peli. Dopo la ceratura, pulire la zona con acqua calda per rimuovere eventuali residui. 2. Pietra pomice naturale per epilazione Hai mai provato questo rimedio? La pietra pomice infatti può essere utilizzata anche in maniera innovativa e il suo utilizzo non coinvolge affatto i piedi ma la rimozione dei peli naturale. La consistenza ruvida di una pietra pomice è ottima per catturare i peli e rimuoverli dalla pelle. Inoltre, questo è un rimedio naturale per la depilazione al 100%. Per provarlo tu stesso, usa una pietra pomice asciutta su pelle pulita e asciutta con piccoli movimenti circolari. I pori si aggrappano ai peli e li tirano fuori. Assicurati di idratare in seguito, poiché la trama di una pietra pomice fornisce anche un effetto esfoliante e può lasciare la pelle asciutta. 3. La pasta di papaia per rimuovere i peli Se stai cercando una soluzione per rimuovere i peli a lungo termine, potresti prendere in considerazione la Papaya. Sebbene la papaia non rimuova i peli durante la notte, nel tempo, uno speciale enzima chiamato papaina all’interno del frutto indebolirà i follicoli piliferi, impedendo la ricrescita. Sembra troppo bello per essere vero? Prova questo rimedio naturale per la depilazione a casa e scopri i risultati. Avrai bisogno: 1-2 cucchiai di purea di carne di papaya cruda 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere Metodo di applicazione: Mescola la papaya e la curcuma per formare una pasta. Strofina sulla pelle, massaggiando in modo che raggiunga i follicoli piliferi. Lasciare agire per 15 minuti e risciacquare. Ripeti regolarmente (2-3 volte a settimana). Come la papaia, la pasta di curcuma ha un significativo effetto, utilizzata regolarmente può ridurre il tasso di crescita dei peli nel tempo.

L'articolo Come rimuovere i peli naturalmente proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi Naturale
Tue, 03 Sep 2019 14:47:33

Come ammorbidire i peli prima della depilazione?

L’esigenza delle donne di depilarsi è una delle attività principali legate alla cura del corpo, il cui risultato ottimale è una vera e propria arte e per alcune un miraggio, ed è per questo che tutte noi sogniamo di avere sempre una pelle liscia, morbida e perfetta. Ottenere un buon risultato non è affatto facile, anzi, la ceretta oltre ad essere dolorosa spesso provoca fastidiose irritazioni alla pelle esattamente come la rasatura con la lametta, che oltre alle irritazione ha anche una durata discutibile. In questo articolo voglio darti alcuni consigli per ammorbidire i peli prima di effettuare la depilazione. Ti spiegherò facilmente e in 3 semplici passaggi come fare per rendere la depilazione facile ed eccellente. Spesso le irritazioni delle pelle, soprattutto quando parliamo di ceretta, sono causate dal fatto che i peli sono la maggior parte delle volte, ispidi e duri, e questo può provocare durante il tiraggio un vero è proprio sanguinamento. Diciamo che per evitare questi spiacevoli inconvenienti, possiamo intervenire sulla cute, ammorbidendo i peli superflui prima della depilazione. Per gli amanti della cosmesi naturale consiglio la lettura di approfondimento dell’articolo “come rimuovere i peli in maniera naturale.“ Questo dovrebbe rendere la depilazione più fluida ed il tiraggio del pelo meno aggressivo data la morbidezza del pelo stesso. Se poi volete una soluzione più rapida potete optare per l’utilizzo di un epilator laser, a voi la scelta. Cosa fare per ammorbidire i peli prima della depilazione? Passaggio 1 Per cominciare un passaggio importante è quello di lavare bene la pelle e i peli con una bella doccia, cosi da rimuovere sudore o altro, insaponando accuratamente e utilizzando un buon sapone nutriente, preferibilmente a base oleosa , come quelli a base di olio di cocco. Dopo aver fatto ciò risciacquarsi con abbondante acqua tiepida, assicurandosi di aver eliminato ogni traccia di sapone. Se lo si preferisce in alternativa potete fare una bella doccia calda, che oltre a garantire la pulizia di tutte le zone interessate, dona una maggiore apertura dei pori e un primo ammorbidimento del pelo. Prima di cominciare fornitevi di : bicarbonato sapone olio o crema idratante Passaggio 2 Un altro alleato in questo processo è il bicarbonato, mescolate 2 cucchiai di bicarbonato per ogni litro d’acqua e mescolate con un cucchiaio di legno, in aggiunta se volete potete aggiungere qualche goccia di oli essenziali. Una volta pronto il composto, dovete cospargerlo sulle parti interessate per qualche minuto, in modo da lasciargli il tempo di agire, dopodiché asciugate. Passaggio 3 Per finire, a questo punto consigliamo l’applicazione di una buona crema idratante o un olio. Questa va massaggiata fino al completo assorbimento sulla parte interessata per la depilazione. Una volta applicata dovrete attendere diversi minuti affinché venga correttamente assorbita e la cera per la depilazione non abbia problemi ad aderire, ma se avete bisogno di velocizzare un po’ il processo, potete munirvi di un panno umido che può essere passato sui peli superflui, rimuovendo cosi l’eccesso di crema o olio che non farebbe aderire correttamente la cera depilatoria. A questo punto i peli superflui dovrebbero essere abbastanza morbidi da poter eseguire la vostra depilazione in modo più facile, veloce e senza intoppi. I consigli sopra riportati sono la base per avere peli morbidi prima della depilazione, ma per migliorare la consistenza dei peli, potete eseguire delle operazioni giornaliere, come ad esempio il tenere la pelle sempre idratata, in questo modo i peli superflui saranno sempre morbidi ed eviterete l’insorgenza di irritazioni. Ricapitolando Quindi il consiglio è quello di usare ogni giorno durante la doccia un buon sapone nutriente, e di applicare una crema o un olio almeno una volta al giorno.

L'articolo Come ammorbidire i peli prima della depilazione? proviene da Make up and Beauty.


Tag : Cosmesi
Tue, 03 Sep 2019 13:58:31