Ho fame : Pensionata chiama i poliziotti che arrivano e le preparano ...Alberto Zangrillo : Il coronavirus non esiste piùA Striscia la notizia Eleonora sei normale di Igor NogarottoLa piccola Evelyn scomparsa durante una passeggiata : Salvata dal ...Zinco: proprietà e benefici per la salute Addio l'autocertificazione : Da Mercoledì 3 giugno via libera agli ...Migliaia Gilet Arancioni nelle piazze: Vogliamo un governo votato dal ...Belen Rodriguez dolcissima e al naturale nel scatto con il neonatoAll'ultimo cinguettio... Trump contro Twitter, chi vincerà?Lady Gaga in lacrime per l'uscita del nuovo albumGTA Online: tributo alla Weeny IssiRiapertura regioni, Zaia dice si ai lombardi: “nessuno può uscirne ...Arkane Studios celebra il ventennale con il download gratuito di Arx ...Afroamericano George Floyd ucciso: violenti scontri a Minneapolis, un ...Cane chiuso da giorni in una cantina di Torino salvato dai vigili
di

Gaia Von Fraymann e Camilla Romagnoli investite e uccise dal figlio del noto regista

Pietro Genovese

Roma è in lutto, due vite spezzate nel cuore della vita notturna della capitale. Due sedicenni sono morte mentre attraversavano il viadotto di via Francia vicino al McDonald sotto la pioggia. Gaia Von Fraymann e Camilla Romagnoli, residenti nelle vicinanze, sono state sopraffatte e uccise sabato sera dall'auto, da una Renault Koleos, guidata da un altro giovane ventenne che si è immediatamente fermato per fornire aiuto. L'investitore è Pietro Genovese, figlio del noto regista Paolo, in stato di shock, trasportato in ambulanza al policlinico Umberto I dove è stato anche sottoposto ad esami del sangue per capire se stava guidando sotto l'influenza di alcol o droghe.

Secondo quanto riferito dal Corriere sembrerebbe che l'automobilista abbia superato l'incrocio con il semaforo verde e che improvvisamente si sia trovato di fronte, in un tratto di strada con visibilità ridotta, i due giovani (che avrebbero scavalcato il guard rail) senza avere la possibilità di evitarli. "'impatto è stato molto violento e non c'era nulla da fare per le due sedicenni. Il giornale ha anche scritto che il cellulare del conducente è stato sequestrato. Tra le ipotesi investigative prese in considerazione c'è anche che Genovese, l'autista del crossover, era al cellulare e stava parlando o chiacchierando. Il suo smartphone è stato infatti sequestrato dalla polizia stradale e sarà presto sottoposto a indagini per trovare se qualsiasi tipo di comunicazione fosse attiva al momento dell'incidente o immediatamente prima. Se l'ipotesi fosse confermata dalle indagini, la posizione del ventenne potrebbe essere ulteriormente aggravata.

Le indagini della polizia municipale mostrano che le ragazze potrebbero essere state colpite anche da altre macchine. Un automobilista dietro la Renault notò quello che era successo e si fermò immediatamente. Ma l'investigatore non esclude che altri automobilisti se ne siano andati. Sono attualmente in corso indagini da parte della polizia stradale, anche con l'aiuto dei video delle telecamere puntate su Corso Francia, per identificare tutti i veicoli coinvolti nell'incidente. I rilievi sono terminati alle 6.30 di domenica mattina, quando i corpi delle sedicenni sono state trasferite all'istituto forense. Sul posto di notte anche il procuratore Roberto Felici. Nel frattempo, la procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio.

zazoom