La città del Molise delle cipolleStrettoie montaneSi fanno prima di costruireAPRILIA RS660 E' LA MOTO UFFICIALE DI MILAN GAMES WEEK-XAccount PSN bannati per la vendita della PlayStation Plus CollectionJUST DANCE 2021 CON LUNA PER CELEBRARE I NONNICome proteggere gli account di gioco dai cyberattacchiANNUNCIATO MONSTER ENERGY SUPERCROSS 4GTA Online: ricompense triple in Scia mortale e Re della collinaFrancia, polizia pesta un nero. Esplode la polemicaMETRO EXODUS ARRIVERA’ SULLE CONSOLE NEXT-GENTHE CREW 2: DLC GRATUITO DISPONIBILECombatti con Itsuka Kendo in MY HERO ONE’S JUSTICE 2 da oggiBlack Ops: Cold War consigli per la Campagna e l'onlinePoker: terminologia e modi di dire
di

8 benefici del succo di carota

8 benefici del succo di carota

Il succo di carote è ottenuto dalle carote intere e ha un’elevato contenuto di nutrienti. Non solo fornisce potassio e vitamina C ma è estremamente ricco di pro-vitamina A.  Il succo di carote incrementa il sistema immunitario e aiuta la salute degli occhi e della pelle, oltre a molti altri benefici.

I principali otto benefici sono riportati di seguito.

1. Alto contenuto di nutrienti

Il succo di carote ha la caratteristica di apportare alla dieta un basso contenuto di calorie e carboidrati mentre è ricco di numerosi nutrienti. Una tazza da 250 ml contiene:

  • Calorie: 96 Kcal
  • Proteine: 2 grammi
  • Grassi: meno di 1 grammo
  • Carboidrati: 22 grammi
  • Zuccheri: 9 grammi
  • Fibre: 2 grammi
  • Vitamina A (come pro-vitamina A): 255% del Valore giornaliero (DV)
  • Vitamina C: 23% del DV
  • Vitamina K: 31% del DV
  • Potassio: 15% del DV

Il succo di carote inoltre fornisce luteina e zeaxantina, pigmenti carotenoidi che svolgono un’azione antiossidante all’interno del nostro organismo. Gli antiossidanti combattono i radicali liberi.

Il principale carotenoide presente è il beta-carotene, responsabile della colorazione della carota che nel corpo viene convertito nel composto antiossidante vitamina A.

2. Aiuta la salute degli occhi

Il succo di carote contiene molti nutrienti che apportano benefici agli occhi. In particolare, una tazza da 250 ml fornisce oltre il 250% del valore giornaliero (DV) di vitamina A, principalmente come pro-vitamina A da carotenoidi come il beta carotene.

La vitamina A è fondamentale per la salute degli occhi. Numerosi studi associano il consumo di frutta e di verdura che contengono la vitamina A, alla diminuzione del rischio di cecità e alle malattie oculari correlate all’età.

Inoltre, il succo di carote è un’eccellente fonte di luteina e zeaxantina che riducono il rischio di problemi oculari come la degenerazione maculare associata all’età (AMD).

Un’analisi condotta su sei studi relativi all’assunzione dietetica di questi composti ha dimostrato che un’alto apporto favorisce la riduzione del 26% del rischio di sviluppare AMD rispetto al consumo ridotto.

3. Potenzia il sistema immunitario

Il succo di carote aiuta a potenziare il sistema immunitario.

La vitamine C e la vitamina A, entrambe presenti nel succo di carote hanno un’azione antiossidante e proteggono le cellule immunitarie dai radicali liberi.

Il succo di carote è anche ricco di vitamina B6, apportando circa il 30% del DV in una tazza da 250 ml. La vitamina B6 è importante per ottimizzare l’immunità, e la carenza è associata ad una ridotta risposta immunitaria. 

Infatti, una ricerca condotta sui roditori ha scoperto che l’assunzione inadeguata di vitamina B6, impediva la crescita dei linfociti, una delle tipologie di cellule immunitarie più importanti. 

4. Azione anticancro 

Studi in vitro suggeriscono che alcuni composti del succo di carote possono fornire un’azione anticancro. 

Nello specifico, i poliacetileni, il beta carotene e la luteina presenti nell’estratto di succo di carote hanno dimostrato degli effetti contro l’azione delle cellule della leucemia. 

Anche se gli studi in vitro sono promettenti, gli studi clinici sono limitati. 

Una ricerca di due settimane condotta su 22 adolescenti maschi ha osservato che bere circa 330 ml di succo di carote al giorno non portava cambiamenti significativi sui marcatori fecali relativi al cancro del colon.  Sono necessarie ulteriori ricerche ampie e estese nel tempo.

