5 cose da sapere sulla cannabis lightUna Vita news, settimana 11 - 17 luglio: Antonito riceverà una ...Uccisa sulle strisce pedonali a 9 anni : Il pirata della strada si è ...Wiko View 4 Lite nelle varianti Deep Blue e Deep GoldMICHELLE HUNZIKER CON L’AMICO ROVAZZI SCIVOLA IN AQUAFANNASTRI 2020 : STASERA SERATA DEDICATA A ENNIO MORRICONEIMU 2020: quali comuni hanno prorogato la scadenza?Riso Bomba: l’ingrediente base per la paella ValencianaModa, il futuro passa dall’Ecomm Fashion: il 7 luglio 1.500 brand ...E' morto a 91 anni Ennio Morricone : Le più belle colonne sonore del ...Richieste di preventivi: trovare clienti online con un semplice clickTemptation Island, Flavio e Nunzia : E' la prima volta che siamo ...Coronavirus : positiva la fidanzata del figlio di Donald TrumpStrappata alla mamma rischia l’affidamento a un’altra famiglia : ...Review Party “Rose” di Valérie Vernay, Émilie Alibert e Denis Lapière
di

Il Coronavirus colpisce anche il cervello: sintomi nel 75% dei malati

Il Coronavirus colpisce anche il cervello: sintomi nel 75% dei malati

Non solo i polmoni, ma il Covid-19 può anche influenzare il cervello. Si verifica in circa 3 su 4 pazienti secondo uno studio condotto dall'ospedale San Paolo e dall'Università Statale di Milano, in collaborazione con i principali centri neurologici dei paesi europei. La ricerca, pubblicata sull'European Journal of Neurology, le principali malattie riscontrate vanno dal mal di testa alla mialgia e all'encefalopatia. 

La ricerca - condotta dalla Clinica Neurologica III dell'ospedale San Paolo di Asst Santi Paolo e Carlo, e dal centro di ricerca 'Aldo Ravelli' di UniMi - si basava su un sondaggio condotto attraverso questionari online di 17 domande , distribuito ai medici europei coinvolti nella lotta contro la pandemia di coronavirus di Sars-CoV-2. Sono stati raccolti oltre 2.300 questionari che riportavano la presenza di sintomi neurologici in circa il 75% dei pazienti. Per gli autori, lo studio suggerisce che "un nuovo capitolo si sta aprendo nei libri di neurologia" e che "i neurologi svolgeranno un ruolo importante nella gestione della pandemia e dei suoi risultati".

Spiega Alberto Priori, direttore della Clinica :"I meccanismi responsabili dell'interessamento neurologico sono molteplici . Possono essere diretti per effetto della diffusione del virus nel tessuto nervoso, come dimostrato proprio qui al Polo universitario San Paolo dove per la prima volta è stato identificato col microscopio elettronico il virus e i danni tissutali correlati all'infezione". Ma "ci sono anche meccanismi indiretti, come per esempio l'importante attivazione della coagulazione del sangue, che possono portare a ictus. L'importanza dello studio - evidenzia l'esperto - è che a livello europeo si è dimostrato che i sintomi neurologici sono frequentemente riscontrabili". Ora saranno da "valutare le complicanze neurologiche tardive dell'infezione - sottolineano da San Paolo e UniMi - poiché in molti dei pazienti più gravi poi guariti si riscontrano alterazioni neurologiche che richiedono uno stretto monitoraggio e la collaborazione tra molti specialisti con un percorso riabilitativo complesso che può essere anche molto lungo". 

zazoom