Tragedia a Martinsicuro, 18enne morto nel sonno: trovato da sua madreCodogno, il pronto soccorso riapre e arriva il primo paziente ...GIORGIA MELONI : IL DL RILANCIO NON RILANCIA NULLAGeorge Floyd: omicidio volontario, cosa rischia ChauvinLa sardina Jasmine Cristallo: Italiani il popolo più ignorante ...Feltri torna in tv dopo le offese ai meridionali e attacca Conte e la ...Mi manca tanto papà Le parole della piccola figlia di George FloydTutti positivi al Coronavirus : Famiglia italiana rientra a Roma ...Matteo Salvini in Campania il 5 giugno sul luogo dov'è morto Pasquale ...Uccise il figlio di un anno : 20 anni a Niccolò PatriarchiEpidemiologo contro Italia e Spagna: Altro che Cina, il contagio è ...Ecco come avere una cucina professionale a casaKONAMI E UKUZA LANCIANO IL PLATFORM 2D SKELATTACKIl latte d'avena è senza glutine?Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...
di

Papà ho fame, il frigo è vuoto : Il 12enne telefona ai carabinieri

Papà

Succede oggi nell'Appennino Bolognese, quando una vera richiesta di aiuto di un adolescente arriva alla polizia di Vergato. Le emergenze continuano l'una con l'altra, in relazione tra loro. Il dramma di una famiglia affamata agisce letteralmente anche come un appello e un grido di solidarietà, a cui i militari hanno rapidamente risposto. "Abbiamo fame, mio ??padre non lavora più e il frigorifero è vuoto, aiutaci!". Questo è il contenuto di una chiamata che è nata dall'iniziativa di un ragazzo di 12 anni. Il 112 risponde prontamente e il Centro operativo dei Carabinieri della Compagnia di Vergato, nell'area di Bologna, offre una velocità che onora. L'operatore che rispose alla chiamata, dopo aver rassicurato il ragazzo, inviò rapidamente una pattuglia a casa della famiglia. Due genitori e due figli da sfamare.

Secondo quanto appreso da una nota dell'agenzia "Ansa", i militari si sono assicurati che le parole avessero descritto una situazione reale. In effetti, si è scoperto che il padre è l'unica fonte di reddito, ma a causa di un'emergenza sanitaria ha perso il lavoro precario. I carabinieri andarono a fare spese e tornarono con una scorta di cibo.

Il ragazzo ha preso "lo smartphone di sua madre, ora senza credito e chiamato 112", e i poliziotti sono andati a fare spese e sono tornati "con una scorta di cibo: latte, pasta, uova, farina, carne, biscotti , frutta, verdura e altre scatole di vario tipo ". La famiglia è grata e il gesto dell'esercito è stato un altro esempio di solidarietà. L'emergenza sanitaria, sebbene in tragedia, fornisce continuamente esempi di forte altruismo e pronto intervento nei confronti dei bisognosi e di molte famiglie in gravi difficoltà economiche.

zazoom