Tragedia a Martinsicuro, 18enne morto nel sonno: trovato da sua madreCodogno, il pronto soccorso riapre e arriva il primo paziente ...GIORGIA MELONI : IL DL RILANCIO NON RILANCIA NULLAGeorge Floyd: omicidio volontario, cosa rischia ChauvinLa sardina Jasmine Cristallo: Italiani il popolo più ignorante ...Feltri torna in tv dopo le offese ai meridionali e attacca Conte e la ...Mi manca tanto papà Le parole della piccola figlia di George FloydTutti positivi al Coronavirus : Famiglia italiana rientra a Roma ...Matteo Salvini in Campania il 5 giugno sul luogo dov'è morto Pasquale ...Uccise il figlio di un anno : 20 anni a Niccolò PatriarchiEpidemiologo contro Italia e Spagna: Altro che Cina, il contagio è ...Ecco come avere una cucina professionale a casaKONAMI E UKUZA LANCIANO IL PLATFORM 2D SKELATTACKIl latte d'avena è senza glutine?Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...
di

Coronavirus, positivo gatto domestico : La giovane padrona ha il Covid19

Coronavirus

Dopo il cane ad Hong Kong, è la volta del primo gatto positivo a Covid-19, in Belgio. "Di recente, la Facoltà di medicina veterinaria di Liegi ha riferito che un'infezione da coronavirus è stata determinata in un gatto. Il gatto viveva con il suo proprietario, che ha iniziato a mostrare i sintomi del virus una settimana prima del gatto", ha affermato Steven Van Gucht, Presidente del Comitato scientifico belga e capo della divisione malattie virali di Sciensano, l'Istituto nazionale belga per la salute pubblica e per animali. 

"Vogliamo sottolineare che questo è un caso isolato. Non vi è alcuna indicazione che sia comune. Inoltre, in questo caso, stiamo parlando di una trasmissione dall'umano all'animale, non viceversa. Il rischio di trasmissione dall'animale all'uomo è molto piccolo ", ha aggiunto. Il virus può sopravvivere sugli oggetti, per diverse ore o addirittura giorni, secondo FPS Public Health. Funzionari sanitari nazionali dicono: "È un caso isolato. Non è la regola". Iniziano i consigli per i proprietari di animali domestici. Il belga è il primo caso in cui il proprietario, positivo per il Coronavirus, avrebbe contagiato il gatto.

Durante la conferenza stampa quotidiana sull'epidemia di coronavirus, il portavoce del Ministero della Salute, Emmanuel Andre, ha dichiarato: "I nostri colleghi della Facoltà di Medicina Veterinaria di Liegi sono stati in grado di sottolineare che un gatto era stato infettato dal suo proprietario e aveva sviluppato sintomi e un'infezione che è stata confermata. " Il caso, come riportato, è davvero unico. In particolare, riferisce l'AGI, l'agenzia italiana, è una ragazza positiva di 25 anni a Covid-19. Il portavoce ha aggiunto che "le autorità hanno proposto di adottare una serie di precauzioni per le persone infette che hanno un animale domestico", sebbene "non vi sia motivo di pensare che gli animali siano portatori di epidemie nella nostra società".

Anche il virologo Hans Nauwynck dell'Università di Gent ha parlato di recente. In The Social Post apprendiamo le parole dell'esperto, che ha parlato nel quotidiano belga Het Laatste Nieuws: "La diagnosi è stata fatta, non ho dubbi sul risultato, ma qui stiamo affrontando un test PCR, un modo per identificare il materiale genetico del virus ". Rimangono alcune perplessità nella dinamica del contagio: “Potrebbe esserci del materiale genetico proprietario nel campione, e quindi il campione è contaminato. Sono preoccupato che la gente abbia paura di questa notizia e che gli animali soffriranno, e non è giusto ".

A questo proposito, anche il direttore del Dipartimento di sicurezza alimentare, alimentazione e sanità pubblica veterinaria dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS), Umberto Agrimi, si è espresso: “Al momento ci sono tre casi documentati di infezione da Sars-Cov-2 negli animali domestici. Pochissimi per trarre conclusioni, ma ciò che si può dire è che per una malattia che viene trasmessa in modo così efficace da uomo a uomo, questi tre casi di infezione negli animali, in questo momento, sono più scientifici che di interesse per la salute. Tuttavia, poiché si tratta di un nuovo virus, i dati meritano ulteriori indagini, e anche questo sta iniziando in Italia. Ma una cosa è certa: gli animali sono le vittime e non i "ingrassatori". Vivendo in ambienti con forte circolazione virale, non è inaspettato che possano anche occasionalmente contrarre l'infezione. Ma da questo, per ipotizzare il suo ruolo epidemiologico, sono necessarie prove molto più forti, dice. E anche gli sforzi di sorveglianza veterinaria devono andare in questa direzione ".

zazoom