Errore dal dischetto di Immobile, Insigne manda il Napoli in ...Vai per perculare e vieni perculato : La scena epocale a “avanti un ...Grande Fratello Vip 2020, autoerotismo di Rita Rusic, il video ...Ottavi di Champions League: quali le sfide?Massimo Giletti e la lite con Furfaro a L'aria che tira... ...Caso Gregoretti : Adesso che succede a Matteo Salvini?Paolo Ciavarro e le lacrime per il padre Massimo : Poi un segreto su ...Non udente fa causa a Pornhub: non ci sono i sottotitoli e non ...Bimba di 6 anni morta in incendio : La mamma arrestata per omicidioVirus in Cina : Quarta vittima e primo caso sospetto in AustraliaCaso Gregoretti : Arriva il si dalla Giunta del Senato per il ...Caso Gregoretti, Matteo Salvini è pronto alla prigione a testa altaKikò Nalli e la lite con Caterina Balivo: Ecco cosa era successoIncidente sul Karakorum : Salvi gli alpinisti italiani Simone Moro e ...Grande Fratello Vip 2020, Rita Dalla Chiesa contro la Volpe difende ...
di

Giovane cuoca picchiata e ferita al volto : Arrestati due senza fissa dimora

Giovane cuoca picchiata e ferita al volto : Arrestati due senza fissa dimora
Giovane cuoca picchiata e ferita al volto : Arrestati due senza fissa dimora

Giovane cuoca picchiata e ferita al volto : Arrestati due senza fissa dimora
Al termine di una stretta indagine, ieri pomeriggio i carabinieri hanno identificato e arrestato le due persone responsabili di un tentativo di rapina di una ragazza di 19 anni per strada qualche settimana fa proprio nel centro di Mestre. Le persone fermate sono Luca Donadini, un quarantenne di origine padovana, e Jose Luis Miranda Matos, un immigrato cubano di 47 anni. Dopo le indagini, che hanno dimostrato che entrambi i soggetti sono senzatetto e con precedenti, i due uomini sono stati portati in prigione con l'accusa di rapina e lesioni aggravate. Inoltre, l'accusa di porto illegale di armi è stata presa anche nei confronti dell'italiano.

L'azione criminale si è svolta a metà novembre in Via Felisati, una traversa di Via Piave, nel cuore della città veneziana. Considerando la brutalità dell'azione, il fatto aveva fortemente allarmato l'opinione pubblica. Secondo quanto ricostruito dai militari, anche grazie alla storia della vittima, i criminali avevano preso di mira un giovane cuoca che camminava per strada. Dopo essersi avvicinati con sospetto, i due iniziarono a colpire la giovane donna con violenti calci alla schiena e schiaffeggiarla per derubarla. Un pestaggio brutale che, tuttavia, non ha intimidito la vittima che, sebbene in difficoltà, ha trovato il coraggio di difendersi.

Di fronte alla reazione inaspettata della ragazza, il quarantenne aveva tirato fuori un coltello e gli aveva tagliato il viso. Il lama aveva procurato una lesione profonda e una cicatrice visibile, quasi un triste ricordo della storia inquietante. Dopo averla ferita, i due sono fuggiti abbandonando la vittima a terra. Quest'ultimo, nonostante tutto, si alzò e andò in ospedale per ricevere cure mediche. Subito dopo raggiunse la stazione dei Carabinieri in via Miranese a Mestre denunciando ai militari ciò che era accaduto poco prima.

Gli uomini dell'arma iniziarono immediatamente le indagini. Grazie alla testimonianza della vittima e alle telecamere di sicurezza presenti nell'area in cui era avvenuta la violenza, gli investigatori sono stati in grado di rintracciare i due aggressori, successivamente riconosciuti senza dubbio dalla vittima. L'italiano e il cubano, secondo i resoconti degli stessi carabinieri, sono due sbandati che gravitano attorno all'area della stazione, senza dimora fissa e che in quell'occasione cercavano di derubare la ragazza delle sue cose.

da Vito Oliva
zazoom
-
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàMestregiovanecuocapicchiata
Clicca qui e commenta questo post!