Review Party “Rose” di Valérie Vernay, Émilie Alibert e Denis LapièreDIRT 5 – LE CLASSI DEI VEICOLIHYPER SCAPE NUOVO BATTLE ROYALE UBISOFTGTA ONLINE – Festeggia l’Independence DayGatto arrostito in strada, rilasciato immigrato : l'avevo trovato già ...Milano : bimbo di 5 anni muore soffocato da una briocheIl Coronavirus ha aumentato impazzimento generaleGeForce NOW: molte altre novità questa settimanaWiko: consigli dalla style coach iAiA per scatti ‘in due pezzi’ da ...Bollettino Coronavirus, Casertano: 79 positivi, chiusa aziendaFallout 76 Nuovo Aggiornamento DisponibileLG TONE FREE TRUE WIRELESS ARRIVANO IN ITALIAUn cret*no! Il leader della Lega Salvini contro Zingaretti del PdPagamenti in contanti: da oggi in arrivo multe salatissimeSchifoso! immigrato uccide un gatto e lo cucina per strada, il Video
di

L'amido di mais contiene glutine?

L'amido di mais contiene glutine?

amido di mais

L'amido di mais ottenuto esclusivamente dal mais,è un'agente addensante molto usato nelle preparazioni alimentari come alcuni tipi di salse, zuppe, sughi, condimenti e dessert. Una domanda molto frequente fra le persone che seguono una dieta gluten free riguarda la presenza o meno di glutine nell'amido di mais. Questo articolo servirà a mettere in evidenza le caratteristiche dell'amido di mais e la presenza o meno di glutine nella sua composizione.


La maggior parte dell'amido di mais in commercio è senza glutine, si presenta come polvere bianca ed è ricavata dall'endosperma del chicco di mais, la parte interna ricca di nutrienti. Il mais è un cereale privo di glutine ed è l'unico ingrediente dell'amido di mais. L'amido di mais puro contiene il 100% di amido ed è quindi nataturalmente privo di glutine, tuttavia l'amido di mais può contenere glutine se prodotto in uno stabilimento che lavora alimenti contenti glutine. In etichetta in questo caso verrà indicata la presenza di tracce di glutine.

Come assicurarsi che l'amido di mais sia privo di glutine

Il modo migliore per conoscere se l'amido di mais acquistato contiene glutine è quello di leggere l'etichetta, inoltre bisogna accertarsi della presenza della certificazione appropriata. La certificazione ''gluten free'' di un'alimento indica una quantità di glutine presente minore di 20 ppm, una concentrazione molto piccola che ha una bassissima probabilità di scatenare i sintomi di intolleranza al glutine. Il marchio ''privo di glutine'' è ottenuto dal prodotto dopo rigorosi controlli che al termine attestano il soiddisfacimento dei requisiti imposti dal regolamento in materia. L'etichetta gluten free della Gluten Tollerance Group viene invece concessa solo se il contenuto di glutine è minore di 10 ppm.


Nell'elenco degli ingredienti poi è facile verificare se l'alimento contiene amido derivato dal mais e tracce di glutine.

Sostituti dell'amido di mais

In commercio sono presenti degli ottimi sostituiti dell'amido di mais anch'essi senza glutine. Il loro utilizzo in termini di quantità, molto spesso è diverso da quello dell'amido di mais tanto da richiederne un quantitativo maggiore o minore per avere lo stesso effetto.


  1. Farina di riso: ottenuto dal riso macinato finemente. La farina di riso sostituisce l'amido di mais in rapporto di 3:1;
  2. Polvere di arrowroot: ottenuto dalla pianta tropicale Arrowroot, sostituisce l'amido di mais in rapporto 2: 1. Difficile da usare richiede una miscelazione accurata;
  3. Fecola di patate: sostituisce l'amido di mais in rapporto 1:1. Dovrebbe essere aggiunto alla fine della preparazione dopo gli altri ingredienti per garantire la morbidezza e la voluminosità iniziale dell'impasto;
  4. Amido di tapioca: estratto dalle radici di Manioca, sostituisce l'amido di mais in rapporto 2:1;
  5. Farina di semi di lino: ottenuta mescolando un cucchiaio di semi di lino macinati in 60 ml di acqua (quattro cucchiai) in modo da formare un gel, una quantità che sostituisce due cucchiai di amido di mais da aggiungere alla preparazione;
  6. Gomma di xantano: è una gomma di origine vegetale ottenuta dalla fermentazione batterica di alcuni zuccheri. L'aggiunta alla preparazione, visto che ha un potere addensante molto alto, prevede inizialmente l'introduzione di una piccola quantità come 1/4 di cucchiaio per poi addizionare altra gomma in base alla necessità;
  7. Gomma di guar: prodotto dai fagioli di guar, analogamente alla gomma di xantano dovrebbe essere miscelato alla preparazione in quantità molto ridotte;

Le aziende produttrici di amido di mais riportano la certificazione ''gluten free'' sulla confezione del prodotto in modo da garantire l'assenza di una contaminazione incrociata con prodotti contenenti glutine.

Conclusioni

L'amido di mais deriva dalla granella di mais, un cereale naturalmente privo di glutine. La sua produzione non richiede altri ingredienti per questo è un prodotto che viene considerato gluten free. Alcuni amidi di mais possono contenere tracce di glutine se fabbricati in uno stabilimento che produce alimenti contenenti glutine. In alternativa è possibile usare per le preparazioni altri agenti addensanti gluten free come la farina di semi di lino e la polvere di arrowroot. In caso di sensibilità al glutine bisogna controllare l'etichetta del prodotto per riscontrare la presenza o meno di glutine.

zazoom