5. Favorisce il controllo della glicemia nel sangue 

Bere piccole quantità di succo di carote può aiutare la regolazione della livelli di glicemia nel sangue.

In particolare, alcuni studi condotti sui roditori affetti da diabete 2, hanno dimostrato che il succo di carote fermentato diminuiva la glicemia ed aiutava la regolazione dei biomarcatori relativi. 

Un’altro studio condotto sui roditori ha scoperto che il succo di carote viola migliora il controllo della glicemia, oltre ad avere un’azione antinfiammatoria associata ai pigmenti di antocianine. 

Non tutte le varietà di carote presentano gli stessi effetti.

Comunque, il succo di carote ha un basso indice glicemico (IG)– un parametro che quantifica la capacità dei cibi di incrementare i livelli di glicemia nel sangue.

Il consumo di cibi o di bevande a basso indice glicemico favorisce il controllo della glicemia nelle persone diabetiche. 

Il succo di carote è quindi un’ottima alternativa ai succhi di frutta ad alto indice glicemico (IG). Anche se, è necessario controllare le porzioni poichè delle grandi quantità potrebbero aumentare la glicemia nel sangue. 

6. Favorisce la salute della pelle 

I nutrienti nel succo di carote apportano dei particolari benefici alla pelle. 

Una tazza da 250 ml di succo di carote apporta il 20% del valore giornaliero (DV) di vitamina C, un nutriente idrosolubile necessario per la produzione del collagene, costituito da proteine fibrose che favoriscono l’elasticità e la resistenza della pelle. 

La vitamina C, inoltre ha un’azione antiossidante che protegge la pelle dall’azione dannosa dei radicali liberi.

Il beta carotene presente nel succo di carote dona protezione alla pelle. Una recente ricerca ha dimostrato che una dieta ricca di beta carotene protegge dai raggi ultravioletti (UV) dannosi e migliora l’aspetto della pelle. 

7. Favorisce la salute del cuore

Il succo di carote può aiutare a ridurre i fattori di rischio cardiovascolari. 

Prima di tutto, il succo di carote è un’ottima fonte di potassio, un minerale che gioca un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna. Una dieta ricca di potassio ha dimostrato un’elevata protezione verso l’ipertensione e l’ictus. 

Uno studio condotto per tre mesi su 17 adulti con livelli elevati di colesterolo e di trigliceridi ha dimostrato che due tazze di succo di carote da 240 ml al giorno aumentava in modo significativo lo stato antiossidante e diminuiva l’ossidazione dei lipidi nel sangue, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. 

8. Protezione del fegato

carotenoidi presenti nel succo di carote, hanno la capacità di migliorare la salute del fegato.

Numerosi studi sostengono l’azione antiossidante e antinfiammatoria dei carotenoidi e la loro protezione verso la steatosi epatica non alcolica (NAFLD), una condizione caratterizzata dall’accumulo di grasso nel fegato come risultato di uno stato di malnutrizione, oppure per via dell’eccesso di peso o dell’obesità.

Uno studio di otto settimane sui roditori, ha dimostrato che il succo di carote è in grado di ridurre i marcatori della NAFLD. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi clinici. 

Precauzioni 

Anche se il succo di carote è sicuro per la maggior parte delle persone, bisogna considerare degli aspetti importanti.

Alcuni prodotti freschi non vengono sottoposti alla pastorizzazione, un processo capace di distruggere i batteri dannosi.

Le donne in gravidanza, gli anziani, i bambini e tutte le persone che presentano un sistema immunitario compromesso non dovrebbero consumare il succo di carote non pastorizzato. 

Inoltre, assumere elevate quantità di succo di carote può causare la carotenemia, una condizione che porta la pelle ad assumere una colorazione giallo-arancio come risultato di un’elevato livello di beta carotene nel sangue. 

Anche se la carotenemia non è pericolosa, occorre eliminare tutte le fonti di beta carotene dalla dieta in modo da risolvere la condizione reversibile. 

Infine, il succo di carote, ha un contenuto di fibre minore della carota intera, e contiene zuccheri naturali. Per via del basso contenuto di fibre, gli zuccheri sono assorbiti più velocemente, e berne elevate quantità può aumentare il livello di glicemia nel sangue.

Tuttavia, il succo di carote ha un basso indice glicemico (IG) e non incrementa la glicemia come gli altri succhi di frutta, ma occorre limitarne comunque il consumo in presenza di diabete- specialmente se assunto da solo. 

Conclusioni 

Il succo di carote è molto nutritivo, apporta potassio, molti carotenoidi, e le vitamine A, E e K. 

Bere questo succo vegetale aiuta la salute degli occhi, potenzia il sistema immunitario e migliora la pelle. Tuttavia, sono necessarie ricerche cliniche più ampie.

Apporta zuccheri naturali ma è necessario un consumo moderato. 

zazoom