Diletta Leotta super sexy mentre fa le pulizie di primaveraAddio mamma : Sundee Rutter uccisa dal Covid-19 lascia 6 figliBonus 400 euro per chi lavoro in nero? Ecco chi ne avrebbe diritto e ...Cristina Buccino super sexy : Una bellezza unicaCoronavirus, l’allarme : Prepararsi per una nuova ondataUna vergogna : Maurizio Costanzo affonda Barbara D’UrsoDormo con te… Ad Amici Javier Rojas si becca un palo da Virginia ...La prova del cuoco cancellata : Al posto di Elisa Isoardi ritornano ...Barbara D’Urso risponde alla petizione per far chiudere i suoi ...Chi è la bella Jennifer Poni? Età e curiosità della collegiale di ...Paravati : Il giovane Francesco Palmieri ucciso in un agguatoCoronavirus e i nostri animali domestici: le risposte del Servizio ...Coronavirus, attacco al laboratorio per i test del San Camillo: ...Coronavirus : Oltre 13mila morti in Italia, quasi tremila contagiati ...Bonus 600 euro, Inps offline : Le proteste di professionisti e ...
di

Coronavirus, rivolta carceri : a Foggia detenuti tentano evasione e a Modena 3 morti

Coronavirus, rivolta carceri : a Foggia detenuti tentano evasione e a Modena 3 morti

Coronavirus, rivolta carceri : a Foggia detenuti tentano evasione e a Modena 3 morti

Coronavirus

Le proteste continuano nelle carceri. In effetti, le misure per combattere l'infezione da coronavirus includono anche una serie di restrizioni alle conversazioni con i parenti. E i detenuti sono andati su una base di guerra, in alcuni casi anche lamentando un "rischio di contagio" nella cellula. A Foggia, ad esempio, alcuni prigionieri sono riusciti a fuggire, ma sono stati bloccati poco dopo dalla polizia. I detenuti hanno fatto a pezzi un cancello della casa di blocco, l'area che li separa dalla strada. Nella città a nord della Puglia alcuni prigionieri stanno salendo le porte del perimetro della prigione. Parte del penitenziario, affermano fonti della polizia carceraria, è nelle mani dei rivoltosi. I detenuti sono sul tetto, alcuni hanno rotto le finestre e un incendio è stato avviato all'ingresso della casa del distretto.

Negli scontri con le forze dell'ordine, un prigioniero è stato ferito alla testa e portato via su una barella. Sul posto polizia, carabinieri e soldati dell'esercito. Fuori dall'istituzione ci sono parenti di alcuni detenuti che hanno cercato di motivare i detenuti e a riportarli alla calma: "Se lo fai, è peggio, devi essere calmo". Un ufficiale di polizia della prigione ha raccontato di "scene apocalittiche". "Non abbiamo il potere di nulla, ci sono cordoni delle forze dell'ordine ma non c'è più controllo. Siamo tutti qui fuori, i prigionieri hanno il controllo della prigione". Alcuni detenuti sono fuggiti rubando macchine del personale.

Caos anche nella prigione di San Vittore, nel centro di Milano, dove la protesta è esplosa al mattino presto: i detenuti hanno preso il terzo o il quinto raggio, distruggendo gli interventi chirurgici. Dalla strada adiacente alla prigione è possibile vedere carta e stracci che sono stati incendiati attaccati alle grate di una finestra e getti d'acqua per contenere le fiamme. Almeno quindici detenuti salirono sul tetto, la maggior parte con il cappuccio o il volto nascosto da una sciarpa. "Libertà, vogliamo la libertà", gridano, alzando le braccia al cielo, chiedendo il rilascio immediato. 

Momenti di tensione nel carcere di Ucciardone a Palermo, dove c'era anche un tentativo di fuga immediatamente contenuto. Diversi detenuti hanno scavalcato le passeggiate ma sono ancora all'interno delle mura della prigione. La prigione, che si trova al centro del capoluogo siciliano, è circondata da poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa.

Ieri è scoppiata una serie di proteste in numerosi penitenziari in tutta Italia. Il più violento nel carcere di Modena, dove morirono tre prigionieri. Al momento non ci sono stati segni di lesioni ai corpi. Le tre morti non sono direttamente attribuibili alla rivolta in prigione: due morti sono legate all'uso di droghe. Nel dettaglio, uno è morto per abuso di sostanze oppioidi, l'altro per benzodiazepine, mentre il terzo è stato trovato cianotico, ma la ragione di questa condizione è sconosciuta. Oltre alle tre morti, altri detenuti sono stati portati in ospedale. Sei sono considerati più gravi, portati ai servizi di emergenza della città e di questi quattro sono in prognosi riservata, terapia intensiva. Complessivamente vengono trattati 18 pazienti, in gran parte per intossicazione. Lievi feriti anche per tre guardie e sette operatori sanitari.

Rivolta ieri sera anche in prigione a Reggio Emilia: l'agitazione dei detenuti è iniziata nel pomeriggio e si è conclusa verso le 23:00. Manifestazioni sono state registrate anche nei penitenziari di Frosinone, Poggioreale e Pavia, dove i prigionieri hanno preso in ostaggio due agenti di polizia carceraria. Alcuni agenti di rinforzo arrivarono nella prigione lombarda, in partenza dalle carceri milanesi di San Vittore e Opera. Solo a tarda notte i detenuti sono tornati nelle celle, dopo essere scesi dai tetti e dai passaggi pedonali dove si erano barricati, dopo una trattativa con l'assistente procuratore di Pavia Mario Venditti.

zazoom