'Ndrangheta - blitz nel Reggino: arrestiNicaragua - proteste: un morto e 6 feritiBennet conferma: violentato da AsiaMolestie: altra donna accusa KavanaughGaza - scontri: ucciso un palestineseVoto Maldive: Solih reclama vittoriaUsa - dazi su made in Cina in vigore oggiSalvini: urge legge su legittima difesaMaldive:"vincente"candidato opposizioneMondiale volley - Italia batte Olanda 3-1
di

Massa : Oltre 170 neonati cardiopatici nati all’OPA

Massa : Oltre 170 neonati cardiopatici nati all’OPA
Bassissimi ricoveri ripetuti, grande attrazione di bambini da altre regioni e la popolazione ...
Massa : Oltre 170 neonati cardiopatici nati all’OPA

Massa : Oltre 170 neonati cardiopatici nati all’OPA
Bassissimiricoveri ripetuti, grande attrazione di bambini da altre regionie la popolazione ringrazia e sostiene la struttura concospicue donazioni: per aiutare chi è in difficoltà e perl’acquisto di culle termiche di ultima generazione. La Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica, CNR -Regione Toscana , gestisce l’ospedale del Cuore meglio noto come O.P.A. di Massa, oltre allastruttura di Pisa “S. Cataldo”, nell’Area della Ricerca. Importante l'attrazione extraregionale, indicedell'elevato credito clinico della struttura, cui ci si rivolge anche da fuori regione: in sintesi il 43%per la cardiochirurgia pediatrica ed il 33% per la cardiologia pediatrica.L’Ospedale del Cuore e la Fondazione tutta costituiscono una struttura concentrata quasiunicamente sull'alta ed altissima specialità.Gli esiti sono assolutamente di eccellenza, come dimostrato dal fatto che la Fondazione hamantenuto negli anni la più bassa incidenza di ricoveri ripetuti per la stessa patologia (fonteindagine della Scuola "S. Anna” di Pisa per conto della Regione Toscana): 3,5% a fronte di unamedia toscana del 6,3%.

E ciò nonostante si tratti, appunto, quasi unicamente di alta ed altissima specialità.A questo si aggiunge il più alto gradimento dell'utenza rispetto all'esperienza di ricovero,confermata anche dal più basso livello di dimissioni volontarie (5 in un anno!).Ma l’OPA, in particolare, si occupa dei propri pazienti ancora prima della nascita: in poco più di dueanni oltre 170 neonati hanno visto la luce presso l’area nascita dell’Ospedale del Cuore di Massagestita in collaborazione con la Ginecologia ed Ostetricia del Nuovo Ospedale delle Apuane:un’area nascita specificamente destinata ad accogliere parti di madri cardiopatiche e nascite dineonati a cui è stata diagnosticata in utero un grave cardiopatia congenita.L’Ospedale del Cuore è fortemente apprezzato dalla collettività che in varie occasioni lo hasostenuto e lo sostiene.Una famiglia di Massa ha donato all’OPA una cospicua, forte, donazione che ha consentitol’acquisto di culle termiche di ultima generazione, con una tecnologia molto sofisticata: le culle, giàcollaudate ed installate, consentono il trasferimento proprio dei neonati cardiopatici nati nell’areanascita dell’Ospedale del Cuore nella Terapia Intensiva Neonatale ed la permanenza in talereparto, essendo dotate di tutte le tecnologie necessarie per la migliore cura dei piccoli.Le benefattrici, che hanno seguito con interesse la spiegazione delle neonatologhe della strutturasulle caratteristiche delle culle, hanno preferito non far risaltare il proprio nome.

Allo stesso modo ha preferito mantenere il riserbo una famiglia di Luni che ha donato ben €80.000 all’Ospedale del Cuore a favore delle attività sanitarie in ambito pediatrico e segnatamenteper coloro che ne hanno più bisogno. “E’ stato un incontro toccante, con due persone che, conestrema semplicità sono venute per fare questa donazione” - dice il Dr. Ciucci, Direttore Generaledella Fondazione Monasterio.Due storie diverse, due modi concreti e riservati con cui si è voluto “solo” dare una concreta manoad una struttura che lavora per i bambini che hanno problemi e stare a fianco delle loro famiglie.La solidarietà e la generosità che hanno contornato e sostenuto l’Ospedale del Cuore – dicono allaFondazione - “costituiscono un motivo di grandissima soddisfazione e di stimolo per tutto ilpersonale della struttura, uno stimolo a continuare nel quotidiano impegno, tra mille difficoltà, didare ai nostri pazienti la miglior cura e la migliore attenzione”. E concludono “Ci piace sottolinearecome è anche grazie ad atti come questi che l’OPA è cresciuto in questi anni”.

Due parole sulla Fondazione. 
Costituita nel 2007 dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dalla Regione Toscana per la gestionee l'ulteriore sviluppo delle attività sanitarie specialistiche e di ricerca di interesse del SSR toscano,2già svolte dall'Istituto di Fisiologia Clinica CNR, la Fondazione costituisce un ente pubblicospecialistico del Servizio Sanitario Regionale, ai sensi della Legge n. 85/2009.L’Ente svolge attività sanitarie e di ricerca, cui si affianca un importante settore di innovazionetecnologica. La Fondazione ha due sedi operative: lo Stabilimento ospedaliero di Pisa, “S. Cataldo”presso l'Area della Ricerca CNR, e quello di Massa (Ospedale del Cuore "G. Pasquinucci", giàOspedale Pediatrico Apuano), a Montepepe.Nel complesso, la Fondazione costituisce un centro di alta specialità per la diagnosi e cura dellepatologie cardiopolmonari, comprese le patologie rare di interesse specifico, quali ad esempio lecardiopatie congenite, le dislipidemie ereditarie, l'emocromatosi, l'ipertensione polmonare el'amiloidosi. Oltre alle attività di cardiologia neonatale, pediatrica e per adulti, la Fondazione erogaprestazioni di cardiochirurgia pediatrica ed emodinamica diagnostica ed interventistica neonatale epediatrica (ambiti in cui costituisce centro di riferimento regionale), cui si affiancano le attività dianestesia e terapia intensiva neonatale, pediatrica e per adulti ed un’importante attività didiagnostica per immagini; presso la struttura pisana, poi, la Fondazione eroga, oltre ad attività dicardiologia, emodinamica ed elettrofisiologia, attività di pneumologia, trattamento delleipercolesterolemie ed di imaging avanzato.
Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : neonati cardiopatici
Scritto da Redazione Zazoom letto volte.
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : Saluteneonati cardiopaticiMassaFondazione ToscanaRegione Toscana
Clicca qui e commenta questo post!