Nintendo Switch Tour, nei centri commercialiElisabetta Gregoraci finisce in ospedale: l’incidente per ‘colpa’ del ...Mara Venier: La rivalità con la D'Urso? Non ne potevo piùCalciatori ed esponenti della moda a napoli per Michele FranzeseAmici Celebrities, semifinale : i due eliminati e i quattro finalistiLe occhiaie sono il tuo peggior incubo? Ecco i rimedi economici per ...Katarina Raniakova, ex moglie Alex Belli : Litigare per un uomo così…Silvia Toffanin e il rapporto con Marina, sorella di Pier Silvio ...Selvaggia Lucarelli contro Barbara D'Urso: Usa la malattia per alzare ...Nulla di grave! Malore per Matteo Salvini, portato in ospedalePraticamente nuda! Emily Ratajkowski infiamma Miami con un costume ...Hai già la pensione! 65enne diventa mamma e l'Inps non le riconosce ...Franco Battiato e la malattia, la decisione! Si ritira dalla musicaLa gravidanza social dell'ex onorevole Laura Coccia, affetta da una ...Miranda Kerr di Victoria's Secret è mamma per la terza volta
di

L'economia mondiale è in recessione ma non è colpa del commercio

DAVOS, Svizzera (AP) - Il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le sue previsioni per la ...
L'economia mondiale è in recessione ma non è colpa del commercio

L'economia mondiale è in recessione ma non è colpa del commercio
DAVOS, Svizzera (AP) - Il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le sue previsioni per la crescita economica mondiale quest'anno, citando l'accresciuta tensione commerciale e l'aumento dei tassi di interesse negli Stati Il Fondo monetario internazionale ha annunciato che prevede una crescita globale quest'anno del 3,5%, in calo dal 3,7% nel 2018 e dal 3,7% previsto per il 2019 a ottobre.                                               

Svelando le sue previsioni al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, il fondo ha lasciato la sua previsione per la crescita negli Stati Uniti quest'anno invariato al 2,5%. Ma ha ridotto le prospettive di crescita per i 19 paesi che utilizzano la valuta euro all'1,6% dall'1,8%. La crescita nei paesi dei mercati emergenti dovrebbe rallentare al 4,5% dal 4,6% nel 2018. L'FMI prevede che l'economia cinese - la seconda più grande al mondo - crescerà del 6,2% quest'anno, dal 6,6% nel 2018 e più lenta dal 1990. Anche la Banca mondiale e l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici hanno declassato le loro previsioni di crescita mondiale. 


I più ricchi del mondo hanno visto aumentare le loro fortune di $ 2,5 miliardi al giorno nel 2018, afferma Oxfam

Economia

Le crescenti tensioni commerciali rappresentano un grave rischio per l'economia mondiale. Sotto la guida del presidente Donald Trump, gli Stati Uniti hanno imposto tasse sulle importazioni di acciaio, alluminio e centinaia di prodotti cinesi, attirando rappresaglie dalla Cina e da altri partner commerciali statunitensi. "L'incertezza commerciale più elevata indebolirà ulteriormente gli investimenti e interromperà le catene di approvvigionamento globali", ha detto l'economista capo del FMI Gita Gopinath.

L'aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e altrove sta inoltre bloccando i governi dei mercati emergenti e le società che si sono indebitate pesantemente quando i tassi erano estremamente bassi dopo la Grande Recessione del 2007-2009.  Mentre i debiti si ribaltano, questi mutuatari devono rifinanziare a tassi più alti. Un dollaro in aumento sta anche rendendo le cose più difficili per i mutuatari dei mercati emergenti che hanno sottoscritto prestiti denominati nella valuta statunitense. (Fonte : Associated Press) 

Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Economia
da bclemente03@
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : PoliticaEconomiadebito mondiale politicarecessioneFondo Monetario Internazionale
Clicca qui e commenta questo post!