Coronavirus, attacco al laboratorio per i test del San Camillo: ...Coronavirus : Oltre 13mila morti in Italia, quasi tremila contagiati ...Bonus 600 euro, Inps offline : Le proteste di professionisti e ...Non ce ne frega un c***o se ci saranno milioni di morti : Registrano ...Coronavirus, bollettino 1 Aprile : 110.574 casi, 13.155 morti (+727), ...Coronavirus, il 18enne Mattia ha mantenuto la promessa alla mammaCoronavirus, positivo gatto domestico : La giovane padrona ha il ...A Milano si sperimenta un test rapido per riconoscere gli anticorpi ...Foggia: Bomba davanti a casa di riposo per anzianiA Bari guarisce il primo paziente Covid: Applausi dei medici mentre ...Luigi Di Maio : Dall'estero arrivate 30 milioni di mascherine, 22 ...INPS e bonus di 600 euro : non c'è fretta, sito bloccato inutilmenteCancellare i programmi di Barbara D’Urso : La petizione spopola sul ...Domenico e Silvia : L'amore in corsia durante il coronavirusCoronavirus, il picco è stato raggiunto : Durerà fino a luglio
di

Riempiamo Roma! Ex Ilva, partito lo sciopero

Riempiamo Roma! Ex Ilva, partito lo sciopero

Riempiamo Roma! Ex Ilva, partito lo sciopero

ArcelorMittal

Gli ex lavoratori Ilva si fermano per 32 ore e sono pronti a raggiungere Roma per l'evento nazionale CGIL, CISL e UIL su industria, crescita e occupazione. L'iniziativa abbraccia varie crisi industriali, attese migliaia di lavoratori da tutta Italia. Tra le controversie anche quella di ArcelorMittal con dipendenti e sindacati che protestano contro il nuovo piano aziendale che prevede ulteriori 4.700 licenziamenti entro il 2023 per continuare a gestire l'impianto. Lo sciopero dei lavoratori dell'acciaieria di Taranto è iniziato alle 9 di lunedì 9 e termina alle 7 di mercoledì 11. "Riempiremo Roma", ha dichiarato il segretario generale della CGIL Maurizio Landini, alla vigilia dell'evento e il giorno successivo quale il primo ministro Giuseppe Conte, parlando dell'ex Ilva, aprì l'ingresso di società con partecipazione pubblica.

Dal capoluogo pugliese sono in partenza verso la capitale 15 pullman, dopo il volantinaggio in fabbrica dei delegati sindacali di Fim, Fiom e Uilm. Martedì 10 è prevista la manifestazione nazionale a Roma, con concentramento alle ore 10 in piazza Santi Apostoli. Per Fim, Fiom e Uilm "è evidente che si rende necessario l'intervento del governo affinché si assuma una posizione chiara e in controtendenza rispetto a quanto prospettato da ArcelorMittal attraverso la presentazione del piano industriale". Ha indetto lo sciopero anche il sindacato Usb, annunciando un presidio alle portinerie e poi un'assemblea davanti agli uffici della direzione di ArcelorMittal.

"Confidiamo che ci sarà qualche migliaio di lavoratori degli stabilimenti Ilva. Una partecipazione e una determinazione molto forti", ha detto Landini. "Saremo in piazza a Roma per chiedere una seria politica industriale, investimenti, per aprire i cantieri, sostenere il Mezzogiorno. ArcelorMittal deve rispettare i lavoratori della ex Ilva e la comunità di Taranto. Gli accordi non sono carta straccia", ha scritto su Twitter la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan. Alla manifestazione di domani è prevista la presenza anche del segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo.

I sindacati, intanto, sono stati convocati al ministero dello Sviluppo economico per giovedì 12 dicembre 2019, alle ore 17, per un incontro su Ilva in amministrazione straordinaria. L'incontro, al quale saranno presenti anche i commissari straordinari dell'Ilva, sarà presieduto dal ministro Stefano Patuanelli. Lo stesso Patuanelli ha parlato di "piano D", riferendosi all'ipotesi, ventilata dal premier Giuseppe Conte, dell'ingresso "di una partecipata pubblica" per provare a trovare una soluzione alla crisi dell’acciaieria di Taranto, dopo il passo indietro degli acquirenti di ArcelorMittal.

zazoom