La sardina Jasmine Cristallo: Italiani il popolo più ignorante ...Feltri torna in tv dopo le offese ai meridionali e attacca Conte e la ...Mi manca tanto papà Le parole della piccola figlia di George FloydTutti positivi al Coronavirus : Famiglia italiana rientra a Roma ...Matteo Salvini in Campania il 5 giugno sul luogo dov'è morto Pasquale ...Uccise il figlio di un anno : 20 anni a Niccolò PatriarchiEpidemiologo contro Italia e Spagna: Altro che Cina, il contagio è ...Ecco come avere una cucina professionale a casaKONAMI E UKUZA LANCIANO IL PLATFORM 2D SKELATTACKIl latte d'avena è senza glutine?Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...Alberto Zangrillo : Il coronavirus non esiste piùA Striscia la notizia Eleonora sei normale di Igor NogarottoLa piccola Evelyn scomparsa durante una passeggiata : Salvata dal ...Zinco: proprietà e benefici per la salute
di

I Gatti di Efrem col singolo “Dissociato” tra sonorità metal e flussi di coscienza

I Gatti di Efrem col singolo “Dissociato” tra sonorità metal e flussi di coscienza

In pista dal Primo Maggio e vincitore del contest di Music-Alive“Dissociato” è il brano con cui I Gatti di Efrem affrontano temi sociali molto scottanti. “Io non so come riusciate a pensare ciò che poi vi sento dire”: affermazione iniziale alla quale rispondono refrains dirompenti, che urlano il degrado delle menti facilmente plasmabili e in conflitto con se stesse, per via della mancanza di istruzione ed educazione. L'unica spiegazione plausibile, per questa rabbia priva di contenuti che leggiamo ovunque, è che sia causata dal disturbo che la psichiatria chiama dissociativo. Un pezzo clamorosamente metal, grazie anche alle tecniche chitarristiche specifiche di genere, che insieme allo shredding su voce pulita e all’intonazione furente di Enrico Lo Cascio (a.k.a. Efrem Lake) richiama elementi progressive, math death.


 

Il singolo, totalmente prodotto da Efrem Lake con il supporto di Matteo Merendon, è disponibile su tutte le piattaforme social dal 25 aprile 2020. Il videoclip, pubblicato il 30 aprile scorso, animato sempre da Efrem Lake, è in stile “frame by frame” ed è la rappresentazione grafica, di ciò che può accadere a chi soffre della sindrome da dissociazione.


Reduci da un tour tra Imola, Torino, Firenze e Roma, cominciato ad ottobre 2019, I Gatti di Efrem hanno un EP dal titolo “Epur”, uscito il 21 settembre 2019 ed un interessante percorso artistico alle spalle ( per saperne di più su I Gatti di Efrem clicca qui).


Sempre con l’occhio vigile sulle difficoltà che attraversa la società, hanno in progetto un nuovo inedito, il cui video vedrà la partecipazione dei fans più attivi e che andrà a far parte di uno di due album, in prossima uscita consecutiva e che assieme andranno a formare un unico Concept. Nel contempo, con la voglia di mettersi in gioco, Efrem Lake si diletta fra contest e web talent.

zazoom