Benzinaio dimentica di chiudere l'impianto ... 80 fanno il pieno ...Crisi tra Chiara e Fedez? La Ferragni spiega come stanno le coseLa duchessa di Sussex Meghan Markle è incinta del suo primo figlioGiusto o sbagliato? Lodi : I bambini stranieri esclusi dalle mense ...Frosinone : Masso di 4 quintali sulla Toyota, 30enne miracolato esce ...Domenica In vs Domenica Live : Mara Venier replica alle frecciatine ...Padova : La piccola Giulia uccisa dalla leucemia come la gemella GretaPanama : 44enne per un selfie precipita e muore dal 27° piano - VideoMantova : 76enne Roberto Michelini spara e uccide figlio compagnaMilano, rifiuti ancora in fiamme : rogo in capannoneNepal : Recuperati i corpi degli alpinisti mortiElisa Promettimi : 5 bambini sotto i 5 anni muoiono per malnutrizione.TANTE STAR ALLA FINALE DEL FESTIVAL CINEMA E FICTION CAMPANIA 2018Aggredito bimbo nero a Bari : ti facciamo biancoTEMPTATION ISLAND : VALENTINA DE BIASI E ORONZO SI SPOSANO?
di

Facebook analizza l’umore dei ragazzini per vendere la pubblicità

Facebook analizza l’umore dei ragazzini per vendere la pubblicità
Due dirigenti australiani di Facebook analizzano gli stati d’animo dei giovani utenti del socila ...
Facebook analizza l’umore dei ragazzini per vendere la pubblicità

Facebook analizza l’umore dei ragazzini per vendere la pubblicità
Due dirigenti australiani di Facebook analizzano gli stati d’animo dei giovani utenti del socila per capire come e quando mostrargli  messaggi pubblicitari. Questo è quanto si legge in un documento riservato di 23 pagine intercettato da The Australian. L’analisi di David Fernandez e Andy Sinn mostra algoritmi in grado di monitorare post, foto e interazioni di 6,4 milioni di utenti australiani e neozelandesi di 14 anni  per intercettare i sentimenti di paura , sfiducia, ansia o nervosismo. E prevedere quando si ripresenteranno nell’arco della settimana o si alterneranno con un maggiore ottimismo. 

Il documento — denominato «Confidential: Internal Only» — suscita polemiche perché chiama in causa i minorenni, ma il problema della targhettizzazione non etica non è nuovo. Nel 2016 lo ha sollevato , evidenziando che gli inserzionisti potevano indirizzare gli annunci per «affinità multiculturale». Facebook è intervenuto disattivando il tag quando si parla di alloggio, credito e occupazione, così da evitare l’esclusione a priori di determinante categorie quando si promuovono affitti o si offre lavoro. Ha inoltre annunciato una migliore definizione di cosa è discriminatorio e cosa non lo è nelle sue policy. 

Ma l’attenzione al nostro umore non è una novità, infatti nel giugno del 2014, Facebook ha pubblicato i risultati di un esperimento che aveva esposto quasi 700 mila utenti a contenuti soprattutto positivi o soprattutto negativi.
Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Facebook
Scritto da Anna Spiotta letto volte.
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : WebFacebookpubblicitàmessaggi pubblicitariutenti
Clicca qui e commenta questo post!