Marica Pellegrinelli dopo Eros : A Ibiza con il nuovo fidanzato ...M5s sopra il 20%! Sondaggi politici, la crisi di governo porta in ...Sono una roccia! Miriam Leone bellissima su instagramI social non mi avranno mai! Maurizio Costanzo e la reteMassimo Giletti ... ecco perché ho detto no alla RaiEr maiale! Temptation Island Vip : Tina Cipollari contro Er fainaPaola Di Benedetto fa ingelosire il suo ex fidanzato con Andrea ...Flavio Briatore si improvvisa cantante per conquistare Elisabetta ...L’allenamento sexy di Taylor Mega è da infarto!L’ha assunta mentre allattava al seno della mamma! Hashish e cocaina ...Sono più felice adesso! Jenni Lee, da star del porno a senzatettoHo ritrovato l’amore con una donna! La svolta di Federica Lisi, la ...Si vede tutto! Sabrina Salerno manda i follower in estasi con uno ...Sono uno schianto e le faccio vedere! Veronica Maya sfoggia un ...Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi litigano di brutto
di

Ho ucciso Anna per 3 euro e una birra! Confessa l'assassino dell'anziana

A distanza di due settimane dal ritrovamento del corpo senza vita della signora Anna Piccato, ...
Ho ucciso Anna per 3 euro e una birra! Confessa l'assassino dell'anziana

Ho ucciso Anna per 3 euro e una birra! Confessa l'assassino dell'anziana
A distanza di due settimane dal ritrovamento del corpo senza vita della signora Anna Piccato, brutalmente assassinata nei Giardini di Annonay del comune Barge (Cn) la mattina del 23 gennaio 2019, ha confessato le sue responsabilità Daniele Ermanno Bianco, nella sua confessione il 40enne ha specificato anche l’arma del delitto, una chiave inglese. Al secondo interrogatorio è crollato e ha confessato, è stato Daniele Ermanno Bianco a uccidere la 70enne Anna Piccato nei giardini di Barge, nel Cuneese, lo scorso 23 gennaio. A inchiodarlo l'esito della comparazione degli esami biologici eseguiti dal perito incaricato dalla Procura di Cuneo su oggetti e capi di abbigliamento trovati sulla scena dell'omicidio e altri in possesso del sospettato. In particolare, sono state rinvenute tracce ematiche della vittima sui capi di abbigliamento e manufatti di proprietà dell'arrestato. Questo, sommato alle numerose incongruenze e alle continue ritrattazioni fornite da Bianco su cosa avesse fatto la mattina dell'omicidio, hanno incastrato il colpevole. L'arma usata per commettere l'omicidio non è stata ancora rinvenuta, ma sarebbe una pesante chiave inglese della quale l'uomo si sarebbe disfatto assieme al giubbotto che indossava, gettandoli entrambi in un cassonetto poco prima dell'arrivo del camion della nettezza urbana.

Anna Piccato

Bianco ha confessato mercoledì scorso al secondo interrogatorio in carcere da parte del procuratore Dodero e del Pubblico ministero Alberto Braghin che coordina le indagini. L'omicida ha sostenuto di attraversare un momento di grande difficoltà economica, circostanza che lo avrebbe spinto a rapinare la donna. La mattina del 23 gennaio l'assassino ha atteso la vittima all'uscita di un bar del paese e, dopo averla seguita, l'ha bloccata nei pressi di via Giolitti colpendola una prima volta con la chiave inglese. Quindi, approfittando dello stato di stordimento, l'ha trascinata lungo il giardino, finendola con altri colpi alla nuca, almeno dieci secondo il medico legale che ha eseguito l'autopsia. L'uomo ha poi sfilato il giubbotto della vittima e le ha rubato 3 euro (l'unica somma di denaro che la vittima aveva con sé) per poi allontanarsi verso il centro del paese. Qui ha prelevato lo zaino che aveva precedentemente nascosto nel sottoscala di un'abitazione e ha nascosto la chiave inglese. Lungo il tragitto per recarsi in un bar, dove ha consumato una birra, Bianco si è accorto di essersi macchiato di sangue il giubbotto arancione che indossava. A quel punto ha estratto la chiave inglese dallo zaino, l'ha avvolta all'interno del giaccone e ha gettato tutto dentro un cassonetto della nettezza urbana. Successivamente si è recato in altri negozi di Barge per poi rientrare a casa, dove si è cambiato gli abiti ed è ripartito per Pinerolo, luogo in cui è stato rintracciato e fermato da una pattuglia dei carabinieri.

I carabinieri hanno interrogato 180 persone della zona che a vario titolo intrattenevano rapporti con la vittima e hanno studiato una quindicina di video tratti da sistemi di videosorveglianza privata. «Bianco non è riuscito - ha spiegato Rocco Italiano, comandante provinciale dei Carabinieri - a giustificare la sua presenza, a quell'ora del mattino nei pressi del luogo dell'omicidio, e alla fine è crollato».


Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Anna Piccato
da Zazoom
zazoom
- 5 5 5
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàAnna PiccatoDaniele Ermanno BiancouccisobirraConfessa
Clicca qui e commenta questo post!