Colpita da scarica elettrica mentre fa la doccia! 50enne trovata ...Batteri killer, troppi morti! Italia prima in EuropaDiletta Leotta, chi è l'uomo al suo fianco? Eva Henger insuperabile! Lo scatto hot provoca i fan MotoGp: Marc Marquez domina a ValenciaBelen Rodriguez è sotto ipnosi: cosa è successo a Tù sì que vales Il lato B è da infarto! Raffaella Fico riprende gli allenamentiNon si vede un ca***! Ornella Vanoni, gaffe epocale in direttaIstigazione all’odio razziale e diffamazione : denunciato Chef RubioOltre 200 esami tra esami, test e screening nella giornata di ...Prende l'auto della madre, Daniele Burelli muore a 16 anniMorto il rapper Cry Lipso: aveva solo 21 anniNon porta le mutandine... Justine Mattera bollente e trasparenteMaltempo, forti disagi a Firenze e RomaFrancesco Monte: Non ho mai tradito Giulia Salemi
di

Cercasi malati terminali! I Pro Vita contestano la campagna dei Radicali

Uno spot choc dei Radicali che cercano malati terminali come attori protagonisti è stato contestato ...
Cercasi malati terminali! I Pro Vita contestano la campagna dei Radicali

Cercasi malati terminali! I Pro Vita contestano la campagna dei Radicali

Cercasi malati

Uno spot choc dei Radicali che cercano "malati terminali" come "attori protagonisti" è stato contestato dal fronte pro life. Intanto la maggioranza si muove in direzione di una legge sul "fine-vita". Il video, che stando a Pro Vita e Famiglia è tratto da uno spot dei Radicali, si apre con un virgolettato choc: "Cerchiamo malati terminali per ruolo da attore protagonista, fatevi vivi". Dopo la disposizione della Consulta sul suicidio assistito, i toni si sono accesi.

Il fronte pro life contesta la linea di coloro che sono favorevoli alla cosiddetta liberalizzazione delle pratiche eutanasiche. Una breccia legislativa è stata aperta. E i progressisti ritengono che ora il Parlamento possa legiferare in maniera aperturista. Come stabilito da quella che è stata chiamata "piattaforma Cirinnà". Contrari sono invece i cattolici conservatori, che ora attaccano a testa bassa la strategia comunicativa del radicalismo democratico. C'è il timore, insomma, che l'Italia possa presto uniformarsi a realtà come Belgio ed Olanda.

Lo stesso timore che ha l'organizzatore della kermesse pro life e pro family di Verona, Toni Brandi, che in un video postato pure su You Tube si è chiesto se si stesse scherzando mediante l'espressione "fatevi vivi", contestando poi la "strategia pro morte dei Radicali". Quella che muoverebbe lo spot mostrato nella parte iniziale del filmato. La domanda è rivolta pure al professor Giuseppe Conte: "Che ne pensa presidente?", viene domandato. E il rilancio è destinato ad alimentare tutta un'altra proposta: quella sulla necessità di una legge che intervenga in maniera forte sulla cure palliative. Per il fronte opposto a quello della sinistra, quelle rappresentano la vera strada da perseguire. 

Dopo una disamina sul peso mediatico dato alla vicenda di Dj Fabo, Brandi pone il problema del substrato culturale alla base della visione del mondo. "Il suicidio - afferma - va prevenuto". Ma il primo ddl, com'è noto da un paio di giorni, è già stato presentato. Sembra lecito ipotizzare che la maggioranza trovi una quadra. In quel caso, il dibattito diventerebbe ancor più serrato.

Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Cercasi malati
da Zazoom
zazoom
- 5 5 5
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàCercasi malatiterminaliPro Vitacontestano
Clicca qui e commenta questo post!